Ieri è stato il grande giorno: Microsoft Windows 10 è stato reso ufficialmente disponibile e, tramite Windows Update, sarà distribuito gratuitamente anche su tutti i computer già esistenti, sebbene a scaglioni.

Sono in molti dunque a non aver ancora messo le mani sul nuovo OS a cui Microsoft affida il proprio ennesimo rilancio, dopo il sostanziale insuccesso di Windows 8/8.1, e proprio a costoro vogliamo offrire una rapida carrellata delle principali novità, perché negli ultimi anni Microsoft ha proceduto a cicli, alternando sistemi operativi più innovativi ma sostanzialmente sbilanciati e non in grado di accontentare gli utenti ad altri in cui si è consolidato quanto di buono fatto col precedente, aggiustando però al contempo il tiro.

Senza fare dietrologia, questo negli ultimi anni è proprio il caso di Windows 8 e ora di Windows 10. A Redmond si sono impegnati a fondo per offrire la migliore esperienza d’uso possibile per tutti i tipi di utenti e soprattutto per riuscire a creare un vero ecosistema coerente e consistente che vada dal mobile ai desktop. Ci saranno riusciti? Lo si potrà dire tra un anno circa, con i primi dati di vendita, per il momento le sensazioni sono ottime.

windows 10

1. Interfaccia utente rinnovata

La prima e più ovvia novità riguarda l’interfaccia utente, che era anche stata bersaglio delle critiche più feroci, poiché sostanzialmente puntava eccessivamente su funzioni utili per il mondo touch e mobile ma che gli utenti di desktop e notebook trovavano scomode e difficili da utilizzare con mouse e tastiera.

Windows 10 invece si adatta a entrambi gli ambiti in maniera fluida. Le app a tutto schermo possono ora essere ridotte a finestra sul desktop, lo start menu pu essere visualizzato anche nella maniera tradizionale, benché abbia sempre mantenuto il caratteristico aspetto a tile, e ci sono nuovi modi per affiancare fino a quattro app, in modo da aumentare il multitasking.

I power user inoltre troveranno comode le nuove funzioni per arrangiare le finestre in anteprima sulla falsariga di Expose su OS X e la possibilità di gestire desktop multipli.

windows 10 novità

2. Nuovo menu start

L’abbiamo citato in apertura: la revisione del menu start, da sempre croce e delizia di Windows, offre ora agli utenti quello che cercavano, un’esperienza d’uso che si adatta alla piattaforma. Windows 10 capirà automaticamente, durante l’installazione, se si trova su un desktop o un tablet e proporrà all’avvio due soluzioni differenti, con quella che conosciamo su Windows 8 relegata all’utilizzo mobile e touch.

Su desktop invece tornerà un menu più vicino a quello tardizionale, sebbene ibrido: ritroveremo cioè le care liste delle app aperte di recente etc. ma l’utente potrà anche organizzare nello spazio a destra vari elenchi delle tile che utilizza di più, ora più utili perché eseguibili anche su desktop, in finestra.

novità windows 10

3. Cortana

L’introduzione di Cortana è però forse una delle più grandi novità di Windows 10: il sistema Microsoft infatti non aveva mai offerto su desktop un assistente vocale e Cortana, nata su Windows Phone lo scorso anno, rappresenta proprio questo, la risposta ai vari Apple Siri e Google Now.

Perfettamente integrata nella funzione ricerca, Cortana può essere configurata dall’utente per essere più o meno proattiva: in pratica a più dati personali avrà accesso più sarà utile nel prevenire i nostri bisogni ricordandoci appuntamenti, voli, viaggi, compleanni, mail etc. Ma Cortana, che su Windows 10 supporta anche i comandi vocali e può quindi essere attivata con un semplice “Hey, Cortana” pu svolgere per noi anche ricerche, fornirci dati su meteo, traffico, rispondere a mail e molto altro ancora.

windows 10

4. Le nuove app universali per calendario, contatti, mail, foto e mappe

Microsoft ha completamente ridisegnato le app principali di Windows 10 con un doppio obiettivo: renderle semplici e potenti al tempo stesso e uniformare l’esperienza d’uso anche su mobile (quando appunto in autunno arriverà Windows 10 mobile).

La nuova app mail ad esempio è facile ed efficiente da usare grazie alle conversazioni accorpabili su un unico tema, a nuovi modi semplici e veloci di cancellare o archiviare i vari messaggi ma tutte, in generale, sono soprattutto perfettamente integrate con Cortana, così da fornirle dati e materiale per renderla il più utile possibile.

windows 10

5. Continuum

Continuum è una delle altre grandissime novità e consentirà a quei dispositivi che ossono funzionare sia da desktop che da mobile di cambiare da soli l’impostazione dell’interfaccia per mantenere sempre un’elevata usabilità. Sganciate la tastiera da un tablet ibrido ad esempio e il menu passerà alla modalità schermo intero, così come le app. Collegate lo smartphone top gamma a schermo, mouse e tastiera tramite una docking station invece ed avrete il vostro computer perfettamente funzionante riprodotto a schermo e impostato come un desktop (per questo epr bisognerà attendere che Windows 10 mobile giunga sugli smartphone).

windows 10

6. Browser Edge

Edge è il nuovo browser che sostituisce Internet Explorer e introduce tantissime novità, oltre ad essere finalmente leggero, veloce ed affidabile e dotato di supporto a tutte le ultime novità del Web e agli standard più diffusi. Presto inoltre dovrebbe arrivare anche il supporto alle estensioni, ma accadrà più avati, tramite aggiornamento.

windows 10

7. Centro di Controllo

Centro Controllo è un’interessante funzione che giunge direttamente dall’ambito mobile ed offre una schermata, richiamabile cliccando sull’icona presente nella task bar oppure effefttuando uno swipe da destra, che raggruppa le notifiche per app e consente un accesso rapido ad alcune funzioni principali. Aspetto e funzioni sono completamente personalizzabili e consente anche di svolgere alcune azioni, ad esempio sugli avvisi mail.

windows 10 nuove features

8. Streaming da Xbox a PC

La funzione è ancora in beta ma ha già mostrato di funzionare piuttosto bene tramite connessione WiFi e vi consentirà di riprodurre in streaming il vostro gioco preferito dalla console al PC o al notebook anche se per interagire dovrete comunque utilizzare il controller della Xbox connesso tramite USB al device che riceve lo streaming e non sarà quindi possibile utilizzare mouse e tastiera (del resto il gioco è quello originale che in quel momento sta girando su Xbox e non supporta quindi i comandi tipici dei giochi per PC.

La funzione inoltre consente anche di registrare fino a due ore di video, salvandolo direttamente su hard disk.

windows 10

9. Hello

Hello è la nuova tecnologia di riconoscimento facciale che consentirà all’utente di affettuare il login su smarthone, tablet, notebook o desktop semplicemente ponendosi dinanzi allo schermo. Il riconoscimento facciale è presente da qualche anno su Android, ma Microsoft l’ha reso più sicuro grazie al supporto obbligatorio a webcam di nuovo tipo a infrarossi: in questo modo saranno tagliati fuori dalla funzione la maggior parte dei dispositivi già esistenti ma chi avrà il nuovo hardware potrà contare su una modalità di log-in semplice, veloce ed affidabile al tempo stesso.

windows 10

Fonte

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: