Il lancio del phablet Xiaomi Mi Note 2 si avvicina, ma dal momento che le indiscrezioni giunteci fino ad ora sono risultate essere molto contrastanti, non abbiamo potuto farci una idea precisa del device cinese. La presentazione però è sempre più vicina, e non c’è da meravigliarsi più di tanto se oggi ci giungono in aiuto quelle che sembrerebbero essere alcune slides ufficiali relative al prodotto.

Stando a tale documentazione, il Mi Note 2 si avvarrà di uno schermo AMOLED da 5.7 pollici prodotto da LG e con risoluzione Quad HD/2K pari a 2560 x 1440 pixel, che promette una copertura del colore NTSC del 100%. Il display sarà dotato di funzionalità 3D Touch e ospiterà un sensore biometrico fingerprint ultrasonico come quello che abbiamo visto sullo Xiaomi Mi 5S. Come seconda opzione di sicurezza biometrica, sarà presente anche uno scanner per l’iride.

Il setup dual camera è confermato dalle immagini: vengono citati due sensori, il Sony IMX318 da 23MP e il Sony IMX378 da 12MP, anche se non è ancora ben chiaro come opereranno. Va certamente ricordato che il Sony IMX378 è lo stesso sensore utilizzato sugli smartphone Google Pixel e Pixel XL, e si comporta in maniera eccellente in condizioni di scarsa luminosità ambientale.

Per quanto riguarda le specifiche hardware principali, è confermata la presenza del SoC Qualcomm Snapdragon 821, che sarà accompagnato da un package di memoria da 4GB o da 6GB, a seconda della configurazione. Lo stesso discorso vale per la memoria interna, che sarà da 64GB o 128GB – chip UFS 2.0. La batteria sarà da 4100 mAh e supporterà la ricarica veloce QuickCharge 3.0 di Qualcomm tramite la porta USB Type-C.

Sorprende, e non poco, il prezzo del dispositivo, ovvero 2800 yuan (circa 380 euro) per il modello base da 4GB/64GB e 3000 yuan (circa 405 euro) per il top di gamma da 6GB/128GB, alla luce del fatto che precedenti indiscrezioni facevano riferimento ad un prezzo di 5700 yuan (770 euro).

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: