Android

Huawei si sta distinguendo, negli ultimi anni, per la realizzazione di dispositivi davvero interessanti sotto diversi punti di vista. Tutti i device che vengono immessi all’interno del mercato hanno qualche aspetto che spingono l’utente ad acquistarli, segno che l’azienda è vicino agli interessi delle persone. Il Huawei P8 Lite 2017 potrebbe essere un azzardo, però. Realizzare un ulteriore dispositivo di fascia media, che si va ovvero ad inserire nella forbice tra i 200 ed i 300 euro, può generare confusione e risultare inutile, soprattutto se la scheda tecnica non si discosta da quelle di altri prodotti della casa cinese. Huawei però, come detto all’inizio, sta facendo le cose per bene e di certo il nuovo Huawei P8 Lite 2017 ha molto senso, soprattutto in ottica marketing. Il motivo per il quale questo nuovo smartphone ha un nome uguale a quello uscito nel 2015 è presto detto: Il P8 Lite 2015 ha venduto in Italia, fino ad oggi, più di un milione e 400 mila unità. Un numero impressionante. Huawei, dunque, ha deciso di riproporre questo device in versione 2017 per spingere le vendite del terminale stesso, facendo leva sul nome familiare che ha nel Belpaese. Noi di Techzilla siamo sicuri che i risultati di vendita saranno buoni anche per altri motivi, spiegati nel corso della recensione.

Offerte Huawei P8 Lite 2017:

Huawei P8 Lite 2017

Vai alla scheda tecnica
Huawei P8 Lite 2017

5.2

Huawei HiSilicon Kirin 655 4x 2.1 GHz Cortex-A53 + 4x 1.7 GHz Cortex-A53

3 GB

16 GB Espandibile

12Mp

Android 7.0 Emotion UI v5.0 Nougat

Trovaprezzi: 192,00€ su logo offerta trovaprezzi
-> Box Scheda con offerte

Videoreview Huawei P8 Lite 2017

Unboxing Huawei P8 Lite 2017

Contenuto della confezione piuttosto basico, che comunque contiene la classica manualistica rapida di configurazione iniziale del dispositivo, il caricatore da parete,  il cavo microUSB e le cuffie, le quali mancano nella nostra confezione in quanto si tratta di un sample stampa. Confezione minimale per risaltare il prodotto stesso.

Scheda tecnica Huawei P8 Lite 2017

Non preoccupatevi se, leggendo la scheda tecnica del nuovo prodotto, doveste notare molte analogie con quella del P9 Lite. Effettivamente i due prodotti sono molto simili nell’hardware: l’unica vera differenza è nel processore HiSilicon Kirin, il 655 del P8 Lite 2017 invece del 650 del P9 Lite. Nella pratica le differenze sono impercettibili. Il Kirin 655 ha una velocità di clock leggermente più alta rispetto a quella del 650. Ecco, comunque, la completa scheda tecnica:

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema OperativoAndroid 7.0 Emotion UI v5.0 Nougat
Dimensioni147.2mm x 72.94mm x 7.6mm
Peso147 grammi
CPUHuawei HiSilicon Kirin 655 4x 2.1 GHz Cortex-A53 + 4x 1.7 GHz Cortex-A53
GPUMali-T830 MP2
RAM (GB)3 GB
Memoria interna (GB)16 GB
Pollici Display5.2
Risoluzione Display1080 x 1920 pixel
Tipologia DisplayIPS LCD Touchscreen Capacitivo Multitouch colori 16 milioni
Megapixel Fotocamera12
Capacita batteria (mAh)3000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Huawei P8 Lite 2017.

-> Specifiche device

Design ed Ergonomia Huawei P8 Lite 2017

Difficile non apprezzare le linee morbide del P8 Lite 2017. Si tratta di un’estetica molto simile a quella dell’ Honor 8, che tanto è piaciuto dal momento in cui ha fatto la sua comparsa sul mercato. In effetti i due terminali hanno molto in comune. Il P8 Lite 2017 nasce come Honor 8 Lite: detta così tutti i tasselli tornano a posto. Questo spiegherebbe l’adozione, per il P8 Lite 2017, del vetro sia davanti che dietro, curvato leggermente ai bordi ed unito ad un frame plastico che ne segue le curvature, come sul device di Honor. Huawei poi, per i motivi riportati in introduzione, ha optato per un altro nome in Italia.

un Honor 8 lite sotto mentite spoglie

La presa è molto buona, dato che il dispositivo non è generoso nelle dimensioni. Qualcosa si poteva fare lato ottimizzazione delle cornici, ma è bene specificare come si tratti di uno smartphone di fascia medio-bassa.

Qualcosa si poteva fare anche per quanto riguarda la scivolosità, che suggerisce dunque attenzione quando lo si lascia su superfici leggermente in pendenza. Trovarlo in poco tempo a terra non è un’utopia!

Display e Multimedialità Huawei P8 Lite 2017

Il display IPS da 5,2 pollici Full HD (424 ppi) è soddisfacente per la fascia di prezzo. Ultimamente i pannelli IPS degli smartphone, anche quelli di fascia più bassa, riproducono immagini con definizione elevata. Nello specifico, il display del P8 Lite 2017 riproduce fedelmente i colori, il nero è buono anche se non è assoluto. E’ bene specificare che il sensore di luminosità lavora davvero bene, in quanto nelle due settimane di test non ho mai dovuto agire manualmente per aggiustare la luminosità: il sistema regola il tutto in maniera automatica in base alle condizioni ambientali.

Non si tratta, però, di un prodotto perfetto sotto questo punto di vista. Il principale difetto risiede nel vetro frontale davvero poco oleofobico. Le impronte sul vetro compaiono dopo appena qualche tocco con le dita, dunque occorre spesso pulirlo per non comprometterne la visibilità.

Il reparto audio è affidato un solo speaker posto sul profilo inferiore, profilo arricchito dal microfono, nascosto da fori sulla sinistra, e dall’ingresso microUsb, anacronistico per un dispositivo che ha il numero 2017 nel nome. Il P8 Lite 2017 comunque suona bene, tenta di riprodurre le tonalità basse, anche se rimane un semplice tentativo.

Utilizzo e Prestazioni Huawei P8 Lite 2017

Nonostante il prodotto appartenga alla fascia medio/bassa del mercato, Huawei lo ha dotato di tutta la connettività che si può desiderare. Manca solo il supporto alla banda 5 GHz del WiFi. Anche il software è completo e soprattutto al passo con i tempi. La versione di Android a bordo è la 7.0 Nougat con personalizzazione EMUI 5, quella vista su Mate 9, per intenderci.

Nougat ha senza dubbio portato grandi benefici ad un dispositivo Huawei, in particolar modo per quello che concerne la gestione delle notifiche. Con l’EMUI 4.1, ad esempio, si poteva solo visualizzare la notifica ed aprirla per rispondere al mittente. Ora invece tutto è più pulito ed immediato. Le notifiche provenienti da una stessa app vengono raggruppate ed è possibile rispondere ad esse anche dalla schermata di blocco o dalla tendina. E poi c’è il multitasking, ridisegnato secondo le linee di Android ed il Multiwindows, supportato nativamente da molte applicazioni.

Il valore aggiunto del Huawei P8 Lite 2017 è l’interfaccia proprietaria, l’ EMUI 5.0. Il lavoro della casa cinese è stato faticoso: donare freschezza ad una interfaccia utente così invasiva non era un compito semplice, ma sono riusciti nell’intento. Tutto è stato reso più semplice, più pulito, a partire dalle Impostazioni, che prevedono la voce per modificare la temperatura colore,  quella per attivare la modalità ad una mano e quella per modificare la mappatura della barra di navigazione di Android. Tutte le app di sistema hanno subito un restyling grafico e, come se non bastasse, la personalizzazione del launcher è ancora possibile grazie allo Store infinito dei Temi.

Interessante l’app Gestione Telefono, un hub all’interno del quale si concentrano le impostazioni per gestire in maniera approfondita il device. E’ possibile avviare un’ottimizzazione del sistema, effettuare una scansione dei virus e decidere quali app proteggere sotto impronte digitali, grazie al sensore posto nella parte posteriore del display.

Fingerprint Sensor Huawei P8 Lite 2017

Proprio il sensore di impronte è uno degli elementi più convincenti di tutto lo smartphone. Bisogna ammettere che l’azienda sta abituando la sua clientela a sensori davvero performanti negli ultimi anni, installando fingerprint sensor di qualità anche su dispositivi non di prima fascia. Il sensore è posizionato nella posizione giusta: è naturale raggiungerlo quando si impugna lo smartphone con una sola mano.

Sensore promosso

Lo sblocco è immediato e supporta le gestures: con uno swype verso il basso a terminale sbloccato è possibile abbassare la tendina delle notifiche, con swype laterali quando è aperta l’app Galleria si possono scorrere le foto, con un doppio tap sul sensore si eliminano tutte le notifiche dalla tendina.

Prestazioni Huawei P8 Lite 2017

Per parlare di prestazioni occorre nominare il processore. A muovere il tutto c’è il Kirin 655, un processore octa-core con Cortex A53, una variante del processore inserito all’ interno del P9 Lite. La RAM installata è da 3 GB e la GPU è la Mali T830 MP2. L’hardware è assolutamente sufficiente per far muovere il dispositivo senza particolari intoppi. Al di là dei freddi numeri, passando oltre i 54.000 punti raggiunti su AnTuTu, i 100 Mb/s in download della memoria interna eMMC da 16 GB installata, il P8 Lite 2017 garantisce buone performance per l’utilizzo quotidiano. Tutte le applicazioni riescono ad essere utilizzate, anche giochi 3D pesanti, purchè si scenda a qualche compromesso in termini di dettaglio grafico. Non sempre però, il sistema corre senza intoppi: capita infatti, quando il sistema è carico di app aperte in multitasking, che il P8 Lite 2017 rallenti nel passare tra un’app e l’altra, o che risulti gommoso nel compiere le quotidiane attività. Problemi, probabilmente, di un software non completamente ottimizzato, ma che non dipende di certo dall’hardware installato, assolutamente adeguato per la fascia di prezzo.

