E’ arrivato il momento di abbandonare ogni remora nei confronti di Realme. Il giovane brand ha fatto di nuovo centro con il Realme GT Master Edition, un prodotto semplice e funzionale che può contare su un software ormai rodato ed affidabile.

Il dispositivo è completo e rappresenta un’ottima alternativa ad altri dispositivi che da qualche settimana stazionano nella stessa fascia di prezzo!

venduto da 
€ 275.02
€ 349  [-21%]

Unboxing Realme GT Master Edition

Non si può dire di certo che il cofanetto di Realme GT Master Edition sia compatto. La dotazione è però ricca, se consideriamo, oltre allo smartphone, una cover in silicone, il cavo USB – USB Type – C e il trasformatore da 65W, che consente di ricaricare completamente il dispositivo in meno di mezz’ora grazie alla tecnologia Super Dart.

Il sistema di ricarica così potente ed evoluto è sicuramente un elemento da non trascurare nella scelta di uno smartphone moderno, soprattutto nelle fasce di prezzo meno nobili. Pochi brand sono in grado di proporre una tale tecnologia; quella di Realme, costola di Oppo, è tra le migliori sul mercato.

Scheda Tecnica Realme GT Master Edition

Quello che salta all’occhio leggendo la scheda tecnica dello smartphone Realme è l’inedito processore prodotto da Qualcomm.

La casa americana ha progettato lo Snapdragon 778G, quindi un hardware votato al gaming, pensandolo come punto di congiunzione tra la serie 7 e quella 8. E’ supportato da 8GB di RAM e da 256GB di memoria interna UFS 2.1. Di seguito le caratteristiche complete:

Sistema Operativo Android
Versione Sistema Operativo Android 11 Realme UI 2.0
Dimensioni 159.2mm x 73.5mm x 8.7mm
Peso 178 grammi
CPU Snapdragon 778G Qualcomm SM7325 1x 2.4 GHz Kryo 670 Prime + 3x 2.2 GHz Kryo 670 Gold + 4x 1.9 GHz Kryo 670 Silver
GPU Adreno 642L
RAM (GB) 8 GB
Memoria interna (GB) 256 GB
Pollici Display 6.43
Risoluzione Display 1080 x 2400 pixel
Tipologia Display Super AMOLED colori 16 milioni
Capacita batteria (mAh) 4300

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Realme GT Master Ediiton.

Design Realme GT Master Edition

Nell’aprire il cofanetto speravo di trovare la versione disegnata dal designer giapponese Naoto Fukasawa, invece ho toccato quella Luna White.

Si tratta di una cover ben più anonima, ma lo smartphone è in grado di farsi apprezzare ugualmente. Il policarbonato in questo caso è stato lavorato con un processo di stampa ad inchiostro in 6 fasi per realizzare un colore brillante e piacevole alla vista.

Interessante il design del modulo fotografico posteriore di Realme GT Master Edition, moderno e attuale grazie alle linee morbide che racchiudono le tre camere installate. Il frame in plastica dai tratti curvi sposta l’attenzione verso l’anteriore, in cui trova posto un pannello da 6,43 pollici, circondato da cornici piuttosto sottili.

Il mento inferiore è leggermente più spesso ed è lecito aspettarselo su un dispositivo non premium, ma la discrepanza geometrica non è fastidiosa. A giovare dei materiali utilizzati è il peso dello smartphone: 174 grammi.

Display Realme GT Master Edition

Parto dal sottolineare che il pannello è un AMOLED, una soluzione sempre apprezzata nei dispositivi di fascia media. Realme GT Master Edition è dotato di un pannello a matrice organica di buona qualità, con risoluzione FULLHD+, refresh rate a 120 Hz e con un picco di luminosità molto alto.

Questo significa che le immagini e le informazioni sono visibili in tutte le condizioni di illuminazione, senza particolari affanni. Nelle Impostazioni il software Realme consente anche di tarare in maniera fine la calibrazione del display e si spinge fino allo spazio colore DCI P3, che può essere esasperato con la Modalità Brillante che satura i colori.

Buono il trattamento oleofobico del display, grazie alla pre-installazione di una pellicola direttamente dal produttore che garantisce anche una facile lettura delle impronte digitali da parte del sensore posto sotto al display. Lo sblocco è rapido e sicuro: in un istante l’utente è pronto ad utilizzare lo smartphone.

Peccato per l’audio

Se il Realme GT Master Edition non teme la rappresentazione delle immagini per la bontà del pannello, qualche problema invece lo mostra nella riproduzione del suono, in quanto l’audio è solo mono e lo speaker non riesce a competere con le soluzioni concorrenti. Una mancanza che stona rispetto alla qualità generale del telefono e che rappresenta una scelta sicuramente discutibile da parte della casa cinese.




Miglior Smartphone – Ottobre 2021

Scegliere il Miglior Smartphone per le proprie esigenze non è mai cosa semplice, ne vengono presentati tantissimi alla velocità della luce. Per questo vi proponiamo una guida mirata e semplice, nata dal constante confronto dell’intero staff di Techzilla. La guida ai migliori smartphone in commercio è costantemente aggiornata, andando a selezionare solo i modelli di…


Utilizzo Realme GT Master Edition

Meglio optare per un processore top, magari sacrificando altri elementi hardware, oppure scegliere un processore meno potente e mantenere un giusto equilibrio hardware/software? Propendo assolutamente per la seconda opzione, come Realme, che ha scelto per il suo Realme GT Master Edition un processore azzeccato.

venduto da 
€ 275.02
€ 349  [-21%]

Si tratta dello Snapdragon 778G, una soluzione media di gamma che è stata realizzata a 6 nm, costituita da tre cluster, di cui quello più potente con 1 core Kryo A78 che garantisce ottime prestazioni. Ci sono anche i core A55 per l’utilizzo quotidiano e meno impegnativo, ma la potenza dell’unità elaborativa c’è e si manifesta quando serve.

La GPU presente è l’Adreno 642, la RAM installata è da 8GB, mentre la memoria interna è da 256GB di tipo UFS 2.1. I numeri ottenuti dai benchmark parlano di un comportamento da medio di gamma, ma l’ottimizzazione software del dispositivo aiuta lo smartphone a comportarsi in maniera egregia in tutte le situazioni.

Il Realme GT Master Edition è sempre pronto e reattivo, sia nel muoversi nell’interfaccia che nell’aprire le app, nel gaming e nell’esperienza generale. Un appagamento, dunque, che difficilmente si nota in uno smartphone posizionato intorno ai 300 euro.

Gran parte del merito appartiene al software installato, la Realme UI 2.0, basata su Android 11. Protagonista di un recente aggiornamento software da quasi 4GB, in concomitanza con l’uscita del prodotto nel mercato nazionale, il device risulta completo e con ampie possibilità di personalizzazione da parte dell’utente.

Risulta utile e funzionale la barra laterale che consente all’utente di richiamare in finestra le applicazioni installate, in modo da aumentare la produttività. Inoltre, Realme ha ottimizzato lo sblocco del terminale con l’impronta digitale sul display e installato all’interno del device un motore della vibrazione preciso, solido e appagante. Una rarità in questa fascia di prezzo!

L’azienda cinese ha studiato in maniera approfondita anche il posizionamento delle antenne all’interno del dispositivo, in quanto ho notato una particolare stabilità del segnale telefonico durante le chiamate, soprattutto in luoghi notoriamente poco coperti dalle onde radio.

Per quanto riguarda l’autonomia, invece, Realme GT Master Edition non brilla. Ho notato un draining abbastanza inusuale in stand-by del dispositivo, come è altrettanto importante il consumo della batteria da 4300 mAh in 5G e durante le sessioni di utilizzo con rete mobili. Le 4 ore di schermo giornaliere si raggiungono a fatica, ma il sistema di ricarica Super Dart di Realme, grazie al trasformatore da 65W, consente di ricaricare completamente il dispositivo in mezz’ora. Un plus non da poco ed un grande punto a favore per Realme!

Fotocamera Realme GT Master Edition

Il comparto fotografico è l’unico che fa capire il vero prezzo dello smartphone, semplicemente perchè gli scatti non brillano e si fermano alla sufficienza. I sensori posteriori sono 3: uno da64 MP F/1.8 da 25 mmequivalenti e niente OIS, uno ultrawide da 8 MPe unomacro da 2 MPcon fuoco fisso.

Gli scatti sono buoni di giorno con la camera principale e quella ultrawide, mentre i risultati scendono di notte, rendendo l’utilizzo del sensore grandangolare quasi inutile e minando l’uso di quello principale.

E’ presente una modalità Notte, ma non sempre i risultati sono sufficienti e la lente soffre in alcune occasioni di una non perfetta gestione delle luci inquadrate in uno sfondo scuro. Anche i video registrati mostrano una buona qualità di giorno, mentre con poca luce il Realme GT Master Edition fatica nella messa a fuoco. La risoluzione massima disponibile è quella 4k a 30fps.

Conclusioni Realme GT Master Edition

Realme GT Master Edition è da prendere al prezzo lancio: 299 euro. A questo prezzo è difficile avere di meglio. Una frase che sembrerebbe scontata, ma che racchiude un apprezzamento sincero verso un prodotto che garantisce ottime prestazioni, un software maturo e un sistema di ricarica che alcuni top brand non sono nemmeno riusciti a sviluppare.

Dietro a questo brand relativamente giovane, d’altra parte, c’è un colosso come Oppo, che recentemente spinge sull’accelerazione dell’innovazione e poi trasferisce parte del suo know-how a Realme, in modo da democratizzare la tecnologia.

Realme GT Master Ediiton

Scheda tecnica

  • Display:6.43
  • CPU:Snapdragon 778G Qualcomm SM7325 1x 2.4 GHz Kryo 670 Prime + 3x 2.2 GHz Kryo 670 Gold + 4x 1.9 GHz Kryo 670 Silver
  • RAM:8 GB
  • Memoria Interna:256 GB
  • Fotocamera:Mp
  • Sistema Operativo:Android 11 Realme UI 2.0
realme 7 Pro, Display Super AMOLED 6.4", Processore Otto - Core Snapdragon 720G, 8 GB RAM + 128 GB ROM, Fotocamera Quadrupla Sony da 64 MP + Fotocamera Selfie 32 MP, Dual SIM, NFC, Blu

Realme GT Master Edition è la soluzione per chi cerca qualità al giusto prezzo, grazie a dettagli curati come il pannello OLED, la vibrazione aptica decisa ed appagante, il sensore di impronte digitali affidabile e veloce, la stabilità telefonica in chiamata.

Peccato per l’audio mono, per la qualità fotografica che si attesta sulla media e per una gestione non ottimale della batteria, ma molto è possibile migliorare con aggiornamenti software futuri. Quando il dispositivo si posizionerà stabilmente intorno ai 300 euro sarà un device quasi irrinunciabile. Ora Realme ha l’attenzione che merita!

venduto da 
€ 275.02
€ 349  [-21%]

Pro

  • Qualità display
  • Software
  • Vibrazione
  • Tecnologia ricarica batteria

Contro

  • Comparto fotografico non ottimale
  • Autonomia
  • Audio mono

I nostri voti

Design7.5
Display 8.5
Audio5.5
Utilizzo8.5
Autonomia7
Fotocamera7
Rapporto qualità - prezzo8
Voto finale7.4

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Join the Conversation

1 Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. This is the most impressive article, thanks for sharing this information with us. Awesome work, I appreciate your work.