La prossima console di Microsoft, Xbox One, è noto per essere poco popolare per via delle controversie sul sistema di gestione dei giochi usati e per la connessione obbligatoria ad internet ogni 24 ore. Oggi, Microsoft sta facendo dietro front su tutto.

Da Microsoft le voci si fanno festose e allegre “Su Xbox One e come si può giocare, condividere, prestare, e rivendere i tuoi giochi esattamente come si fa oggi su Xbox 360″, scrive il capo del progetto Xbox Don Mattrick. E non è finita qui.

Una connessione a Internet non sarà necessaria per giocare offline su Xbox One. Dopo il set-up iniziale della nuova Xbox One, è possibile giocare a qualsiasi gioco su disco senza collegarla di nuovo on-line. Non vi è alcun obbligo di connessione ogni 24 ore e si può portare la vostra Xbox One ovunque si desidera e giocare i vostri giochi, proprio come su Xbox 360. Non ci saranno limitazioni per l’utilizzo e la condivisione di giochi, funzionerà proprio come avviene oggi su Xbox 360

PS4-VS-Xbox-One

Microsoft ha così capito le critiche, molto discutibili, sollevate online dall’utenza. Inoltre, si conferma che anche per Xbox One tutti i giochi saranno region-free, e che i giochi su disco dovrà essere nel lettore ottico anche se si stanno giocando dalla copia digitale.

La notizia viene confermata anche da Kotaku e Giant Bomb, inoltre iniziano a moltiplicarsi le nuove discussioni sul forum di supporto Microsoft per chiedere spiegazione e chiarimenti. Una mossa praticamente inevitabile visto che allo stato attuale molti utenti, anche ex-possessori di xbox 360, avevano già scartato la console di Microsoft in favore di Playstation 4 proprio in vista di queste limitazioni. Con questa mossa Microsoft torna in ballo e sicuramente eviterà che molti utenti passino alla concorrenza. Finalmente Xbox One e Playstation 4 sembrano di nuovo essere tornate concorrenziali da questo punto di vista.

Secondo Microsoft questi dietro-front sulla gestione di tutto il sistema a marchio Xbox One, non ci saranno altri cambiamenti su tutti i servizi che si sono annunciati precedentemente per Xbox One. Sembra proprio che i video giocatori abbiano vinto, Xbox One era fuori dal tempo con quelle limitazioni, leggi il nostro editoriale!

A seguire vi lasciamo con il comunicato stampa di Microsoft:

La settimana scorsa, all’E3, l’entusiasmo, la creatività e il futuro della nostra industria sono stati messi in primo piano davanti al mondo.

Per noi il futuro avrà la forma di Xbox One, un sistema disegnato per porsi come il miglior luogo dove videogiocare, non solo quest’anno ma anche negli anni a venire. Seguendo la tradizione di Xbox, abbiamo progettato un sistema che potesse trarre pieno vantaggio dalle ultime tecnologie per offrire un’esperienza mai vista prima per quanto riguarda giochi e intrattenimento. Abbiamo immaginato un nuovo set di feature come l’esplorazione semplificata e il family sharing, nonché nuovi modi per provare e acquistare giochi. Crediamo nei vantaggi di un futuro digitale interconnesso.

Da quando abbiamo svelato i nostri piani per Xbox One, il mio team e io abbiamo letto i vostri commenti e ascoltato i vostri feedback. Approfitto dell’occasione di oggi per ringraziarvi dell’assistenza, sulla cui base ridisegneremo il futuro di Xbox One.

Ci avete fatto capire quanto amate la flessibilità che avete oggi con i giochi su disco. La capacità di prestare, condividere e rivendere questi giochi a vostra discrezione è incredibilmente importante per voi. Così come è importante la libertà di giocare offline, per tutto il tempo che volete, ovunque nel mondo.

Dunque oggi annuncio i seguenti cambiamenti per Xbox One e per il modo in cui potrete giocare, condividere, prestare e rivendere i vostri giochi, esattamente come fate oggi con Xbox 360. Ecco cosa significa:

Non sarà richiesta una connessione a internet per giocare offline i giochi di Xbox One. Dopo una prima autenticazione online, durante il setup iniziale della console, potrete giocare con tutti i giochi su disco senza dovervi connettere di nuovo alla rete. Non ci sarà un obbligo di autenticazione ogni ventiquattro ore e potrete portare la vostra Xbox One ovunque vogliate e giocare con i vostri giochi, come su Xbox 360.

La permuta, il prestito, la rivendita, il dono e il noleggio dei giochi su disco funzionerà esattamente come oggi. Non ci saranno limitazioni nell’uso e nella condivisione dei giochi, tutto sarà com’è oggi su Xbox 360.

In aggiunta alla possibilità di poter acquistare un gioco su disco presso un retailer, potrete anche scaricare i giochi da Xbox LIVE fin dal day one. Se scegliete di scaricare i giochi, potrete giocarci offline così come fate oggi. I giochi di Xbox One saranno giocabili su qualsiasi console Xbox One e non ci saranno blocchi regionali.

Questi cambiamenti avranno un impatto rispetto a ciò che avevamo annunciato in precedenza per Xbox One. La condivisione dei giochi funzionerà come oggi, tramite lo scambio del disco. I titoli scaricabili non potranno essere condivisi o rivenduti. Inoltre, in modo simile a oggi, giocare con titoli su disco richiederà appunto la presenza del disco nella console.

Apprezziamo la vostra passione, il supporto e la buona fede nel contrapporvi alle questioni riguardanti il digital licensing e la connettività. Benché crediamo che la maggior parte delle persone giocherà online e accederà al cloud sia per giocare che per l’intrattenimento, daremo ai consumatori la possibilità di scegliere fra contenuti fisici e digitali. Abbiamo ascoltato la vostra voce forte e chiara, e ora sappiamo che volete il meglio dei due mondi.

Grazie di nuovo per le vostre opinioni sincere. Il nostro team continuerà ad ascoltarvi, a esaminare i vostri feedback e vi offrirà un grande prodotto questo novembre.

Via | Engadget, Multiplayer

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: