Xiaomi ha sicuramente annunciato il concept phone funzionante e disponibile sul mercato più avanzato di sempre, si chiama Mi MIX Alpha ed è la rappresentazione esatta di un possibile smartphone del futuro. Futuro, a questo punto, non troppo lontano.

Xiaomi Mi MIX Alpha ha un display avvolgente, completamente borderless, che parte dal fronte per coprire anche i lati dello smartphone ed addirittura il retro, lasciando solo lo spazio alla tripla fotocamera. Xiaomi ha chiamato questo pannello Surround display, l’audio viene emesso dal pannello ed ha anche i bordi laterali sensibili alla pressione. La tecnologia è OLED e a quanto pare la risoluzione è HD+ ma con un rapporto schermo scocca del 180%.

Xiaomi Mi MIX Alpha non ha solo quel display avvolgente ma anche una scheda tecnica inimmaginabile fino a qualche anno fa, è sicuramente più potente del pc che avete a casa (onestamente anche più potente del mio dal quale scrivo). Ecco la scheda tecnica di Xiaomi Mi MIX Alpha:

  • Snapdragon 855 Plus
  • 12 GB di RAM
  • 512 GB memoria interna
  • Tripla fotocamera da 108 Megapixel
  • Display Surround OLED
  • Batteria 4050 mAh
  • Android 10 / MIUI 11
  • Supporto rete 5G

Xiaomi ha pensato ad alcune funzioni software per sfruttare il display avvolgente ma è chiaro che la sua utilità potrebbe essere minata da tanti fattori imprevedibili della vita quotidiana. Per questo motivo il brand non ha solo creato un prodotto esteticamente appetibile ma anche un vero e proprio mostro per la creazione di contenuti grazie alla tripla camera da 108 Megapixel supportata da altri 20 Megapixel ultra wide e 12 Megapixel per lo Zoom 2X.

Xiaomi Mi MIX Alpha arriverà realmente sul mercato, non è un sogno. Il suo arrivo è previsto per i primi di Dicembre in unità limitate ed ad un prezzo non da Xiaomi ma certamente giustificato. Xiaomi Mi MIX Alpha costerà più di 2500 Euro per avere tra le mani il futuro o solo uno smartphone avvolto nel display.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome