OnePlus ha presentato ieri il suo ultimo flagship, OnePlus 3T, versione potenziata di OnePlus 3. Dal momento che, causa l’adozione di componenti più costosi, OnePlus 3T sarà commercializzato ad un prezzo superiore rispetto a OnePlus 3, gli appassionati del marchio si sono chiesti se l’azienda avrebbe continuato a distribuire il modello originale – ad un prezzo magari inferiore rispetto a quello di lancio – o se invece il nuovo smartphone avrebbe completamente sostituito il sui predecessore.

Rispondendo alle domande degli utenti su Twitter, OnePlus ha confermato che avrebbe presto reimmesso OnePlus 3 sul mercato in data ancora da destinare. A quanto pare, però, il produttore cinese si riferiva al mercato asiatico. È infatti arrivato oggi l’annuncio ufficiale del pensionamento di OnePlus 3 sul mercato statunitense e quello europeo. OnePlus 3, che da poco meno di una settimana non è più disponibile sul sito dell’azienda in quanto esaurito, non potrà più essere ordinato in futuro dagli utenti di queste due regioni.

OnePlus 3t

OnePlus lancerà ufficialmente sul mercato OnePlus 3T il 28 novembre al prezzo di 439 dollari per il modello con memoria interna pari a 32GB; il top di gamma con comparto di storage da 128GB sarà invece commercializzato a 479 dollari. Inizialmente sarà disponibile all’acquisto solo la versione con la nuova colorazione gunmetal. Successivamente il produttore introdurrà la versione con colorazione Soft Gold come già era avvenuto per OnePlus 3. Non sarà più disponibile, invece, la colorazione grigia originale.

Via

Partecipa alla discussione