Nintendo ha saputo innovare, e forse questo l’ha premiata, Wii U ha superato le 400.000 unità nella prima settimana di vendita, e resta ancora sold-out nei retail store Americani, tutto questo ci viene rivelato direttamente dal presidente di Nintendo America Reggie Fils-Aime.

In totale, ci rivela il presidente di Nintendo America, sono state portate a casa nell’ultima settimana ben 700.000 console marchiate Nintendo, delle quali circa 300.000 console appartengono al primo Wii, mentre le restanti 400.000 unità sono del nuovo Wii U.

Il Wii U è essenzialmente terminato nei negozi e stiamo facendo del nostro meglio per continuare a rifornirli di scorte

E’ stato molto difficile stimare a priori la domanda al quale il nuovo Wii U poteva essere soggetto al lancio, perché rappresenta una vera innovazione nel mondo del gaming senza contare più di tanto sulla potenza bruta, dato che la console non può vantare di hardware di ultimissima generazione.

Ad aggiungersi a tutto questo, il nuovo Wii U resta non disponibile presso i principali rivenditori online sul territorio Americano sin dal lancio che è avvenuto una settimana fa. Se vogliamo fare un paragone possiamo prendere le vendite del primo Wii che toccarono le 600.000 unità nel mese di Novembre 2006 quando Nintendo non riusciva ancora a tenere testa alla domanda che era molto elevata.

Altro punto a favore se vogliamo trovarlo per Wii U sarà il prezzo, 299€/299$ per la versione base e 349€/349$ per la versione Premium che include Nintendo Land e 32GB di memoria Flash determineranno il successo della console soprattutto che l’arrivo delle nuove console da parte di Sony e Microsoft alzeranno la posta in gioco spostandosi sulla soglia dei 500€. Molti dicevano che sarebbe stato un flop, Nintendo ci ha scommesso  sembra l’unica pronta a innovare cambiando letteralmente tutto il sistema, di nuovo, chi vivrà vedrà…

Via |  The Verge

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: