Il segmento riguardante le cuffie wireless ha visto crescere l’interesse nei suoi confronti dopo la presentazione dei nuovi iPhone senza jack audio.

Diverse case produttrici di prodotti audio si sono adeguate: non fa eccezione Beyerdynamic, che all’IFA 2016 di Berlino propone i suoi primi auricolari wireless, chiamati Byron BT.

In questi anni Beyerdynamic si è sempre distinta per i suoi prodotti al top, che si possono definire sinonimo di eccellenza sonora: la serie Byron segna l’ingresso del produttore tedesco nel segmento riguardante gli auricolari wireless.

La gamma Byron wireless vede infatti due proposte: le Byron BT, che proviamo oggi, e le Byron BTA, il modello top; esiste anche un modello Byron non wireless che si pone in una fascia di prezzo inferiore.

La scatola è semplice e minimale, e rappresenta in maniera perfetta lo stile Beyerdynamic. Nella scatola troviamo:

  • gli auricolari Byron BT,
  • 3 paia di gommini di ricambio in 3 taglie diverse (oltre ad una coppia di gommini già preinstallata) più un paio di supporti sportivi,
  • un cavo microUSB di ottima qualità per la ricarica,
  • un piccolo sacchettino gommato ed impermeabile con chiusura magnetica,
  • manuali e garanzia.

Le primissime sensazioni sono ottime: le cuffie sono molto leggere ma costruite in maniera impeccabile: quello utilizzato non è semplice metallo ma neodimio, in grado di aumentare la precisione e la potenza del suono emesso dai driver da appena 9mm. La colorazione antracite dona un look sobrio ma allo stesso tempo elegante, ci sono dei dettagli zigrinati ma l’aspetto è molto pulito.

Una caratteristica non troppo pubblicizzata è quella che riguarda la parte posteriore degli auricolari: avvicinandoli questi si bloccheranno magneticamente, così da averli saldamente al collo e non rischiare che ci possano cadere quando non utilizzati.
Sotto i gommini troviamo una piccola rete metallica a proteggere le membrane da cui fuoriesce il suono.
Purtroppo, durante il periodo di prova, uno dei due gommini preinstallati si è rotto nel tentativo di rimuoverlo, ma per fortuna Beyerdynamic fornisce due coppie di gommini di taglia M, per cui il problema è stato risolto in un attimo.

Le Byron BT di Beyerdynamic pesano appena 13g, un dato che sorprende se pensiamo che al loro interno vedono una batteria che assicura almeno 6 ore di utilizzo (fino ad un massimo di 7 ore e mezza). Anche la ricarica è molto veloce, in quanto con un caricabatterie da 1A le ricarica completamente in circa 2 ore.

Il comfort è ottimo per il tipo di prodotto: non sono un fan degli auricolari in ear, ma la combinazione di gommini e supporti sportivi gli permettono di incastrarsi al meglio nel padiglione. Anche l’insonorizzazione è molto buona, con la quasi totalità dei rumori esterni tagliati fuori durante la riproduzione.

Sul cavo è invece presente un telecomando multifunzione con i classici controlli per il volume e la gestione della riproduzione musicale; a questi si aggiungono un microfono per effettuare chiamate e l’ingresso microUSB per la ricarica protetto da uno sportellino in gomma.

Per fornire una migliore qualità sonora, questi Byron BT si dotano della tecnologia proprietaria Bluetooth 4.1 with Qualcomm AptX. Questa funzionalità offre una qualità sonora eccellente, con latenza finalmente annullata anche su dispositivi wireless.

L’equilibrio delle frequenze è eccezionale per essere delle “normali” cuffiette wireless: i bassi sono presenti, morbidi ma senza troppa enfasi, i medi in evidenza e gli alti squillanti donano nitidezza ad un suono corposo e piacevole ma mai pungente. Il soundstage è obbligatoriamente limitato, a causa delle dimensioni ridotte dei driver, ma per questo tipo di prodotto siamo su buoni livelli grazie ad un’ottima separazione degli strumenti.

Il raggio d’azione del Bluetooth 4.1 permette un utilizzo senza difficoltà fino a 10 metri senza interferenze, che si spinge fino a 15 metri senza muri o ostacoli.

Il prezzo di listino di queste Byron BT è di 99€, una cifra allettante vista la qualità del prodotto: auricolari con questa qualità costruttiva e sonora, oltretutto di un marchio famoso, possono costare anche il doppio ma Beyerdynamic preferisce mantenere un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Difficilmente gli AirPods potranno fare meglio…

venduto da 

 

Pro

  • Resa sonora di livello superiore
  • Costruzione impeccabile
  • Dotazione completa

Contro

  • Gommini un po' fragili

I nostri voti

Dotazione9
Design9
Materiali e costruzione9.7
Performance9.3
Rapporto qualità-prezzo8.7
Voto finale9.1

Classe 90, da sempre appassionato a tutto ciò che è tecnologico. Ama gli sport e guardare telefilm fino a tarda notte.
Nel tempo libero si diletta nella fotografia e nel montaggio video, oltre a provare a nascondere il suo accento terrone senza grossi risultati.

Join the Conversation

1 Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  1. E’ il terzo auricolare che mi faccio sostituire dall’assistenza e a breve dovrò farmi sostituire anche l’ultimo in mio possesso a causa dei problemi audio creati.Sembra che la stessa Beyer non sia in grado di procedere alla riparazione di questo guasto poichè il prodotto nasce di fabbrica con questa anomalia e quindi procedono con la sostituzione di un nuovo prodotto che però dopo un breve utilizzo comincia a creare problemi…. Molto deluso dell’acquisto,sconsiglio di comprarlo anche perchè non restituendo i soldi spesi,si entra in un circolo vizioso di “sostituzioni” prodotto senza via d’uscita