E’ stato da poco presentato a livello globale il nuovo Find N2 Flip di OPPO di cui vi abbiamo parlato ieri nell’articolo dedicato. Si tratta del primo pieghevole a conchiglia dell’azienda, che aveva già debuttato sui mercati internazionali e che ora arriva ufficialmente anche in Europa e Italia – anche se con qualche differenza hardware come la scelta del chipset.

Abbiamo trascorso poco più di una settimana in compagnia del pieghevole di OPPO e in attesa della recensione che arriverà la prossima settimana voglio condividere le prime impressioni. Ma prima facciamo un breve ripasso del nuovo flagship pieghevole di OPPO a cominciare dalla scheda tecnica per il modello che sta arrivando in Italia.

venduto da 
€ 1099.99
€ 1199.99  [-8%]

Design e Materiali

In questi ultimi anni abbiamo visto aumentare, anche se timidamente, il mercato degli smartphone pieghevoli. OPPO N2 Flip non è il primo pieghevole a conchiglia ad arrivare sul mercato ma nonostante questo offre diverse soluzioni interessanti e che lo differenziano dalla concorrenza. Inutile nascondere che i concorrenti di questa partita sono Galaxy Flip 4 e Motorola Razer 2022. Da questo punto di vista OPPO è l’ultima arrivata nel mercato Flip ma non per questo parte svantaggiata – anzi.

SCHEDA TECNICA

  • SoC: MediaTek Dimensity 9000+ (4 nm)
  • Memoria: 8/12 GB RAM LPDDR5 + 128/256 GB UFS 3.1
  • Displayinterno: AMOLED LTPO 6,8″ FullHD+ (1080 x 2640 pixels) con frequenza aggiornamento 120 Hz
  • Displayesterno: 3,26″ AMOLED
  • Batteria: 4300 mAh
  • Ricarica: 44W SuperVOOC
  • Audio: speaker stereo
  • Fotocamere posteriori:
    • grandangolare: 50 MP
    • ultra wide: 8 MP f/2.2
  • Fotocamerafrontale: 32 MP
  • Improntedigitali: laterale fisico
  • Connettività: 5G, Wi-Fi a/b/g/n/ac/6, Bluetooth 5.2, NFC, GPS
  • Dimensioni:
    • 166,2 x 75,2 x 7,45mm aperto
    • 85,5 x 75,2 x 16,02mm chiuso
  • Peso: 191 grammi

OPPO è infatti da anni che sta lavorando alle tecnologie pieghevoli, un settore che presenta nuove sfide ingegneristiche e software, soprattutto per quello che riguarda il display e la cerniera.

La prima cosa che si nota dell’OPPO Flip N2 quando lo si prende che è un piccolo gioiello di ingegneria: non ha quella sensazione di fragilità che ci si potrebbe aspettare nonostante le dimensioni super compatte, inoltre la colorazione che abbiamo in prova regala giochi di luce tendenti al rosa e al viola veramente cangianti.

A proteggere lo smartphone ci pensa infatti un rivestimento edge-to-edge con Gorilla Glass con una piccola curvatura alle estremità andando a ricoprire anche gli angoli. Da chiuso OPPO Flip non presenta spigoli netti, anzi rimane comodo e maneggevole in mano. Altra cosa che spicca è il grande display esterno che attualmente è il più grande di ogni dispositivo pieghevole in commercio.

Banalmente nell’utilizzo di tutti i giorni questo si traduce in una minore esigenza di andare ad aprire lo smartphone per interagire. Non sarà necessario aprirlo ogni volta ( e quindi andare a sollecitare inutilmente la piega del display ) per rispondere a messaggi, chiamate, whatsapp e altri piccoli task quotidiani. Ma questo ci arriveremo a breve.

Sono serviti ad OPPO ben 4 prototipi prima di arrivare a questo design e come per ogni pieghevole la cerniera che si occupa di piegare e proteggere il display è stato il punto più delicato e probabilmente quello che ha richiesto più tempo di ricerca e sviluppo.

La flexion hinge di seconda generazione ha infatti meno elementi meccanici e questo lascia più spazio interno per la batteria e altri componenti come il display esterno. Inoltre meno elementi ci sono, più è difficile che qualcosa “non funzioni”. La flexion hinge 2 è infatti un piccolo miracolo di ingegneria e meriterebbe un approfondimento a parte. Qui sotto un piccolo video che vi mostra cosa si nasconde nella flexion hinge 2 dell’OPPO Find N2 Flip.

Il vantaggio di questa cerniera è poi la possibilità di potersi piegare e rimanere stabile in angolazioni comprese tra i 45 e i 110°equesto apre un mondo di nuove possibilità e scenari d’utilizzo che con i normali smartphone non potevamo avere.

La flexion Hinge 2 è certificata per resistere ad oltre 400.000 cicli di aperture e chiusure. Grossomodo significa che se lo apriamo 100 volte al giorno il dispositivo impiegherà 10 anni per raggiungere questo limite. Ovviamente sono dati di laboratorio e solo il tempo ci saprà dire quanto resisterà e in particolare come resisterà il display e la piega.

Display

Togliamoci subito il dente: quello che ogni acquirente di un dispositivo pieghevole guarda è la piega del display. Da questo punto di vista possiamo tranquillizzarvi, infatti OPPO ha lavorato molto su questo aspetto e possiamo dirvi che nella prima settimana di utilizzo la piega si vede meno dei dispositivi concorrenti.

Certo, è ancora presto per cantare vittoria e la piega non è certo invisibile ma al momento è il risultato migliore che ho visto su un pieghevole. Qui sotto cerco di farvela vedere ma sono appena percettibili le due linee della piega.

Inutile dire che il merito di questo in primis è proprio della flexion hinge di cui abbiamo parlato poco sopra. La piega alla vista è infatti quasi invisibile ( a display acceso non si nota per niente ) mentre al tatto si sente veramente poco.

Ma staremo a vedere da qui alla recensione completa come si evolverà la situazione piega e sopratutto tra qualche mese di utilizzo.

Da questo punto di vista fa piacere vedere che questa tecnologia sta iniziando a trovare soluzioni concrete per questo fastidioso problema rappresentato dalla piega del display. La flexion hinge piega infatti il display “a goccia” proteggendolo e allo stesso tempo permettendo varie angolazioni di utilizzo in quello che OPPO Chiama FreeForm display, ovvero la possibilità di utilizzare lo schermo in due sezioni e con varie angolazioni.

Il display principale è un AMOLED LTPO da 6,8 pollici di diagonale, refresh rate di 120Hz, con un rapporto di forma di 21:9 e una risoluzione di 2520×1080. Display ottimo, sia per la colorazione che per la sensibilità al tocco. Buona anche la luminosità di picco di 1600nits.

Inoltre la presenza dei 120Hz dinamici è quasi un obbligo sugli smartphone tradizionali e anche qui troviamo la stessa esperienza. OPPO ha poi lavorato molto per una pellicola antiriflesso che riduce fino al 97% della luce riflessa e i risultati si vedono anche sotto la luce diretta del sole. Al momento credo che sia tra i migliori display nel mondo foldable.

Ma spostiamoci ora sulla parte esterna e sull’ampio display da 3,2 pollici che è un po’ la killer features di questo dispositivo. Devo ammettere che poter eseguire semplici azioni, tra cui rispondere ai messaggi, senza aprire il display è veramente comodo. Soprattutto se come me volete aprirlo il meno possibile per non sollecitare il display.

Può essere personalizzato con una serie di widget che aumenteranno nel tempo e tra le varie funzioni potremo gestire gli switch di sistema, avere comodi widget come il controllo audio, il meteo, spotify ( in arrivo), registrazione audio e molto altro.

Al momento le risposte a SMS e app di messaggistica avviene solo con risposte rapide personalizzabili dal menù di sistema e grazie alla partnership con Google anche con la nostra voce. Durante la conferenza è stata presentata anche una partership con il brand di moda Italiano Queboo con il quale arriveranno widget dedicati. Vi ho poi detto che ci sono simpatici animali-tamagotchi sullo schermo esterno? Deliziosi!

L’audio stereo è promosso a buoni voti anche considerando che si tratta di uno smartphone dal form factory atipico e con dimensioni contenute. In questa settimana ho usato parecchio il display esterno ed effettivamente è comodo. Poter leggere fino a 6 notifiche ed avere una superficie adeguata per eseguire gesture è sicuramente utile in termini di utilizzo. Per paragone l’area del display esterna del Galaxy Flip 4 è circa 1/3 quindi permette un utilizzo più limitato.

Software e fotocamere

Il software è affidato ovviamente alla Color OS 13 basata su Android 13 con alcune ottimizzazioni per sfruttare al meglio il display esterno e la modalità freeform del display principale. Durante la conferenza è stato confermato che N2 Flip sarà il primo smartphone OPPO ad avere 4 anni di major update di Google garantiti – una politica che speriamo sarà adottata anche su molti altri smartphone. Tra le personalizzazioni della Color OS13 troviamo infatti diverse sezioni dedicate al display esterno, a cosa visualizzare e quali widget tenere attivi. Troviamo poi alcune ottimizzazioni che lavorano in tandem con l’app fotocamera come potete vedere qui sotto.

Vi ho detto che il display esterno è estremamente utile durante le foto, soprattutto i selfie? Bisogna prenderci un po’ la mano visto che siamo abituati ai tradizionali form factory degli smartphone, ma il display flessibile e l’altro display esterno creano nuovi scenari di utilizzo.

Posso dirvi che il modulo principale è composto da un sensore Sony IMX890 da 50 megapixel con lente con apertura focale f/1.8, mentre la seconda fotocamera è quella con lente ultra-wide e include un sensore da 8 megapixel con apertura f/2.2 e lunghezza focale equivalente di 16 mm.

Durante una foto il nostro soggetto potrà avere un’anteprima di come è inquadrato; durante i selfie potremo usare la fotocamera esterna ( più performante ) e avere un’anteprima. Inoltre si aprono nuovi scenari anche per meeting e videochiamate in quanto non avremo bisogno di cavalletti per trovare la posizione perfetta per inquadrarci. C’è ancora un mondo da esplorare sotto questo punto di vista e anche per il futuro ci sono sicuramente altre opportunità.

Hardware & Batteria

Il SoC utilizzato per muovere questo smartphone è un Mediatek Dimensity 9000+, realizzato con processo produttivo TSMC a 4 nm e affiancato dotato di una GPU Mali G710-MC10. Si tratta di una soluzione diversa rispetto alla versione Cinese con Snapdragon.

Ad affiancarlo ci sono 8 GB di RAM LPDDR5, espandibili fino ad arrivare a 12 GB, e da una memoria di storage da 256 GB su moduli UFS 3.1. Connettività da top gamma: c’è il WiFi 6 così come il Bluetooth 5.3 e non manca il 5G.

Dai primi test effettuati stiamo comunque parlando di un top-gamma e non avrete problemi a far girare qualsiasi tipo di applicazioni. Inoltre OPPO ha lavorato con Mediatek per questa versione custom per minimizzare i consumi e ottimizzare le performance. Per benchmark più approfonditi aspettate però la recensione completa in ogni caso le temperature in questa settimana sono state sotto controllo nonostante task anche più impegnativi e anche considerato uno spessore compatto di 7,45mm

La batteria è forse l’unico aspetto che al momento non mi convince del tutto ma probabilmente perché l osto spremendo molto e non lo sto utilizzando con un utilizzo “tipico”. Stiamo parlando di due batterie per un totale di 4.300mAh supportato dalla tecnologia da 44W che permette di ricaricarlo da 0 a 100% in meno di un ora. Non la più veloce sul mercato, ma credo che tra i pieghevoli sia la più performante.

Impressioni dopo 1 settimana

La guerra dei pieghevoli è iniziata da relativamente poco e nonostante OPPO sia arrivata da poco sul mercato con prodotti commerciali questo non significa che sia rimasta indietro, anzi. Forse in termini di R&D è in prima linea rispetto alla concorrenza.

Metto le mani avanti dicendo che non sono un fan degli smartphone a conchiglia semplicemente perché non sono i ltarget di questo prodotto: sono abituato ad accendere il mio smartphone tantissime volte al giorno e ho sempre l’ansia della piega del display che giorno dopo giorno diventerà più grande.

Questo OPPO però mi tranquillizza sia perché molte operazioni posso svolgerle anche da chiuso, sia perché la cerniera è quella più “delicata” sul display rispetto alla concorrenza. Da chiuso occupa veramente poco spazio e questo potrà far contenti chi non gradisce smartphone grandi in tasca o chi vuole ad esempio inserirlo in una piccola borsetta o in un marsupio.

A livello estetico mi piace tantissimo e le tecnologie del freeform display unito all’ampio display esterno potranno regalare grandi soddisfazioni non appena ci abituiamo a questo nuovo modo di utilizzare lo smartphone. E’ senza dubbio un top gamma ricco di innovazioni e tecnologia e l’effetto WOW non manca senz’altro.

Le prime impressioni sono ottime anche considerando il prezzo di lancio in Italia: 1199€ sono sicuramente tanti ma per uno smartphone del genere e visto il mercato attuale mio sembra in linea con la proposta. Inoltre nei primi giorni di lancio ci sono ghiotte promozioni ( che vi lascio qui sotto ) per chi intende provarlo.

