In questo momento di difficoltà, abbiamo bisogno di stimoli, di novità, di informazioni che possano sostenerci e intrattenerci. Gli appassionati di tecnologia, dunque, stanno aspettando con trepidante attesa l’annuncio di Huawei. Il prossimo 26 marzo l’azienda presenterà al mondo la nuova serie P40, protagonista negli ultimi tempi di leak e render. In particolare, la variante P40 Pro PE (Premium Edition) sarà dotata di un comparto fotografico di ultima generazione, pronto a definire un nuovo standard qualitativo per le fotografie in ambito mobile.

Huawei P40 – La variante PE e il comparto fotografico

La questione ban è annosa per Huawei: non può immettere sul mercato smartphone che abbiano inclusi i servizi di Google. Dunque, in attesa che l’App Gallery di Huawei si riempia di applicazioni di terze parti, l’azienda cinese cerca di attirare l’attenzione degli utenti investendo sul design e sul comparto fotografico.

Per quanto concerne il design, la casa cinese ha deciso di implementare, almeno sulle varianti Pro e Pro PE, un display frontale waterfall ancora più estremo rispetto a quello del Mate 30 Pro. Pare, infatti, che le curvature del display interesseranno tutti e quattro i lati, realizzate per fondersi con perfezione con la scocca posteriore.

Parlando nello specifico della versione più potente ed interessante, la Premium Edition sarà dotata di un enorme display da 6,7 pollici OLED (risoluzione 3160x1440p) con supporto ai 120Hz di refresh rate.

Nella parte superiore del display con tutta probabilità troveranno posto due fotocamere anteriori, una da 32 Mpx e un’altra da 32 Mpx ultra wide, utile per scatti di gruppo. Lo smartphone dovrebbe avere anche un sensore TOF per rendere sicuro lo sblocco con il volto.

Nella parte posteriore troveremo 5 sensori, racchiusi in un modulo fotografico rettangolare sporgente. Parliamo, nello specifico, di una lente principale da 52 Mpx, di una da 40 Mpx ultra wide, di un sensore TOF, di un sensore telefoto da 8 Mpx (capace di supportare uno zoom 3x ottico) e di una lente zoom periscopica non ancora ben individuata. Sembrerebbe che quest’ultimo sensore sia in grado di realizzare uno zoom ottimo con livello di ingrandimento 10x, le cui potenzialità sono tutte da scoprire.

Huawei P40 Pro PE: tanta potenza a bordo

Dentro al potente flagship della casa cinese sarà installato il nuovo processore Kirin 990 con supporto alle reti 5G. Sarà affinacato da 12GB di RAM e da 512GB di memoria interna, probabilmente espandibile con le proprietarie NanoSD. Chiudiamo la disamina hardware con l’indicazione della batteria, con tutta probabilità una enorme 5.500 mAh che supporterà la ricarica veloce a 50W e la ricarica wireless rapida a 27W.

L’evento online di Huawei del 26 marzo si sta avvicinando. Non vediamo l’ora di scoprire tutta la nuova gamma di smartphone, in particolare la versione Premium Edition, la quale si vocifera arriverà all’interno dei mercati europei ad un prezzo di €1,299.

Via

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.