Quando si lancia un’ interfaccia utente nuova, come quella del nuovo Nintendo Wii U, capita spesso che ci sia scetticismo e preoccupazione circa le sorti di mercato del nuovo prodotto, ma secondo Iwata, una volta superato il timore iniziale, Wii U diventerà di fatto lo standard del settore.

Il Presidente di Nintendo Satoru Iwata in un’intervista si è espresso su questo argomento, spiegando di essere convinto che lo scetticismo che circonda la nuovissima console Wii U, che abbiamo provato in anteprima alcune settimana fa, non durerà molto, e lascerà presto il posto all’entusiasmo per il nuovo prodotto e alle novità ad esso legate.

Ricordiamo che il Nintendo Wii U in Italia sarà disponibile dal 30 Novembre, e può essere acquistato sia online, sia nelle grandi catene di elettronica di consumo, come Mediaworld, di cui vi segnaliamo il nuovo volantino.

Non che i risultati di vendita stiano andando male, con oltre 400.000 console vendute nei primi giorni dalla sua uscita, ma Iwata avverte una sorta di diffidenza verso la Wii U, soprattutto dai parte dei non addetti al settore, i casual gamers e le famiglie.

“Nintendo ha prestato molta attenzione alla dinamica di più persone che giocano ai videogiochi insieme nella stessa stanza. Con Wii U abbiamo pensato di ampliare questo concetto in stanze separate che sono collegate on-line. Il Miiverse è una comunità di rete dedicata ai videogiochi, che rappresenta un gioco molto particolare improntato al sociale, qualcosa che non è mai esistito prima. “

Wii u
Il logo di Wii U

Iwata aggiunge che quando stavano studiando le caratteristiche per la piattaforma on-line del Wii U, non erano affatto interessati a offrire gli stessi servizi dei concorrenti Microsoft e Sony. Infine Iwata, nel corso dell’intervista, si è detto dispiaciuto per l’aggiornamento del sistema al day one; gli acquirenti infatti, non appena accesa la console, dovranno eseguire un corposo aggiormento:

“Mi sento molto dispiaciuto per il fatto che gli acquirenti di Wii U devono sperimentare un aggiornamento che richiede così tanto tempo, che porta alcuni servizi che non erano disponibili al momento del lancio dell’hardware.”

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: