Nel corso dell’evento Sony tenutosi a settembre l’azienda nipponica ha presentato due nuove versioni della sua famosa console da gioco PlayStation 4: Playstation 4 Slim e PlayStation 4 Pro. Gli occhi sono puntati principalmente sulla nuova PlayStation 4 Pro che, per ammissione stessa del produttore, non è una console di “prossima generazione”, ma arricchisce semplicemente l’attuale offerta di casa Sony.

Sony PlayStation 4
Sony PlayStation 4 tradizionale

Sul mercato si avrà dunque presto una situazione particolare: saranno infatti in commercio ben tre versioni della stessa console: la PlayStation 4 originale rilasciata nel corso dell’anno 2013, la nuova PlayStation 4 Slim, già in commercio dal 16 settembre 2016, e la PlayStation 4 Pro, che vedrà la luce il 10 novembre 2016. Occorre dunque fare chiarezza, soprattutto in caso di acquisto, per capire quale sia la versione che più si adatta alle proprie esigenze.

PS4, PS4 Slim e PS4 Pro • Performance

PlayStation 4 (2013) PlayStation 4 Slim (2016) PlayStation 4 PRO (2016)
Prezzo 349 euro 299 euro 399 euro
Dimensioni 305 x 275 x 53 mm 288 x 265 x 39 mm 327 x 295 x 55 mm
CPU AMD Jaguar 8-core (x86-64) AMD Jaguar 8-core (x86-64) AMD Jaguar 8-core (x86-64)
GPU AMD Radeon (1.84 TFLOPS) AMD Radeon (1.84 TFLOPS) AMD Radeon (4.2 TFLOPS)
Storage 500GB / 1TB 500GB / 1TB 1TB
Optical out No
AV out AV/HDMI 1.4 HDMI 1.4 HDMI 2.0
Consumo 250w max 165w max 310w max
Streaming 4K No No
USB USB 3.0 (x2) USB 3.0 (x2 ) USB 3.0 (x3)
Supporto PSVR Sì (Migliorato)

Cominciamo col comparare la PlayStation 4 originale con il modello Slim. Innanzitutto occorre fare attenzione al nome del prodotto: Sony ha commercializzato la nuova PlayStation 4 Slim con il nome di PlayStation 4, dal momento che il nuovo modello andrà a sostituire il vecchio: coloro che intendono acquistare una PS4 o una PS4 Slim, dunque, dovranno assicurarsi di essersi indirizzati sulla console giusta. Distinguere tra i due modelli è molto semplice, dato che la PS4 Slim è molto più sottile, corta e leggera rispetto alla PS4 originale del 2013, e che nei negozi di e-commerce sarà presumibilmente contrassegnata dalla dicitura “chassis slim”.

Per quanto riguarda le differenze sostanziali tra la PS4 del 2013 e la PS4 Slim del 2016, ciò che balza immediatamente all’occhio è la riduzione del consumo: la nuova PS4 Slim, infatti, ha un consumo massimo pari a 165W, contro i 250W della PS4 originale. Sulla carta si tratta di una differenza che ha quasi del miracoloso, ma nella realtà dei fatti le cose sono molto diverse: numerosi benchmark condotti dagli appassionati e dagli esperti nel settore hanno infatti dimostrato che il consumo medio della PS4 originale è di circa 150W nelle sessioni di gioco più intense; in nessun caso è stato possibile raggiungere i 250W di punta. Certo la PS4 Slim offre in ogni caso un consumo minore, ma c’è da tener presente che la differenza non è così sensibile come potrebbe sembrare. Decisamente più avida di risorse la PS4 Pro, che con i suoi 310W di punta sulla carta impatterà sicuramente di più sulla bolletta della corrente elettrica.

Sony PlayStation 4 Pro Slim
Sony PlayStation 4 Slim

Per quanto riguarda le prestazioni, non vi è alcuna differenza tra la PS4 originale e la PS4 Slim del 2016. Tutt’altro discorso per quanto riguarda la nuova PS4 Pro, che utilizza una nuova APU con processore Jaguar octa-core da 2.1 GHz, 36 CU AMD GPGPU Radeon GCN con frequenza di clock pari a 911 MHz, e 8GB di memoria RAM GDDR5 con banda passante di ben 218 GB/s. Basta osservare i dati riguardanti la potenza di calcolo (1.84 TeraFLOPS della PS4 originale e della PS4 Slim contro i 4.2 TeraFLOPS della PS4 Pro) per capire che la PlayStation 4 Pro si posiziona su un altro livello rispetto agli altri modelli.

La maggiore compattezza della PS4 Slim comporta l’abolizione di alcune interfacce, ovvero dell’optical digital audio out e dell’av-out: per il segnale audio-video ci si affida unicamente alla porta HDMI versione 1.4. Situazione ancora una volta diversa per la PS4 Pro, che conserva l’uscita optical digital audio out e presenta una porta HDMI con supporto per il nuovo standard 2.0. Rispetto agli altri modelli, inoltre, la PS4 Pro offre una porta USB 3.0 in più (tre porte rispetto alle due degli altri modelli).

PS4, PS4 Slim e PS4 Pro • HDR, 4K e VR

A livello di funzionalità, ancora una volta bisogna distinguere tra PS4/PS4 Slim e PS4 Pro. In primo luogo, va sottolineato che tutti e tre le PlayStation 4 sono in grado di supportare il visore per la realtà virtuale PlayStation VR (ex-Project Morpheus). C’è però una differenza sostanziale per quanto riguarda le prestazioni: grazie alla sua maggiore potenza, la PS4 Pro sarà infatti sicuramente in grado di provvedere non solamente framerate sensibilmente migliori, ma anche un livello del dettaglio decisamente superiore.

Sony PlayStation 4 Pro
Sony PlayStation 4 Pro

Il visore è lo stesso, ma le risorse hardware sono ben diverse. Ciò non significa, ovviamente, che chi è in possesso di una PS4 originale o Slim dovrà rinunciare ai titoli VR: Sony è stata chiara, confermando che indipendentemente dal modello posseduto sarà possibile accedere all’intero parco titoli. Di fatto, però, sarà la PS4 Pro a spingere il mercato VR.

Va invece fatto un discorso a parte per quanto riguarda il supporto per la risoluzione 4K e per la tecnologia HDR, esclusivo – nonché punto di forza – della PS 4 Pro. Con il modello più performante e costoso sarà possibile effettuare lo streaming di contenuti multimediali in 4K, ovvero con risoluzione molto superiore (3840 x 2160 pixel) rispetto allo standard 1080p, e sfruttare appieno la tecnologia high dynamic range (HDR), vale a dire un sistema che prevede una migliore gestione degli estremi della gamma della luminosità ed una paletta di colori molto più ampia per la riproduzione di immagini molto più simili alla realtà. Chiaramente non è possibile vedere le differenze tra HDR e non HDR in un video riprodotto su uno schermo non HDR, ma ciò nonostante può essere interessante dare una occhiata ad un video che confronta la resa grafica per il gioco Paragon tra PS4 e PS4 Pro:

C’è una cosa da tenere bene a mente: la PS4 Pro supporta il 4K, ed è abbastanza ovvio che per riprodurre contenuti a risoluzione 4K sia necessario accoppiare alla PS4 Pro anche una TV 4K. Meno ovvia è forse la questione riguardante l’HDR, tecnologia che solo recentemente ha cominciato a far capolino nel mondo delle TV ad alta definizione: esattamente come accade per il 4K, per beneficiare di contenuti HDR è necessario che la TV supporti tale tecnologia. Ci sono TV 4K prive di supporto HDR e TV 4K HDR.

PS4, PS4 Slim e PS4 Pro • Conclusioni

In considerazione del fatto che, come abbiamo visto, per sfruttare appieno le nuove tecnologie offerte dalla PS4 Pro è necessario avere a disposizione anche un impianto audio/visivo all’altezza, è chiaro che tutti coloro che sono attirati dalla potenza della PS4 Pro non possono trascurare questo aspetto. Certo la PS4 Pro offre vantaggi anche per chi utilizza uno schermo Full HD (1080p): infatti la maggiore potenza di calcolo garantisce che i giochi vadano ad un framerate costante e stabile di 60fps a 1080p (cosa che invece i modelli precedenti faticano a fare in alcune situazioni). Ha forse meno senso acquistare una PS4 Pro in prospettiva di un acquisto futuro (una TV 4K HDR) non imminente, dal momento che non sappiamo cosa bolle nella pentola di Sony. Se l’obiettivo è inoltrarsi nel mondo della realtà virtuale, invece, la PS4 Pro è assolutamente un must.

PlayStation VR

Per quanto riguarda invece la scelta tra la PS4 Slim e la PS4 originale la scelta è abbastanza ovvia: la PS4 Slim è altrettanto potente, occupa meno spazio, consuma meno energia e include il nuovo controller DualShock 4 come la PS4 Pro (anche se, a parte la nuova illuminazione, non ci sono variazioni di rilievo rispetto a quello tradizionale). Chi avesse accantonato l’idea di acquistare una PS4 Pro in favore della versione più economica e meno potente, però, dovrebbe tenere sott’occhio i prezzi: dal momento che la PS4 Slim sostituirà pian piano la PS4 originale, c’è da aspettarsi che presto i negozianti, per smaltire le scorte di magazzino, propongano le “vecchie” PS4 a prezzi concorrenziali (già è possibile trovarla a meno di 280 euro), magari in combinazione con qualche interessante bundle. Dopo che la PS4 originale diverrà difficilmente reperibile, non ci sarà più il problema di dover effettuare una scelta.

Offerte per PlayStation 4

Prezzo: 477,37€ su Amazon.it 

Migliore offerta sul web ►  209,89€ su TrovaPrezzi

eBay: 232,92€ Console Sony Playstation®4 PS4&

Offerte per PlayStation 4 Slim

Prezzo: 359,99€  ► In offerta su Amazon.it a 351,54€ (Risparmi 8,45€) 

Migliore offerta sul web ►  300,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 251,49€ Sony Playstation PS4 500GB Slim bla

Offerte per PlayStation 4 Pro

Prezzo: 409,99€  ► In offerta su Amazon.it a 399,99€ (Risparmi 10,00€) 

Migliore offerta sul web ►  360,99€ su TrovaPrezzi

eBay: 369,0€ PS4 CONSOLE PRO 1TB PLAYSTATION 4 P


Partecipa alla discussione