Come preannunciato, Xiaomi ha presentato al mondo due tra i dispositivi più attesi del momento sul mercato smartphone, ovvero i nuovi flagship Mi 5S e Mi 5S Plus. Come da recente trend del settore merceologico in questione, il produttore cinese ha deciso di stratificare la sua offerta proponendo sia un modello standard da 5.15 pollici, erede diretto dello Xiaomi Mi 5 presentato quest’anno, sia una variante “Plus” da 5.7 pollici caratterizzata da un doppio comparto fotografico. Durante la presentazione Xiaomi non ha perso occasione per confrontare i suoi nuovi prodotti con i nuovi iPhone 7 e 7 Plus (ma anche iPhone 6S e 6S Plus) di Apple, sottolineando in cosa Mi 5S e Mi 5S Plus sarebbero superiori.

Xiaomi Mi 5S

Xiaomi Mi 5S si veste ancora una volta di pregevole metallo: il corpo unibody è realizzato in alluminio spazzolato e presenta dolci angoli arrotondati, mentre le bande antenna, decisamente familiari, percorrono il lato superiore e inferiore del retro del telefono. Sempre sul lato posteriore trova posto una grande fotocamera ultra light-sensitive da 12MP con CCD da 1/2.3″, apertura f/2.0, PDAF e pixel da 1.55μm, i cui scatti risulterebbero migliori, stando alle slides proposte da Xiaomi, rispetto a quelli offerti dall’iPhone 6S e dal Samsung Galaxy S7 Edge. Il produttore ha fornito una serie di fotografie sample scattate con il Mi 5S per saggiare la qualità del sensore Sony IMX 378 utilizzato. La fotocamera frontale è invece da 4MP con apertura f/2.0 e pixel da 2μm.

xiaomi-mi-5s-01

Per quanto riguarda il display, Xiaomi si affida ad un pannello IPS LCD da 5.15 pollici Full HD con risoluzione pari a 1920 x 1080 pixel, contrasto 1500:1, color gamut 94.4% NTSC e luminosità veramente elevata (600 nit). Gli schermo dei modelli top di gamma sono dotati anche di supporto per più livelli di pressione. Sulla parte posteriore è situato il nuovissimo sensore biometrico fingerprint ultrasonico di Qualcomm (Snapdragon Sense ID), capace di riconoscere le impronte digitali in maniera estremamente accurata anche se il dito è umido o sporco. La nuova tecnologia permette di situare il sensore sotto il vetro anteriore – è questo il caso di Xiaomi Mi 5S – o altri materiali. Su Xiaomi Mi 5S Plus, ad esempio, il fingerprint è posto sul retro.

Xiaomi Mi 5S

Sotto la scocca, come da previsioni, è finalmente il turno del chip Qualcomm Snapdragon 821, che pian piano comincia a far breccia sul mercato: dotato di GPU Adreno 530 come lo Snapdragon 820, si distingue da quest’ultimo per le maggiori frequenze di clock. Su Xiaomi Mi 5S il potente processore è affiancato a 3GB o 4GB (a seconda della configurazione) di memoria RAM, mentre la memoria interna può essere da 64GB o 128GB: si tratta di chip di memoria UFS 2.0. La connettività supporta gli standard di rete 3xCA, Bluetooth 4.2, dual-band MU-MIMO 802.11 ac WiFi e NFC. La batteria da 3200 mAh, moderatamente generosa per il formato del telefono, supporta la ricarica veloce tramite la tecnologia Qualcomm QuickCharge 3.0.

Disponibile nelle colorazioni Gray, Silver, Gold e Rose Gold, Xiaomi Mi 5S è declinato in due modelli: il modello base, con 3GB di memoria RAM e ROM da 64GB è commercializzato al prezzo di 1999 yuan (poco meno di 270 euro al cambio attuale); il top di gamma con 4GB di RAM e memoria da 128GB costa invece 2299 yuan (circa 307 euro). Si noti che entrambi i modelli sono privi di slot microSD per l’espansione della memoria e che il sistema operativo di default è Android 6.0 Marshmallow con MIUI 8.

Xiaomi Mi 5S • Sample fotografici

Xiaomi Mi 5S Plus

La versione Plus di Xiaomi Mi 5S sfodera invece un generoso pannello da 5.7 pollici con risoluzione Full HD pari a 1920 x 1080 pixel ed è dotata di specifiche hardware molto simili rispetto a quelle del fratello minore. Il chip impiegato è il medesimo – Snapdragon 821 – ma cambiano le configurazioni: il modello base ha 4GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna, mentre il top di gamma offre ben 6GB di memoria RAM e una ROM da 128GB. La batteria, da 3800 mAh, è naturalmente più generosa.

Xiaomi Mi 5S Plus

Ma la peculiarità di Xiaomi Mi 5S Plus è data dalla sua doppia fotocamera posteriore (non sporgente, a differenza di quella dell’iPhone 7), che agisce in maniera molto simile a quella di Huawei P9 e P9 Plus: sono stati affiancati infatti un sensore RGB e uno monocromo in bianco e nero privo di filtro Bayer, che permettono di catturare immagini a colori di grande qualità combinando gli scatti di entrambe le fotocamere. Come su Huawei P9, è possibile effettuare anche scatti in bianco e nero con il solo sensore monocromo.

Per quanto riguarda i prezzi, si parla di 2299 yuan (circa 307 euro) per il modello con 4GB di RAM e ROM da 64GB, e 2599 yuan (poco meno di 350 euro) per il top di gamma con 6GB di RAM e memoria interna da 128GB. Xiaomi Mi 5S Plus è disponibile negli stessi colori del Mi 5S e utilizza Android 6.0 Marshmallow con MIUI 8.

Xiaomi Mi 5S Plus • Sample fotografici

Fonte

Partecipa alla discussione