Android
SCRITTO DA Pubblicato il

Quando si presenta una nuova serie di prodotti, si cerca di arrivare alla fetta più ampia possibile di clienti. Il prodotto di punta, generalmente, è quello che ha maggior successo, che è meglio realizzato, ma non è sempre così. E’ il caso del Nubia Z11 Max, che della famiglia Z11 è quello che può avere un certo riscontro nel mercato, anche grazie ad una concorrenza non proprio agguerrita.

Videorecensione Nubia Z11 Max

Unboxing Nubia Z11 Max

Scatola generosa nelle dimensioni per ospitare un phablet di tale grandezza ma povera nei contenuti. Mancano infatti le cuffie auricolari, scelta che sta prendendo sempre più piede tra i produttori. Troviamo, oltre allo smartphone, il cavo USB-USB Type-C e l’alimentatore in grado di erogare energia a sufficienza per supportare la QuickCharge 3.0 di Qualcomm.

Offerte Nubia Z11 Max:

Nubia Z11 Max

6

Qualcomm Snapdragon 652 MSM8976 Quad-core 1.8 GHz Cortex-A72 + Quad-core 1.4 GHz Cortex-A53

4 GB

64 GB Espandibile

16Mp

Android 6.0.1 Marshmallow

Guarda le offerte su: Amazon.it

Kelkoo: 31,99€ da BatteryUpgrade

eBay: 230,0€ Nubia Z11 MAX 4-64Gb

Scheda Tecnica Nubia Z11 Max

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema OperativoAndroid 6.0.1 Marshmallow
Dimensioni159.2mm x 82.3mm x 7.4mm
Peso185 grammi
CPUQualcomm Snapdragon 652 MSM8976 Quad-core 1.8 GHz Cortex-A72 + Quad-core 1.4 GHz Cortex-A53
GPUAdreno 510
RAM (GB)4 GB
Memoria interna (GB)64 GB
Pollici Display6
Risoluzione Display1080 x 1920 pixel
Tipologia DisplaySuper AMOLED Touchscreen Capacitivo Multitouch colori 16 milioni Gorilla Glass 3
Megapixel Fotocamera16
Capacita batteria (mAh)4000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Nubia Z11 Max.

Design ed Ergonomia Nubia Z11 Max

C’è in Nubia la voglia di curare i dettagli. Si vede innanzitutto dai richiami al logo dell’azienda, identificabili nell’anello rosso intorno al modulo della fotocamera posteriore e nel pulsante soft touch Home che pulsa all’arrivo delle notifiche. Lato estetico, difatti, il prodotto è sicuramente riuscito. Il metallo avvolge il posteriore ed il frame laterale, interrotto solo dalle bande in plastica, assolutamente discrete, che facilitano l’aggancio alla rete cellulare. L’ergonomia, come suggerisce il nome del dispositivo, è leggermente compromessa.

Leggermente perché Nubia ha fatto un buon lavoro nell’ottimizzazione delle cornici, al fine di rendere un telefono con un pannello da 6 pollici abbastanza maneggevole. Per avere maggiore chiarezza, è un paio di millimetri più largo dell’iPhone 7.

La gamma Z11 di Nubia è nata per colpire anche nell’anteriore!

Display e Multimedialità Nubia Z11 Max

E’ un capitolo della recensione davvero interessante. Il display del Nubia Z11 Max è imponente: si tratta di un 6 pollici che domina la parte frontale del phablet. Questo è un punto a suo favore, che sottolinea come le cornici non siano così generose, consentendo una certa maneggevolezza nell’utilizzo quotidiano. Entrando nello specifico, il display è un Amoled Full HD da 386 ppi. Una scelta non così scontata in questa fascia di prezzo che premia nel risultato finale.

amoled di qualità

L’Amoled utilizzato è una buona unità dai colori vividi, carichi, neri assoluti, una buona luminosità sotto la luce diretta del sole e con la possibilità di regolare la temperatura del colore via software.

L’azienda ha curato anche il reparto audio, inserendo nel dispositivo un chip audio dedicato, il Qualcomm WDC9335. E’ davvero appagante ascoltare musica da uno speaker così piccolo, inserito dietro una serie di fori circolari posti nella parte inferiore dello smartphone, ma in grado di produrre suoni dal volume molto elevato.

Utilizzo e Prestazioni Nubia Z11 Max

Nubia personalizza in maniera profonda i suoi terminali, a tal punto che, a colpo d’occhio, è impossibile capire quale versione di Android il telefono monti. Nel caso specifico, il Nubia Z11 Max ha a bordo Android Marshmallow ed al momento non ci sono certezze riguardo l’arrivo di Nougat. L’interfaccia utente di Nubia installata è la 4.0: un’ interfaccia curata ma di concezione prettamente orientale nella grafica.

Accedendo alla home, infatti, non troviamo alcun drawer: tutte le applicazioni sono nelle varie schermate che sono personalizzabili, tra le altre cose, con widget. Di chiara derivazione IOS la sfocatura dello sfondo quando viene aperta una cartella, quando una notifica appare sulla schermata di blocco o quando si trova sulla tendina delle notifiche. Ma l’azienda orientale ha lavorato duramente per portare caratteristiche e funzionalità uniche sui suoi prodotti.

UI Nubia: tra emulazione ed innovazione

Innanzitutto il tasto soft touch Home che pulsa quando arriva una notifica e che può essere personalizzato nelle Impostazioni. Inoltre, Nubia ha inserito una serie di gesture effettuabili ai bordi del display, anche se hanno poco senso sullo Z11 Max in quanto le cornici laterali sono presenti, anche se contenute. Funzionano bene però, a patto di prenderci confidenza: con swype verso il basso o verso l’alto sul bordo cornice è possibile passare tra le varie applicazioni rimaste in memoria, con un frenetico swype sul bordo è possibile svuotare la RAM e molto altro. La funzione che più colpisce, però, è lo sdoppiamento del launcher di Nubia, utile al fine di emulare il Multiwindows.

Effettuando uno swype dal basso verso l’alto, partendo dalla cornice inferiore del display, appaiono due launcher, con tutte le applicazioni scaricate sul dispositivo. In questo modo, è possibile aprire due tra tutte le app presenti e lavorare su di esse contemporaneamente. Una caratteristica interessante che, in un certo senso, sopperisce alla mancanza di Nougat ed al suo Multiwindows e che è possibile richiamare anche se si usa un launcher alternativo.

Eccoci arrivati dunque agli aspetti negativi dello smartphone, dovuti principalmente alle sue dimensioni. Utilizzare un 6 pollici comporta evidenti difficoltà nell’arrivare facilmente in tutte le parti del display. Nubia non aiuta gli utenti da questo punto di vista, in quanto manca una modalità ad una mano o gesture capaci di semplificare l’utilizzo di Android. Risulta quasi indispensabile, allora, utilizzare un launcher alternativo. Un chiaro esempio di come un software completo e curato possa compensare l’hardware.

FingerPrint Sensor Nubia Z11 Max

Come altri OEM, Nubia ha deciso di inserire il sensore di impronte digitali nel posteriore, proprio sotto il modulo della fotocamera. interessante l’attenzione al dettaglio estetico, con le linee circolari del sensore che riprendono quelle della fotocamera, impreziosite in questo caso dall’anello rosso.

Gli elogi, purtroppo, terminano qua. Il sensore non è all’altezza delle prestazioni del dispositivo, in quanto risulta poco preciso. Non è sicuramente uno dei peggiori sensori presenti in commercio, ma la sua poca affidabilità stona con la qualità generale del device. Affinché riconosca l’impronta, è necessario appoggiare il dito con precisione nell’incavo. Dato che non ci sono particolari funzioni legate al sensore, se non quella di scattare foto tenendo premuto sul sensore stesso, risulta più efficace e rapido proteggere il device con un pin o una password.

Prestazioni Nubia Z11 Max

Sotto la scocca batte lo Snapdragon 652, un octa-core con la GPU Adreno 510 e 4GB di memoria RAM. Questo dovrebbe dire abbastanza sulla potenza del dispositivo. Lato prestazioni, infatti, nulla da eccepire. Si tratta di un ottimo medio di gamma, grazie soprattutto al processore equilibrato che ha al suo interno un cluster formato da 4 prestanti Cortex A-72, i quali garantiscono fluidità e reattività durante l’utilizzo quotidiano.

Hardware adatto per durare nel tempo

Nessuna incertezza, nessun impuntamento, nemmeno nel gaming, con le applicazioni che vengono aperte in maniera rapida. In questo caso è bene anche chiamare in causa la memoria interna EMMC da 64GB espandibile, che nei test risulta assolutamente adeguata per la fascia di prezzo.

Fotocamera Nubia Z11 Max

Nemmeno lato fotografico Nubia si è risparmiata. Al posteriore è montato un sensore Sony a 6 lenti da 16 Mpx f/2.0, con Dual Led Flash ed Autofocus. All’anteriore, invece, è presente un sensore da 8 Mpx f/2.4. Gli scatti ed i video, che possono anche essere girati in 4K, sono di livello. Ottimo è il bilanciamento del bianco, l’autofocus e la riproduzione dei colori. Quando la luminosità scende, il rumore video aumenta; si tratta di una costante degli smartphone, soprattutto quando si parla di dispositivi che non appartengono alla fascia alta del mercato. Il Nubia Z11 Max soffre di questa problematica, anche se è assolutamente limitata. La cura ed il lavoro dell’azienda si nota nel software della Fotocamera. Davvero tante sono le modalità di scatto, forse anche troppe, che sono racchiuse sotto il nome di Fotocamera Famiglia. Merita attenzione la Modalità Manuale: nello specifico, è molto utile il Focus Peaking per mettere a fuoco con maggiore precisione. Una feature non sempre presente all’interno degli smartphone. Plauso a Nubia!

Autonomia Nubia Z11 Max

4.000 mAh. Un numero che riempie la bocca. Questa è la capacità della batteria. Una capacità esagerata, facilitata dalle dimensioni generose del dispositivo. Naturalmente l’autonomia del Nubia Z11 Max è davvero buona. Non c’è alcun tipo di problema nel superare la giornata di utilizzo, riuscendo, in molti casi, ad utilizzare lo Z11 Max anche per tutta la mattinata del giorno successivo. Questo grazie al processore Snapdragon che gestisce in maniera ottimale i due cluster di cui è formato: i 4 Cortex A-53, che sono quelli meno esosi di batteria, vengono utilizzati per le operazioni quotidiane, mentre i Cortex A-72, più energivori e più potenti, si occupano delle operazioni più complesse, come il gaming.

Considerazioni Finali Nubia Z11 Max

Z11 Max ha un prezzo ufficiale di 379 euro, ma si trova online a meno. Il prezzo è assolutamente adeguato per un prodotto di tali caratteristiche. Buone prestazioni, buona parte fotografica, cura dei materiali ed attenzione ai dettagli software. Ci sono certamente alcuni piccoli bug, alcune scelte sbagliate da parte del produttore, ma passano assolutamente in secondo piano, nascosti dietro i numerosi pregi del terminale. Il vantaggio dello Z11 Max è quello di porsi proprio in mezzo a prodotti della stessa diagonale del display, tra dispositivi molto economici ma poco appetibili e quelli più costosi. Rappresenta una valida alternativa ed è assolutamente consigliabile a chi cerca un display generoso, racchiuso in un telaio tutto sommato maneggevole.

Nubia Z11 Max è acquistabile su Amazon.it o su https://www.nubiamobile.it/

Si ringrazia Nubia, per il sample fornitoci!

Offerte Nubia Z11 Max

Nubia Z11 Max

6

Qualcomm Snapdragon 652 MSM8976 Quad-core 1.8 GHz Cortex-A72 + Quad-core 1.4 GHz Cortex-A53

4 GB

64 GB Espandibile

16Mp

Android 6.0.1 Marshmallow

Guarda le offerte su: Amazon.it

Kelkoo: 31,99€ da BatteryUpgrade

eBay: 230,0€ Nubia Z11 MAX 4-64Gb

Pro

  • Qualità costruttiva e dettagli
  • Display Amoled
  • Fotocamera
  • Durata batteria

Contro

  • Scivolosità
  • Mancanza banda 800 MHz
  • sensore di impronte digitali poco preciso
  • Software non adatto alla grandezza del terminale

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Design ed Ergonomia
7.5
9.5
Display e Multimedia
8.5
9.1
Prestazioni
8.0
9.0
Autonomia
9.0
9.8
Fotocamera
7.5
8.6
Rapporto Qualità-Prezzo
7.5
9.6
8.0
Il voto di Techzilla
9.3
I voti dei lettori
1 voto
Grazie per il tuo voto!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:


COMMENTA