Alla conferenza Ignite di Microsoft, alcuni impiegati e lo sviluppatore Jerry Nixon hanno spiegato come “Al momento stiamo rilasciando Windows 10 e dal momento che Windows 10 è l’ultima versione di Windows, siamo ancora al lavoro su Windows 10”. Questo potrebbe suonare come se Microsoft non rilascerà più versione dopo Windows 10 ed in parte è vero. Ma cosa significa questo?

Windows 10 sarà l’ultima versione di Windows, nel senso che non vi sarà più alcun aggiornamento incrementale della versione. Microsoft vuole trasformare Windows in un servizio e già allo stato attuale ha raggiunto una programmazione modulare del proprio sistema operativo, che gli permetterà di aggiornare componenti singolarmente senza dover aggiornare l’intero sistema operativo. Il prossimo aggiornamento di Windows arriverà nel 2016 con il nome di Windows Redstone ma sarà ancora una volta Windows X e non Windows 11.

Dal lato del cliente la cosa avrà poca importanza fintanto che il sistema operativo sarà funzionale e in constante aggiornamento. Non vi saranno piùnuovi Windows, ma quello attuale continuierà ad evolversi.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: