Sempre alla ricerca di nuove soluzioni Huawei, la quale in fatto di ricerca e sviluppo non è seconda a nessuno. Ogni anno l’azienda cinese investe una fetta importante dei suoi introiti alla ricerca di nuove tecnologie da proporre ai suoi utenti. Un esempio palese è rappresentato dai nuovi processori che la sussidiaria HiSilicon realizza per gli smartphone di Huawei. Ottimo è stato il recente lavoro per immettere nel mercato il Kirin 960, installato all’interno del nuovo Mate 9. Difatti, il boost prestazionale rispetto al Kirin 955 c’è stato, soprattutto lato gaming, grazie alla GPU Mali-G71 MP8 ed ai nuovi 4 Cortex-A73. Il limite rimane il processo produttivo a 16nm, soprattutto nel 2017, quando la concorrenza Samsung e Qualcomm svelerà i nuovi processori.

Processo produttivo a 10nm?

Le ultime indiscrezioni parlano di una forte volontà, da parte di Huawei, di correre parallelamente alla concorrenza, impegnandosi nella realizzazione del nuovo Kirin 970 con processo produttivo a 10nm, grazie alle fabbriche di TSMC. La nuova soluzione dovrebbe avere il supporto alle nuove frequenze LTE Cat. 12, ma i vantaggi sarebbero tutti dettati dal processo produttivo, il quale garantirebbe una minore produzione di calore, tutto a vantaggio delle prestazioni.

Si tratta di rumor, ma se questo fosse vero, TSMC dovrebbe partire con la produzione dei nuovi processori durante il primo trimestre del 2017. Il nuovo Kirin 970 vedrà la luce, probabilmente, tra la prima e la seconda metà del prossimo anno.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: