L’ultimo punto è stato messo. Dopo documenti, strette di mano e promesse, Google apre le porte alla sezione mobile di HTC. Meglio, la ex sezione mobile di HTC.

Rick Osterloh, Senior Vice President Hardware di Google, ha dato ufficialmente il benvenuto a tutti i nuovi ingegneri che sono arrivati sotto le calde coperte di Google dopo l’acquisizione della sezione mobile di HTC per 1,1 miliardi di dollari in contanti.

Rick sottolinea la grande esperienza del vecchio team di HTC che ha segnato parte del mercato mobile in maniera tangibile con alcune innovazioni che hanno influenzato l’intera industria. Rick fa un velato richiamo al sempreverde HTC One M7 che con il suo corpo totalmente in alluminio ha inaugurato la strada dei device premium, smartphone dal design aggressivo.

Grazie a questo storico accordo, Google riesce ad espandere la sua influenza in Asia, Taiwan è adesso per il colosso di Mountain View un centro importantissimo di innovazione.

Inutile ripetere tutti i dettagli della trattativa, HTC continuerà ad essere nel mercato mobile ma il vero focus sarà incentrato sulle potenzialità di HTC Vive che sta riscuotendo un grande successo in un settore che non ha ancora espresso tutto il suo splendore.

Ora Google ha tutto, è pronta per lanciare prodotti totalmente Made by Google. La prossima generazione di Pixel si preannuncia più che interessante.


Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Notice something, think, write. Watching.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.