Nel corso degli anni il fenomeno Harry Potter non si mai affievolito ed anche quando la penna di J.K. Rowling si è fermata, i fan di tutto il mondo hanno tappezzato il web con storie fanmade di ogni tipo.

Tranquilli questo è un’articolo spoiler free, quindi anche se non avete letto Harry Potter e la maledizione dell’erede (The Cursed Child) oppure Un viaggio attraverso la Storia della Magia (A journey through the History of Magic), potete dormire sonni sereni.

Forse non troppo sereni, perché proprio come uno degli incantesimi del sempreverde mago di Hogwarts, l’intelligenza artificiale è stata in grado di scrivere un libro fanmade di Harry Potter senza risultare un pasticcio totale.

Il libro è stato creato da Botnik Studios e si chiama Harry Potter and the Portrait of What Looked LIke a Large Pile of Ash. In realtà non è un libro completo ma un plot di quattro pagine generato grazie alla potenza AI.

Il risultato non è malaccio, non sembra essere una serie di frasi messe vicino da un algoritmo di predizione del testo. Il team di Botnik Studios ha, ovviamente, supervisionato il tutto per legare al meglio le frasi.

Esperimento riuscito ma pur sempre un’esperimento. Rassicuriamo J.K. Rowling, ci vuole ancora molto tempo prima che l’intelligenza artificiale possa sostituire l’uomo, o almeno, la sua creatività.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: