Mark Zuckerberg durante il Forum eG8 che si sta svolgendo a Parigi in queste ore ha risposto alla domanda se Facebook stesse per lanciare i titoli della società in borsa con un secco “Not Yet”, non ancora.

Durante il suo discorso ha toccato anche altri aspetti interessanti:

  • Crede che la prossima industria che prenderà piede su Facebook, dopo i giochi, è quella musicale, seguita a sua volta da quella del cinema.
  • Alla domanda su quale ruolo avesse Facebook nelle recenti rivolte nei paesi del Medio Oriente, Zuckerberg ha risposto che sarebbe incredibilmente arrogante per qualunque compagnia affermare di avere un ruolo significativo in situazioni simili. Una frecciatina a Twitter che alcune settimane fa aveva dichiarato di aver avuto un ruolo importante per la diffusione della rivolta.
  • Ha dichiarato che Facebook non è un monopolio, Internet è molto competitiva e come Facebook è riuscita a superare MySpace, allo stesso modo un altro sito potrebbe scavalcare Facebook. Leggasi: non regomentate Facebook!
  • Attualmente 300 milioni di persone utilizzano Facebook dal proprio smartphone; la versione mobile del sito è molto più utilizzata delle applicazioni iOS e Android, sempre sviluppate da Facebook. Aggiungiamo che ciò non ci sorprende affatto visto la scarsa qualità e la poca stabilità dell’applicazione dedicata.
  • Ha chiarito che Facebook non ha nessun piano per permettere l’iscrizione a bambini con meno di 13 anni, ritrattando quindi quanto dichiarato pochi giorni fa, forse in un momento di eccessiva sicurezza.
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome