Mobile

Questo portatile è perfetto per chi cerca un compagno di gioco facilmente trasportabile e dalle molte potenzialità.

SCRITTO DA Pubblicato il

Asus crede fermamente nel settore gaming, tanto da aver creato, da qualche anno a questa parte, la linea Republic of Gamers (ROG). Progettata e studiata principalmente per gli appassionati di videogiochi. Oggi tra le mani ho il bellissimo e potente Asus ROG Strix GL502VM, che è un ottimo mix tra prestazioni e dimensioni.

Vediamo assieme cosa questo portatile ci offre, quali sono le sue potenzialità ed i suoi limiti partendo nel vedere cosa contiene la scatola di vendita.

Videorecensione

Unboxing e primo contatto

Dentro le confezioni d’acquisto spesso troviamo accessori inutili per mascherare qualche carenza del portatile. Non è il caso di questo ASUS che all’apertura della scatola mette subito in bella vista, ben protetto da un sacchetto in tessuto marchiato ROG, il portatile in tutto il suo splendore. È stato veramente un piacere farlo scivolare fuori la prima volta e scoprire centimetro per centimetro il logo argentato sul retro dello schermo. Oltre al portatile troviamo l’alimentatore da parete e le istruzioni – che ho ignorato totalmente anche perché la voglia di accendere il PC era troppo forte, e infatti siamo già al caricamento.

Asus ROG Strix GL502VM

Vai alla scheda tecnica
Asus ROG Strix GL502VM

Intel I7 7700HQ

GPU Nvidia GTX 1060

16 GB

1 TB + 128 SSD

15.6

2.2 Kg

Prezzo: 1410,93€  ► In offerta su Amazon.it a 1382,58€ (Risparmi 28,35€) 

eBay: 2006,48€ Asus ROG Strix GL502VM-FY039T Noteb

Il primo contatto con questo Asus ROG GL502VM è molto positivo. Il case è realizzato interamente in alluminio escluse le cornici dello schermo che sono in plastica ruvida. Il feeling è ottimo e anche la solidità è buona, non flette troppo sotto pressione se non nella zona della tastiera ed il pannello da 15 pollici è ben protetto dalla rigida scocca che lo circonda.

LEGGI ANCHE:
Portatili per giocare • I migliori notebook gaming • Settembre 2017
Un notebook gaming può essere un'ottima alternativa ad un pc desktop per giocare ai massimi livelli. Scopriamo i migliori portatili per giocare.

Design e Ergonomia

Questa volta partiamo dal basso, dalla scocca inferiore. Oltre alle prese d’aria posizionate intelligentemente per prendere l’aria fresca troviamo una accattivante e particolare serigrafia. In tutta onestà mi sarebbe piaciuta anche sul resto del portatile in quanto, almeno secondo me, avrebbe donato un look ancora più futuristico al notebook. Gli angoli sono leggermente smussati così da donare al PC una linea moderna, mentre sul retro dello schermo troneggia il logo ROG e due linee diagonali ai suoi lati, che si illuminano di rosso quando il notebook è acceso: di notte l’effetto è superlativo.

E proprio il rosso fa da contrasto con il grigio dell’alluminio spazzolato del case fornendo un effetto ottico gradevole e accattivante; la retroilluminazione della tastiera, i tasti stessi e le rifiniture del touchpad attraggono lo sguardo dell’utilizzatore e di chi posa gli occhi su di esso.

Bello da vedere e da toccare con mano

Sui lati esterni sono presenti, finalmente, molti ingressi per permettere un’ottima connettività.

A sinistra troviamo una porta USB 3.1 Type C, una porta USB 3.0, un’uscita HDMI, una mini Display Port, un ingresso LAN con una copertura a molla per non rovinare la linea di design del portatile ed infine il foro per la ricarica.

Dalla parte opposta invece è presente un ingresso unico da 3.5mm per microfono/cuffie, due porte USB 3.0, uno slot per le schede SD a grandezza standard e il foro di sicurezza Kensington lock.

