Con un annuncio sul proprio blog assolutamente inatteso, Micron ha annunciato la sospensione dell’intera produzione di memorie marchiate Lexar.

Lexar è un brand di memorie storico, la cui sospensione non lascerà indifferenti soprattutto i fotografi, da sempre divisi nella scelta tra SanDisk e Lexar.

Micron, che controlla il popolare marchio, ha valutato il mercato delle memorie come poco redditizio:

La decisione è stata presa nell’ambito degli sforzi costanti della società di concentrarsi sulle sue crescenti opportunità nei mercati e nei canali di valore più elevato.

LexarEppure Lexar nemmeno 5 mesi fa aveva annunciato il suo ultimo prodotto, una scheda di memoria da ben 512GB CFast 2.0 3500X, una SD super-veloce e molto capiente ma dal prezzo elevatissimo: 1.700$.

Nella dipartita di Lexar ci lasciano non solo le SD/microSD, ma anche le pennette USB, i lettori di schede e SSD portatili. Tutto il settore delle memorie soffre di questa sospensione.

Micron rassicura gli attuali utenti Lexar, dicendo comunque di voler supportare i clienti durante questo “periodo di transizione”, e valuta le possibilità di vendere “tutto o parte” di Lexar. Sperando che questo non sia un addio, ma solo un arrivederci…

Via
Fonte

Partecipa alla discussione