Fotocamera Huawei P8 Lite 2017

Il reparto fotografico è costituito da una singola ottica posteriore da 12 Mpx, in grado di registrare video in FullHD a 30 fps. Quella anteriore è invece da 8 Mpx e registra in HD: ottima per scattare selfie.

Il valore aggiunto al comparto lo dà il software della Fotocamera, mutuato da quello dei top di gamma Huawei, con qualche limitazione hardware dovuta principalmente alla mancanza di una partnership importante. Molte sono le possibilità di scatto offerte all’utente. E’ presente la Modalità Manuale e la Modalità Bellezza, anche quando non si scattano selfie. Ciò che preme maggiormente, però, sono i risultati degli scatti. Le foto in diurna sono dettagliate e con una riproduzione dei colori fedele alla realtà. Veloce è la messa a fuoco e corretto è il bilanciamento del bianco. Quando la luce scende, si mostra il rumore video, anche se è contenuto.

Della stessa qualità i video, anche se si fa sentire la mancanza di una vera stabilizzazione.

Autonomia Huawei P8 Lite 2017

La batteria da 3000 mAh a bordo del Huawei P8 Lite 2017 è sufficiente per garantire un utilizzo del dispositivo per tutta la giornata. Questo grazie anche al Kirin 655, costituito da otto core A-53 che, per loro natura, non sono particolarmente energivori. Mi sarei aspettato qualcosa di più, però, in termini di autonomia. Se l’utilizzo del terminale dovesse essere particolarmente intenso, occorre di certo una carica intermedia nel tardo pomeriggio per utilizzare lo smartphone anche nel dopocena. L’hardware c’è, dunque occorre sicuramente ottimizzare il sistema tramite un update.

difetti di gioventù

Considerazioni finali Huawei P8 Lite 2017

Buon terminale a 249€, diviene un telefono assolutamente da considerare ora che street price si trova a circa 200 euro. Il P8 Lite 2017 è un telefono concreto, con diversi aspetti a suo favore. Innanzitutto la qualità costruttiva: il vetro lo impreziosisce al tatto e le dimensioni contenute lo rendono adatto per la vita di tutti i giorni. Poi c’è il software: Huawei ha lavorato molto per rendere quanto più appagante possibile la sua EMUI 5.0 ed i risultati sono perfettamente visibili. Buona anche la qualità fotografica, così da utilizzare il P8 Lite 2017 come un prezioso strumento per scattare foto da condividere sui social. Non si tratta però di un prodotto perfetto, soprattutto se consideriamo la fascia di prezzo. Peccato per il vetro frontale davvero poco oleofobico e per le incertezze, i ritardi che lo smartphone ha durante l’utilizzo quotidiano. Invochiamo, in questo caso, un celere bug fix da parte della casa cinese.

Il P8 Lite 2017 potrebbe però avere poco senso, se si considerano le tante analogie con altri prodotti della casa cinese della stessa fascia di prezzo (si veda il P9 Lite). Attenzione, però, ai dettagli ed alle motivazioni. Huawei detiene il 40% delle quote di mercato in Italia nella fascia di prezzo tra i 200 ed i 300 euro. Il P8 Lite 2017, dunque, è chiamato a mantenere ed a rafforzare quelle quote di mercato. Tutto ora, forse, ha più senso!

Si ringrazia Huawei, per il sample stampa fornitoci!

Offerte Huawei P8 Lite 2017

Huawei P8 Lite 2017

Vai alla scheda tecnica
Huawei P8 Lite 2017

5.2

Huawei HiSilicon Kirin 655 4x 2.1 GHz Cortex-A53 + 4x 1.7 GHz Cortex-A53

3 GB

16 GB Espandibile

12Mp

Android 7.0 Emotion UI v5.0 Nougat

Trovaprezzi: 192,00€ su logo offerta trovaprezzi
-> Box Scheda con offerte

  • Pro
  • Fotocamera
  • Qualità costruttiva
  • Nougat preinstallato e EMUI 5.0
  • Prezzo
  • Contro
  • Display poco oleofobico
  • lag ed impuntamenti che si manifestano in qualche occasione
  • microUSB

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Design ed Ergonomia
8.0
8.8
Display e Multimedia
6.5
8.0
Prestazioni
7.5
8.8
Autonomia
7.5
9.0
Fotocamera
8.0
9.1
Rapporto Qualità-Prezzo
8.0
8.9
7.6
Il voto di Techzilla
8.8
I voti dei lettori
5 voti
Grazie per il tuo voto!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:
COMMENTA