Una piccola webcam, con il classico microfono integrato fanno capolino sulla parte centrale della cornice superiore dello schermo; parlando di cornici, queste non sono proprio piccole, ma ovviamente per offrire un hardware di livello è stato necessario allargare leggermente il notebook e di conseguenza i lati dello schermo hanno dovuto adattarsi alla parte inferiore.

Abbastanza leggero e facilmente trasportabile: questi sono due fattori determinanti nella scelta di un notebook. Se poi sotto la scocca abbiamo anche una discreta potenza, che in ambito gaming non basta mai, si guadagnano molti punti rispetto la concorrenza. ASUS ha fatto centro.

Non un grosso problema la posizione dei LED di stato, sulla parte frontale della base, anche se per vederli bisogna spostarsi leggermente indietro. Sono altre le cose che mi hanno fatto storcere leggermente il naso: il posizionamento delle casse audio, per esempio, e la dissipazione del calore.

La progettazione della dissipazione del calore mi ha lasciato molto perplesso: quando andiamo ad aprire lo schermo la base inferiore va a coprire in gran parte i fori di uscita del calore; l’aria esce ma in questo agosto torrido ho pensato a quanto le due ventole hanno dovuto lavorare in più vista l’ostruzione che si sono trovati davanti.

Le casse audio sono belle da vedersi e in linea con lo stile del portatile, ma sono stranamente posizionate ai due lati contrapposti sotto la tastiera e mi sono trovato spesso a coprirle con gli avambracci durante le sessioni di gioco.

Tastiera e Touchpad

La tastiera di questo Rog è dotata di retroilluminazione rossa ed i tasti hanno una corsa di soli 1,6 millimetri per le battute. I profili laterali dei classici WASD sono colorati di rosso per permettere l’immediata ubicazione dei tasti utili per i gamer. I tasti sono ben distanziati fra loro e la conformazione a isola (chiclet per i puristi del settore) trasmette all’utente un bel colpo d’occhio estetico. Leggermente sacrificati, in dimensione, il tastierino numerico ed i tasti speciali, in quanto per offrire un maggior spazio di battitura dei tasti principali Asus ha pensato bene di ridurne le dimensioni.

Il touchpad è preciso e veloce. Dello stesso colore della scocca ha una piccola linea rossa che corre lungo il il perimetro per offrire un gradevole effetto estetico. I due tasti sono integrati e nascosti e le gesture a più dita funzionano egregiamente.

Durante la stesura di questa recensione non ho trovato particolari problematiche nell’utilizzo combinato di queste due periferiche, ogni tasto era al posto giusto anche senza guardare la tastiera e gli errori di battitura ridotti al minimo; per giocare però ho avuto qualche difficoltà.

Un mouse è d’obbligo, quindi il touchpad lo escludiamo dal discorso, ma mi è mancato il feeling della pressione di una tastiera dedicata; per qualche partita in relax va bene, ma per giocare seriamente ci vuole una tastiera meccanica.

Prestazioni

Ad oggi non c’è gioco che questo portatile non riesca a digerireQuesto Asus ROG GL502VM è VR Ready, ossia riesce a riprodurre contenuti in realtà virtuale grazie a visori esterni dedicati.

Già questo basta a far intuire che il processore di settima generazione Intel I7 7700HQ e la GPU Nvidia GTX 1060 svolgono un lavoro egregio in coppia. Se aggiungiamo ai 16 GB di RAM DDR4 un veloce SSD da 128 GB , affiancato da un classico Hard Disk da 1TB è facile giungere alla conclusione che qualsiasi programma che viene installato sopra il portatile non arranca mai.

Ovviamente con diverse applicazioni aperte ci possono essere dei rallentamenti e delle attese nei passaggi tra un programma e l’altro, ma niente di così importante da doverne parlare in maniera negativa.

Monitorando le prestazioni tramite il ROG Gaming Center è stato interessante notare i consumi e le temperature del portatile sia a riposo che sotto sforzo.

Basti pensare che durante il periodo che lo ho avuto in prova le il caldo ambientale è stato veramente molto intenso ed il sistema di raffreddamento denominato Hyper Cool Duo-Copper ha lavorato molto bene, nonostante l’ostruzione di cui vi ho parlato sopra, non causando mai errori derivati dal surriscaldamento.

Gaming

Con queste caratteristiche importanti, oltre alle solite partite ai titoli mainstream, ho voluto effettuare qualche benchmark in game specifico per valutare numericamente cosa poteva dare effettivamente questo Strix Asus ROG GL502VM.

Uno dei benchmark che ultimamente va per la maggiore, offrendo un buon spettro di valori in quanto le diverse scene proposte sono molto varie e dettagliate è quello di Rise of the Tomb Raider.

Impostando i valori al massimo consentito e giocando leggermente con i contrasti e altro si può notare che il risultato finale ottenuto è assolutamente soddisfacente in quanto ricordo che l’occhio umano non riesce a distinguere più di 60 fps.

Giocando leggermente con i valori e impostando la grafica sempre ad alta qualità, ma non estrema, si riescono a guadagnare solo 3 punti. La GPU lavora bene in tutti e due i casi, pertanto il titolo è ben giocabile: io personalmente consiglio i valori alti.

Il secondo test a cui è stato sottoposto, nonostante non ami particolarmente il capitolo, è Far Cry Primal.

Il veloce ma complesso test restituisce ottimi valori che come da immagine oscillano sempre sul valore di 60 frame al secondo.

Piccola parentesi per quanto riguarda altri titoli.

Ho provato molti altri giochi sopra questo portatile ottenendo sempre dei risultati molto buoni. La GTX 1060 anche in versione notebook si dimostra una signora scheda offrendo risultati soddisfacenti in ogni ambito. Basterà non voler giocare in 4K su di un monitor esterno a configurazioni ultra estreme e questo Asus Strix GL502VM digerirà qualsiasi gioco vogliate installarci sopra.

Multimedialità

Vediamo più nello specifico come si comporta in ambito multimediale questo ROG e se il gaming è la sua unica specialità.

Schermo

Lo schermo è un ottimo pannello da 15 pollici IPS da 60 Hz con tecnologia G-Sync. L’angolo di visione è molto buono, ASUS dichiara 178°, i colori sono brillanti e intensi grazie anche alla copertura della scala Adobe RGB fino al 98%. È inoltre possibile, tramite Asus Splendid Tecnology, andare a modificare ulteriormente la resa dello schermo.

Tornando al discorso G-Sync, è una delle ultime tecnologie create da Nvidia nell’ambito della visualizzazione dei contenuti su schermi. Questa funzione, disponibile solo sui pannelli compatibili, permette di sincronizzare la frequenza di aggiornamento delle immagini sul display con quella della GPU, riducendo così lag e imperfezioni ottiche mantenendo il gioco fluido senza scatti.

Audio

Qui mi sono veramente domandato:

Asus… Perché??? Come si fa a posizionare le due casse in quella posizione???

Spesso e volentieri, durante la stesura di questo articolo, o comunque durante delle sessioni di gioco, ho trovato il mio braccio sinistro completamente sopra la cassa audio e anche adesso, nel momento in cui scrivo queste parole, sto appoggiando il fondo della mia mano coprendo totalmente il foro di uscita.

Analizzando, senza coprire il foro, l’uscita audio in ambiente silenzioso l’audio comunque è appena soddisfacente. In onestà, ho preferito utilizzare molte volte le cuffie rispetto all’audio proveniente dal PC: scelte rivedibili in questo senso da parte di ASUS.

Autonomia

Ovviamente tutta questa potenza, in caso di utilizzo con la batteria, porta ad un consumo elevato e ad una autonomia appena sufficiente, seppur nella norma per i portatili gaming.

I 76 Watt sono abbastanza soddisfacenti se utilizzati in ambito navigazione internet e scrittura; riducendo la luminosità e limitando la frequenza dei componenti interni il portatile riesce a raggiungere tranquillamente le 3 ore di autonomia. 

Durante il gioco ovviamente questo valore scende drasticamente, soprattutto a seconda della qualità visiva del titolo a cui stiamo giocando. Al massimo delle prestazioni con luminosità massima sono quasi arrivato all’ora di utilizzo prima che il portatile si spegnesse automaticamente per fine batteria.

Racchiudendo tutto in poche parole: autonomia nella media.

Conclusioni

Tirando le somme, questo Asus Strix GL502VM mi è piaciuto praticamente sotto ogni aspetto, escluso l’audio o per meglio dire la collocazione poco felice delle casse audio.

Purtroppo, nonostante siano belle da vedersi, le casse sono state malamente posizionate e la resa audio integrata non mi ha convinto; altro paio di maniche con headset da gioco.

Per il resto questo Asus Strix ROG GL502VM ha tutte le carte in regola per essere comparato ad un desktop di fascia medio alta. Le prestazioni sono molto buone sia in ambito gaming che in ambito produttività grazie all’accoppiata Intel + Nvidia che continua a regnare incontrastata nel panorama dei notebook gaming. Il portatile è molto leggero e poco ingombrante, i 23,5 millimetri di spessore, considerando l’hardware all’interno, sono davvero pochi.

Durante le sessioni di gaming, le ventole hanno raffreddato molto bene il portatile, la tecnologia proprietaria Hyper Cool Duo-Copper ha aiutato molto durante questa calda estate preservando al meglio i componenti interni; forse leggermente troppo rumorose, ma penso sia dato dalla necessità di dover girare più del necessario, specialmente anche per la loro dimensione contenuta.

La scocca è una delle più belle che ho avuto il piacere di avere tra le mani e il logo sul retro, specialmente quando illuminato la sera, fa subito capire a chi lo nota l’anima gaming del portatile.

Il prezzo di listino per questa unità è di 1649 €, una cifra che è sì difficile da definire contenuta ma che, se rapportata ai competitor, è giustificata anche dalla tecnologia G-Sync e nel rapporto peso dimensioni. Le molte connessioni esterne laterali e l’ottimo schermo poi sono solo la ciliegina di questo accattivante portatile della linea Republic of Gamers.

Pro

  • Leggero e compatto
  • Prestazioni eccezzionali
  • G -Sync

Contro

  • Audio non all'altezza
  • Prezzo non per tutti
LEGGI ANCHE:
Portatili per giocare • I migliori notebook gaming • Settembre 2017
Un notebook gaming può essere un'ottima alternativa ad un pc desktop per giocare ai massimi livelli. Scopriamo i migliori portatili per giocare.

Offerte

Il prezzo ufficiale lo avete letto poco sopra, noi cerchiamo sempre di lasciarvi qualche suggerimento per risparmiare qualcosa online.

Ecco le offerte aggiornate per questo notebook gaming.

Asus ROG Strix GL502VM

Vai alla scheda tecnica
Asus ROG Strix GL502VM

Intel I7 7700HQ

GPU Nvidia GTX 1060

16 GB

1 TB + 128 SSD

15.6

2.2 Kg

Prezzo: 1410,93€  ► In offerta su Amazon.it a 1382,58€ (Risparmi 28,35€) 

eBay: 2006,48€ Asus ROG Strix GL502VM-FY039T Noteb

Galleria Asus GL502 VM

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Design
8.5
8.6
Tastiera e Touchpad
8.5
7.5
Display
9.0
8.8
Audio
6.0
7.5
Prestazioni
8.5
8.8
Autonomia
8.0
7.5
Rapporto qualità-prezzo
8.5
7.5
8.1
Il voto di Techzilla
8.0
I voti dei lettori
1 voto
Grazie per il tuo voto!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:


COMMENTA