Questo OPPO Find N2 flip mi ha fatto un’ottima prima impressione, c’è sicuramente qualcosa da rivedere soprattutto lato software ( e che quindi spero verranno sistemate con le patch di lancio ) e come il sensore di impronte non sempre preciso durante questi giorni. Ma nel complesso è senza dubbio uno smartphone riuscito e un’ottimo biglietto da visita di OPPO nel mondo dei flip phone a conchiglia.

Vi ricordo che per un’analisi più dettagliata vi aspetto la prossima settimana per la recensione completa di Find N2 Flip.

venduto da 
€ 1099.99
€ 1199.99  [-8%]

Prezzo e disponibilità in Italia

OPPO Find N2 Flip sarà disponibile in Italia nei prossimi giorni nelle colorazioniAstral Black e Moonlit Purpleal prezzo consigliato al pubblico di1199,99 Euro.

Ma come da tradizione OPPO non mancano promozioni e vantaggi per il lancio del prodotto sia sullo store ufficiale OPPOStore.it che su Amazon ma anche presso i principali rivenditori di telefonia. Di seguito tutte le promo di lancio attive.


Vantaggi e promozioni su OPPO Store

Durante le prime 72 ore dal lancio,dalle 16:00 del 15 Febbraio alle 16:00 del 18 Febbraio, sarà possibile pre-ordinareOPPO Find N2 Flip in bundle con cover, 100€ di sconto immediato a carrello una volta effettuato l’acquisto oltre ad una garanzia 2 convenzionaleaggiuntiva per la copertura di danni accidentali allo schermo.

Successivamente, dal18 Febbraio fino al 27 Febbraio, saràinvece possibile effettuare il pre-ordine di OPPO Find N2 Flip in bundle con cover, 100€ di sconto su un secondo prodotto acquistato su OPPO store e una garanzia 2 convenzionale aggiuntiva per la copertura di danni accidentali allo schermo. Infine, dal 28 Febbraio al 16 Aprile sarà attiva la promo nazionale con la quale si potrà acquistare OPPO Find N2 Flip in bundle con una cover e una garanzia 2 convenzionale aggiuntiva per la copertura di danni accidentali allo schermo.


Vantaggi e promozioni su Amazon

Per chi invece decide di acquistare OPPO Find N2 Flip su Amazon.it si potrà approfittare di vantaggi e offerte esclusive.

al 15 Febbraio al 27 Febbraio OPPO Find N2 Flip è disponibile in pre-ordine in bundle con cover, 100€ di sconto spendibile per un qualsiasi altro acquisto su Amazon, fornito direttamente dal rivenditore e una garanzia 2 convenzionale aggiuntiva per la copertura di danni accidentali allo schermo.

dal 28 Febbraio al 16 Aprile sarà attiva la promo nazionale con la quale si potrà acquistare OPPO Find N2 Flip in bundle con una cover e una garanzia 2 convenzionale aggiuntiva per la copertura di danni accidentali allo schermo.

Vantaggi e promozioni presso i principali rivenditori di telefonia

Dal 15 Febbraio al 27 Febbraio solo da MediaWorld e Unieuro, OPPO Find N2 Flip è disponibile il pre-ordine in bundle con cover,una gift card di 50€spendibile per un qualsiasi altro acquisto presso i due rivenditori e una garanzia 2 convenzionale aggiuntiva per la copertura di danni accidentali allo schermo.

Prenotando e acquistando il tuo OPPO Find N2 Flip, a seguito di un anticipo, basterà inserire lo scontrino nella sezione OPPO Promo per riscattare la propria gift card. Infine, dal 28 Febbraio al 16 Aprile, sarà attiva la promo nazionale con la quale si potrà acquistare OPPO Find N2 Flip in bundle con una cover e una garanzia 2 convenzionale aggiuntiva per la copertura di danni accidentali allo schermo.

Testa e Resta grazie alla OPPO Community

Tutti i membri della OPPO Community avranno inoltre la possibilità di partecipare all’iniziativaTesta e Resta: dal 15 al 28 febbraio potranno iscriversi alla selezione per provare inanteprima il nuovo OPPO Find N2 Flip per 20 giorni e, una volta effettuato il test, potranno decidere se acquistare il device al prezzo speciale di 999,99 Euro o di restituirlo.


Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Co-fondatore e amministratore di Techzilla. Adora le nuove tecnologie e si occupa principalmente dell'amministrazione, del settore marketing e dell'aspetto grafico del sito.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *