Nuovi problemi per la console next-gen di Microsoft. Oltre ad alcune strane accuse incassate all’E3 (dove pare sia stato fotografato un dipendente di Microsoft mentre caricava i giochi di Xbox One su un comune Pc Windows), molti dei boxari si stanno interrogando sulla necessità di controllare via internet i giochi ogni 24 ore, sull’uso dei giochi obbligatoriamente senza supporto fisico (CD) e soprattutto cosa può succedere in caso di ban.

Via Twitter, il supporto ufficiale di XBox ha risposto affermativamente al quesito esposto alcuni giorni fa da un account americano. Panico in tutto il globo: anche avendo acquistato una lunga lista di giochi, una volta ricevuto il ban vi verranno revocati tutti i diritti di possesso dei titoli in questione. Nel tweet di risposta si legge: Se vieni bannato, ti vengono anche revocate le licenze relative ai giochi. Testo che lascia poco all’interpretazione.

A smentire il loro stesso supporto è Major Nelson che, intervistato da RedditGames, afferma il contrario: se si dovesse verificare un ban, i giochi acquistati per Xbox One resteranno disponibili all’utente bannato.

Ora, è chiaro che questo è un controsenso: due voci ufficiali di XBox affermano tutto e poi il contrario di tutto. Dove starà la verità? Una volta saliti su XBox One i nostri videogiochi verranno davvero bloccati dopo un ban?

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: