Come suo solito, Xiaomi ha fatto le cose in grande. Dopo aver lanciato il suo nuovo smartphone entry-level Redmi Pro, l’azienda cinese si è infatti tolta lo sfizio di sorprendere tutti presentando la sua prima linea di computer notebook, denominata Mi Notebook Air, con sistema operativo Windows 10. Il notebook sarà disponibile in due formati: un potente modello da 13.3 pollici, e una soluzione più portabile da 12.5 pollici. Contraddistinti entrambi da un corpo ultrasottile e da uno schermo Full HD da 1920 x 1080 pixel e disponibili in colorazioni Gold e Silver (esattamente come il nuovo Redmi Pro), vantano una cornice in vetro con fotocamera da 1MP incorporata, tastiere retroilluminate e una porta USB Type-C per la ricarica veloce. La buona notizia è che anche il prezzo è piuttosto interessante: il modello da 13.3 pollici è infatti in vendita in Cina al prezzo di 4999 yuan (circa 680 euro al cambio attuale).

Il costo tutt’altro che proibitivo non deve ingannare. Il modello da 13.3 pollici, pesante 1.28 Kg e sottile 14.8 millimetri, offre una dotazione hardware di tutto rispetto: il processore è un ottimo Intel Core i5-6200U (con frequenza massima di 2.7GHz), mentre la GPU è una NVIDIA GeForce 940MX con 1GB di memoria GDDR5 dedicata. La memoria RAM del portatile è pari a 8GB DDR4, mentre lo storage si affida ad un drive SSD PCIe da 256GB.

xiaomi mi notebook air

È molto interessante la scelta da parte del produttore cinese di lasciare uno slot SATA libero per eventuali espansioni (anche se pare che il servizio sia esclusivo di Xiaomi). Conclude il pacchetto una batteria da 40Wh, capace di ricaricarsi del 50% in mezzora, che dovrebbe provvedere 9.5 ore di autonomia. Xiaomi ha voluto sottolineare il fatto che il suo Mi Notebook Air da 13 pollici è più sottile e leggero del MacBook Air da 13 pollici di casa Apple; c’è da dire che, data la natura del prodotto, il confronto con la controparte Apple non può che nascere spontaneamente.

Il modello da 12.5 pollici è ancora più sottile (12.9 millimetri) e leggero (1.07 Kg) ma, come era possibile prevedere, la dotazione hardware è più modesta. Il processore è di classe Intel Core M3, e la GPU è integrata; la memoria RAM è pari a 4GB, mentre per quanto riguarda lo storage si è optato per un SSD SATA da 128GB, anche se in questo caso ad essere libero è uno slot PCIe. Sono presenti una porta USB 3.0 (contro le due del modello da 13.3 pollici) e una porta HDMI. L’unico vantaggio nei confronti dello Xiaomi Mi Notebook Air da 13 pollici – oltre, ovviamente, la portabilità – è dato da un’autonomia di due ore superiore. Il prezzo è pari a 3499 yuan, ovvero poco più di 475 euro al cambio attuale.

Similmente ad Apple, anche Xiaomi offre una sorta di “ecosistema Mi” denominato Tianmi (risaia): i due portatili sono dotati di un software che permette di sincronizzare i dati con Mi Cloud, e i possessori di Mi Band associate ai computer saranno in grado di sbloccarli automaticamente quando in prossimità. Idee forse non più originali, ma proposte a prezzi decisamente originali. Xiaomi Mi Notebook Air sarà disponibile in Cina a partire dal 2 agosto. Dal momento che si tratta della prima linea di notebook prodotta da Xiaomi, non è detto che il prodotto verrà trattato, a livello di commercializzazione, alla stregua degli smartphone dell’azienda cinese; rimaniamo dunque in attesa di ulteriori informazioni circa una sua eventuale introduzione sul mercato europeo.

Via

Partecipa alla discussione