Ricordo con piacere questo Wiko View 3 visto per la prima volta al Mobile World Congress di Barcellona ed adesso che ne ho potuto apprezzare le gesta per un po’ di tempo possono ritenermi soddisfatto.

Wko View 3 funziona bene, è uno smartphone adatto a chi non va alla ricerca dei dettagli ma bada al sodo. Forse al MWC di Barcellona le mie aspettative si erano alzate un po’ troppo ma ripensando al prezzo, Wiko View 3 sta bene nel mercato.

Unboxing Wiko View 3

Recensione Wiko View 3 unboxing

Il box di vendita è quello storico di Wiko ed anche la dotazione è buona per la sua fascia di prezzo. C’è lo smartphone, il caricatore da parete e le cuffie auricolari che stanno scomparendo anche dai top gamma, quindi è una bella notizia. Ovviamente c’è la manualistica e la garanzia ma son sicuro che nessuno ci farà caso.

Scheda tecnica Wiko View 3

Wiko View 3 scheda tecnica

Dal punto di vista delle specifiche, Wiko View 3 è abbastanza competitivo ma è chiaro che il brand punta molto sull’esperienza software pulita con Android stock. Per gli amanti dei numeri, ecco la scheda tecnica di Wiko View 3:

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema Operativo9 Pie
CPUHelio P20
RAM (GB)3
Memoria interna (GB)64
Pollici Display6.2
Risoluzione Display1440x720
Tipologia DisplayLCD
Megapixel Fotocamera12
Capacita batteria (mAh)4000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Wiko View 3.

Design Wiko View 3

Wiko View 3 design

Dal punto di vista estetico, è sicuramente un buon dispositivo. Classico, senza troppe pretese ma con qualche finitura che difficilmente si trova in una fascia bassa del mercato. La back cover posteriore, ad esempio, ha una trama interessante visibile solo in controluce. Altro piccolo dettaglio degno di nota è il taglio obliquo dello speaker mono posto sul profilo inferiore.

La costruzione risulta valida, non è uno smartphone leggerino ma pare essere uno di quelli in grado di reggere tutti gli urti della vita quotidiana. Wiko ha utilizzato materiali standard come una sorta di policarbonato simil metallo e un materiale per la cover posteriore che dovrebbe imitare il feeling del vetro al tatto ma la vista non inganna, si tratta ancora di policarbonato o qualcosa di simile.

Wiko View 3 design

Wiko View 3 riesce in quel che deve fare, risultare appetibile, moderno quanto basta e resistente alla vita di tutti i giorni. Non rinuncia a qualche accenno di design più aggressivo, è un merito per un device di questa fascia di prezzo.

Display e audio Wiko View 3

Wiko View 3 display

Wiko View 3 mantiene il display con notch a goccia (c’è la possibilità di nascondere il notch e di cambiare anche la sua forma) che ha reso bene sulla precedente generazione View 2, ha una diagonale di 6,2″ e tecnologia IPS, risoluzione che si ferma ad HD+. La qualità del pannello non è per nulla male, i colori ci son tutti e rendono anche meglio delle aspettative, non pecca troppo sotto la luce diretta del sole. Ho notato delle criticità per la visualizzazione delle tonalità scure che non risultano particolarmente profonde.

Wiko View 3 audio

La parte audio è meno convincente del display, il singolo speaker mono non riesce sempre a offrire la dinamicità adatta alla complessità musicale di alcuni video o film delle piattaforme come Netflix e Amazon Prime Video. Per fortuna c’è il jack audio ed in generale il volume è alto per permettere l’ascolto senza difficoltà anche in situazioni rumorose.

Utilizzo Wiko View 3

Wiko View 3 utilizzo

Sebbene la base hardware di Wiko View 3 non faccia urlare al miracolo, grazie alla presenza di Android 9 Pie in versione praticamente stock, questo smartphone riesce ad avere performance sufficienti a tutte le operazioni più comuni.

Chiaro, non c’è da aspettarsi velocità ed animazioni particolarmente fluide in ogni contesto di utilizzo ma View 3 riesce sempre a completare le operazioni senza lag evidenti o bug in grado di minare l’esperienza utente. Il merito è anche delle poche aggiunte che Wiko ha apportato ad Android stock, non molte ma tutte utili ed in grado di completare l’esperienza utente senza risultare confusionarie. Il processore Mediatek supportato da 3 GB di RAM e 64 memoria interna, fa assolutamente il suo lavoro anche in fase di gaming grazie alla modalità Gioco.

Ad averne il maggior beneficio però è la batteria da 4000 mAh che riesce ad essere il punto forte di Wiko View 3. Grazie alla base hardware poco esosa di risorse energetiche e alla batteria capiente, con Wiko View 3 non è impensabile poter chiudere un giorno e mezzo (quasi due) di utilizzo. Da non sottovalutare l’impatto sulla batteria della buona ricezione dello smartphone. Prende molto bene ma non riesce ad avere un suono particolarmente caldo in capsula.

Fotocamera Wiko View 3

Wiko View 3 fotocamera

Wiko View 3 ha il suo punto interessante sul retro, è la tripla fotocamera che ormai si sta diffondendo anche su una fascia di prezzo più accessibile. Il set up posteriore è così composto:

  • 12 Megapixel wide
  • 13 Megapixel ultra wide
  • 2 Megapixel companion

Grazie a questa combinazione di sensori, Wiko View 3 riesce a coprire ogni esigenza di utilizzo. Se avete bisogno dello zoom, c’è l’interpolazione digitale del sensore principale da 12 Megapixel.

In generale gli scatti dalla camera principale sono interessanti di giorno, le immagini hanno colori vividi e brillanti anche se non sempre con un tipo di esposizione corretta. Il consiglio è quello di giocare con le funzioni di HDR per avere scatti ancora più dinamici. La qualità della camera ultra wide cala un po’ anche in condizioni di buona luce, è normale, succede così anche per smartphone che costano il triplo.

Di notte le prestazioni calano ed anche se c’è una modalità dedicata, non si possono far miracoli. C’è bisogno di prestare maggior attenzione e di avere una mano parecchio ferma per ridurre il micro mosso e tentare di far ridurre al software il rumore video in eccesso. Nulla di preoccupante, basterà anche una fonte piccola di illuminazione per rendere gli scatti sicuramente più gradevoli. Per concludere, nel notch piccolino a goccia, c’è una fotocamera da 8 Megapixel che restituisce buoni selfie, oltre le aspettative.

Conclusioni Wiko View 3

In un mercato frenetico, esagerato e sempre più costoso dove le differenze tra un prodotto e l’altro sono minime, Wiko continua a fare smartphone che piacciono ad un prezzo onesto. Il rapporto qualità prezzo è alto per questo Wiko View 3, costa circa 150 Euro verificando lo street price attuale.

Per circa 150 Euro ne vale la pena ed sarà sicuramente in grado di soddisfarei suoi consumatori grazie ad un design solido, un display più che piacevole ed una tripla fotocamera versatile e divertente.

L’esperienza software ci mette quel qualcosa in più che riesce a farlo competere bene anche con avversari particolarmente agguerriti. Android stock con le utili aggiunte di Wiko è un plus non indifferente che gli permette di avere un buon numero di funzioni senza far calare il livello delle prestazioni. Il vero valore aggiunto è la durata della batteria da 4000 mAh, se non lo si utilizza in maniera eccessiva può stupire e chiudere più di un giorno di utilizzo. Di sicuro nei weekend non andrà ricaricato.

Tirando le somme Wiko View 3 è uno smartphone da tenere in seria considerazione, ha alcuni punti forti non scontati per un prezzo di 150 Euro. Lo avevo visto per la prima volta alla presentazione di qualche mese fa, mi era parso interessante, lo confermo di nuovo, Wiko View 3 ha il suo perché.

Offerte Wiko View 3

Foto Wiko View 3 Italia, Smartphone, Night Blue, Android 9 Pie Display 6,26" 3GB RAM 64GB ROM, processore octa-core 2,0 Ghz, batteria 4000 Mah Li-Po, Fotocamera principale tripla 12+2+13 MP, fotocamera ant

Pro

  • Prezzo
  • Esperienza software pulita

Contro

  • Foto in notturna
  • Micro USB

Scatti realizzati con Canon M50 – Acquista su Amazon

I nostri voti

Design6.5
Display6.5
Audio6
Utilizzo6.5
Autonomia9
Fotocamera6.5
Rapporto qualità-prezzo8
Voto finale7.0

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome