Sony ha da poco deciso di fare sul serio anche in ambito PC, iniziando a convertire alcuni dei suoi giochi più iconici e che fino ad ora erano esclusive Playstation anche su PC. Tra questi è il turno di Spiderman Remastered, porting della versione Remastered dell’iconico gioco di Spiderman uscito originariamente nel 2018 su console Playstation 4 e successivamente nella sua versione Remastered che è arrivata anche su Playstation 5.

Si tratta di una mossa molto importante per Sony che fino ad ora aveva tenuto le porte chiuse al mondo PC per canalizzare l’utenza sulle proprie console. E non pensate che sia un caso sporadico, visto che entro il 2025 Sony spera di portare un terzo del proprio portfolio ludico su PC. Questo significa che i fan del PC potranno presto giocare a decine di esclusive che fino ad ora richiedevano una console Playstation per essere giocati. Tra questi Spiderman Remastered, dei ragazzi di Insomniac Games, è senza dubbio uno dei giochi chiave per entrare in questo mondo.

venduto da 
venduto da 

In questa recensione non vogliamo approfondire troppo la trama e le meccaniche del gioco in quanto si tratta di un porting di un gioco uscito inizialmente nel 2018 e che probabilmente in molti avrete già giocato, con una versione Remastered che non si è limitata solamente ad aggiornare il comparto grafico ma in alcuni casi ha stravolto le texture e i modelli oltre ad aggiungere funzioni grafiche next-gen e vari contenuti bonus.

Abbiamo provato il primo Spiderman su Playastation 4 nel 2018 e ricordiamo con piacere la storia del giovane Peter Parker e delle sue responsabilità come super eroe per proteggere la città.

Come abbiamo detto prima, Spiderman Remastered per PC è la versione definitiva del gioco base che mantiene la stessa storia e le stesse meccaniche di combattimento aggiungendo però un DLC oltre a varie skin e soprattutto ad un comparto grafico ottimizzato che gira a 4K con effetti grafici avanzati come il supporto al RayTracing e al DLSS e DLAA di NVIDIA e FSR 2.0 oltre ad una nuova pletora di texture e modelli aggiornati. Inoltre potremo beneficiare del frame rate sbloccato.

Versione “standard” a sinisrta e versione Remastered a destra. Oltre alla qualità grafica sono cambiate diverse textures tra cui Peter Parker.

Sulla carta questo si traduce quindi in una versione migliorata di un gioco già bello di suo. Ovviamente un porting per PC di questo calibro ha bisogno di un setup hardware adeguato per poterlo sfruttare al meglio e nonostante i requisiti minimi e consigliati siano alla portata di “tutti” per godere a pieno delle novità introdotte è necessario avere una scheda video recente con supporto a Direct X 12, Raytracing e via dicendo.

Marvel’sSpider-ManRemasteredè dotato di tecnologie NVIDIA GeForce RTX, fra cui NVIDIA DLSS, NVIDIA DLAA, effetti ray-tracing aggiornati e molto altro ancora: ciò significa che le GPU GeForce RTX offrono l’esperienza #RTXON definitiva inMarvel’sSpider-ManRemastered.

(Credit: Insomniac Games, Sony Interactive Entertainment)

Oltre a tutto questo,Marvel’s Spider-ManRemastered su PC vanta anche numerosi miglioramenti grafici ed esperienziali per sfruttare appieno le capacità del PC, fra cui:

  • NVIDIA HBAO+
  • Frame rate senza limiti
  • Mappe delle ombre a più alta risoluzione
  • Livelli di dettaglio più elevati
  • Filtraggio delle texture ad alta fedeltà
  • Livelli di qualità aggiuntivi per numerose opzioni

Sony ha condiviso in queste settimane i requisiti tecnici per pc che potete vedere qui sotto:

Fondamentalmente per poter far girare il gioco sarà sufficiente una GTX 950 o equivalente AMD con 8 GB di RAM e un Intel I3 ( o equivalente AMD ). Per i settaggi raccomandati ( medi ) si sale con una GTX 1060 da 6GB mentre se vogliamo beneficiare del Ray Tracing e DLSS dovremo optare per una scheda video RTX come la 3070 o 3080 che dispongono di hardware dedicato per questo compito. Inoltre Spiderman Remastered è Steam Deack Ready.

Ricordiamo che il porting è ad opera del team Nixxese prima e vi ricordiamo che SpiderMan Remastered uscirà il 12 Agosto su Steam, dove è già possibile fare il pre-download.

Prima di iniziare ci teniamo a fare però un piccolo disclaimer: abbiamo ricevuto la key del gioco da diversi giorni e durante il periodo di test sono uscite diverse patch urgenti per sistemare e migliorare il gioco, soprattutto per quanto concerne la compatibilità con i driver e le funzioni avanzate come appunto il Raytracing. L’ultima di queste patch è arrivata l’8 Agosto, a poche ore di distanza dal rilascio ufficiale del gioco fissata per il 12 Agosto.

Alcune approfondimenti online non tengono ancora in conto questa ultima patch e quelle che probabilmente potrebbero uscire al day-1 o comunque nei primi giorni di rilascio pubblico. Nello specifico l’ultima patch del gioco, insieme ai più recenti driver grafici di Nvidia che sono stati ottimizzati proprio per Spiderman, consentono di avere prestazioni sensibilmente migliori sul gioco. Tra le migliorie apportate dalla patch dell’8 Agosto troviamo l’abilitazione al RT per schede AMD, oltre a significativi miglioramenti delle prestazioni del ray tracing, grazie alle ottimizzazioni di GPU e CPU e alle modifiche delle preimpostazioni. Aggiunto poi il supporto preliminare per AMD FSR 2.0 0 (anche se lo sviluppo è in corso per migliorare la qualità dell’immagine).

Oltre a questo troviamo significativi miglioramenti delle prestazioni del DLSS in scenari limitati dalla GPU e ottimizzazioni alle prestazioni delle CPU. Abbiam poi una riduzione dell’utilizzo della memoria e miglioramento della gestione della VRAM oltre che una riduzione dell’ingombro della memoria video quando si utilizzano i riflessi ray-traced

Ancora: miglioramenti significativi delle prestazioni su Steam Deck e del controllo aptico per DualSense. Risolti poi problemi di sincronizzazione audio, stutter e prestazioni nelle scene tagliate, è stata aggiunta l’impostazione Qualità dei capelli nel menu Grafica e varie correzioni di bug di renderging.

Come potete vedere rispetto ad una settimana prima del lancio il titolo ha subito importanti correzioni tecniche e ad oggi praticamente tutti i problemi più importanti dati da incompatibilità hardware, consumo eccessivo di risorse o problematiche ai driver sono state sistemate. Anche alcuni bug e latenze che ho riscontrato all’inizio dei test sono sparite così come le performance sono state migliorate – risparmiando risorse di sistema. Nello specifico la nostra versione è la 1.809.1.0 con APP build 9282754 e driver Nvidia 516.94.

Spiderman REMASTERED

Comandi di gioco

Sono da sempre stato un giocatore Playstation e sono abituato ai tasti dei controller Dualshock 4/5 e devo dire che la mia prima preoccupazione è stata proprio quella dei comandi di gioco dal momento che Spiderman è stato originalmente pensato esclusivamente per l’utilizzo con controller e l’idea di oscillare tra un palazzo e l’altro di New York con mouse e tastiera mi terrorizzava. I ragazzi di Insomniac Games hanno infatti fatto un ottimo lavoro con l’open world di Spiderman, creando movimenti fluidi e e non artificiosi nello spostamento di gioco. Qualcosa che avevamo già visto anche su Ratchet & Clank e con i suoi spostamenti tra una zona e l’altra.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

Per ondeggiare tra un palazzo è l’altro basterà infatti premere e mantenere SHIFT Sinistro per lanciare la ragnatela e ondeggiare, con un click sulla barra spaziatrice ogni tanto per effettuare una spinta avanti. Paradossalmente l’utilizzo del mouse rende più veloce mirare per sparare la nostra ragnatela con precisione sul bordo di un cornicione o su una torre ad esempio. Da questo punto di vista quindi una delle esperienze più iconiche di Spiderman è stata mantenuta nel porting – anzi sotto qualche aspetto è anche migliorata.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

La verità che ho scoperto è che SpiderMan Remastered è godibile anche con mouse e tastiera anche se bisogna fare abitudine con i vari tasti, non tanto durante gli spostamenti, ma durante i combattimenti più accesi, dove dovremo prendere decisioni velocemente e premere i tasi corretti. Dopo un po’ di pratica comunque saremo molto più a nostro agio con la tastiera durante i combattimenti: gli attacchi base sono assegnati al tasto sinistro del mouse e potremo tenere premuto il tasto per effettuare un lancio in aria. Con il tasto centrale del mouse accederemo invece alla ruota delle abilità – fortunatamente il gioco andrà praticamente in pausa in questo frangente permettendoci di svellere la skill o gadget giusti.

(Credit: Insomniac Games, Sony Interactive Entertainment)

Tutto il resto si comanda con i tasti raggiungibili dalla mano sinistra. Ad esempio con “E” potremo lanciare le ragnatele, mentre con “Q” possiamo afferrare gli oggetti di gioco per lanciarli ai nemici. Con i tasti numeri andremo invece ad attivare le varie abilità del nostro Spidey come il recupero dell’energia. Ovviamente se i controller del team Nixxes non dovesse soddisfarmi potrete sempre rimappare i tasti singoli dalle impostazioni.

Ma se preferiamo comunque l’utilizzo del controller perché non collegare il proprio DualSense 5 al PC? Nonostante non siano compatibili tutte le funzionalità come su Playstation, l’esperienza con il joystick è senza dubbio più comoda per chi è abituato alle console, come nel mio caso, anche se richiede una connessione con il cavo.

Il gioco

Come detto nell’intro non vogliamo approfondire troppo la trama e le meccaniche di gioco in quanto si tratta di un gioco uscito nel 2018 su Playstation 4, tuttavia vogliamo concentrarci sulla versione Remastered ed in particolare sul lavoro di porting svolto da Sony e dal team Nixxes sia per quel che riguarda le prestazioni, le migliorie e l’adattamento dei controlli.

Senza dubbio Marvel’s Spiderman è stato uno dei migliori giochi di quell’anno e senza subbio il miglior gioco di un super eroe Marvel fino all’arrivo dell’avventura dedicata a Miles Morales. In ogni caso è un gioco tutt’oggi appagante sia dal punto di vista delle meccaniche che della trama e se non lo avete ancora giocato ora non avete più scuse per provarlo visto l’arrivo su PC.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

Per quelli che non hanno giocato il gioco originale lasciatevi dare una panoramica del gioco – indifferentemente dalla piattaforma su cui giocherete: nei panni di Peter Parker seguiremo la trama del giovane eroe e della sua vita che man mano si complica sempre di più rendendo più pesante il fardello del super eroe su di noi. Dopo un primo incontro con Kingpin faremo la conoscenza del gruppo chiamato i “Demoni” e da qui la trama andrà ad infittirsi con la comparsa di alcuni tra i nemici più iconici della serie.

Tutta la narrativa è rinforzata da un’ottimo doppiaggio in Italiano e da un open-world per le strade di New York, dove dovremo spostarci con le nostre ragnatele tra un edificio e l’altro. Vi assicuro che potreste stare per ore a sfrecciare tra i palazzi cercando la velocità e il trick più difficile da eseguire a mezz’aria. Le strade di New York sono inoltre popolate dai cittadini che interagiranno con il nostro super eroe chiedendo una stretta di mano o un autografo. Tra una missione principale e l’altra dovremo poi sventare il piccolo crimine della città, giocare al gatto e topo con Catwoman e trovare collezionabili sparsi per la città.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

A questo si aggiungono i classici elementi open-world: visitare le torri radio sbloccherà nuove parti della mappa con attività extra come la raccolta degli zainetti di Peter Parker. Tutto questo ovviamente non sarebbe nulla se il tutto non fosse impacchettato in un po’ di buona azione a suon di pugni e calci. Spiderman è molto agile nei combattimenti, rimbalzando da una parte all’altra, scagliando nemici in aria prima di legarli ad lampione con la sua ragnatela. Ogni nemico presenterà poi punti di forza e debolezze che dovremo sfruttare per metterli KO. Ad esempio nemici più grandi o corazzati, come Kingpin, cono immuni dai colpi frontali. Dovremo quindi legarli con la ragnatela o aggirarli prima di potergli infliggere dei danni. andando avanti con il gioco potremo poi spendere punti abilità in uno dei 3 rami che man mano sbloccheranno nuove abilità, combo o gadget.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

Non mancano poi i sensi da ragno, che ci avviseranno di un imminente danno che potremo cercare di evitare con una capriola o un salto se siamo veloci. Le basi del combattimento sono già molto variegate e permettono un buon grado di autonomia e divertimento e andando avanti si aggiungeranno nuove combo sempre più spettacolari.

Già dal tutorial contro Kingpin e i suoi scagnozzi capiamo quale sarà il set-up del gioco e la promessa dei ragazzi di Insomniac Games riguardo a questo titolo. Peccato che nonostante le varie attività proposte nell’open world questo risulti ancora un po’ spoglio, come se andasse riempito ancora di qualcosa e non bastassero gli inseguimenti di piccioni o la ricerca degli zainetti per darci un senso di completezza. Ciò nonostante volteggiare in giro tra i grattacieli è senza dubbio una delle migliori esperienze di questo gioco.

Qualità grafica

Torniamo ora a parlare di uno degli aspetti più interessanti di questa versione, infatti aprire le porte al mondo PC significa anche combattere con le mille variabili di questo ambiente a cominciare dalle diverse configurazioni hardware degli utenti fino alle problematiche relative ai driver o al software in uso.

Le novità principali della versione PC sono riassumibili in questi punti:

  • Frame Rate sbloccato
  • Supporto Ultra-Wide
  • Qualità grafica superiore ( texture, occlusione, ombre, etc.. )
  • Supporto RayTracing
  • Supporto DLAA e DLSS di Nvidia e FSR 2.0 di AMD
  • Compatibilità con controller Dualshock 5

“Purtroppo” al momento mi trovo in vacanza e non ho avuto ancora modo di testare le funzioni più avanzate come RayTracing e DLAA/DLSS che andremo sicuramente ad aggiornare nelle prossime settimane. Il test è stato effettuato su un più modesto Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz con 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, e scheda video GTX 1060 laptop max-Q. Nonostante questa configurazione ricada nelle specifiche di fascia “Media” raccomandata da Sony, il gioco ha girato perfettamente a qualità Max – ovviamente senza effetti di RayTracing.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

All’avvio del gioco noteremo che le impostazioni nel menù grafico sono veramente molte e se abbiamo una scheda video compatibile con il Ray Tracing ( non azzardatevi a provarlo con emulazione software RayTracing – è un suicidio ) verranno anche sbloccate le apposite voci dedicate al RayTracing e all’AI di Nvidia per DLSS e DLAA o per AMD.

Con la nostra configurazione non abbiamo avuto problemi a far girare il gioco tra i 32 e i 144 fps @1080p con grafica praticamente impostata sui settaggi Max, con il picco minimo di 32fps raggiunto mentre volteggiavo per la città. C’è anche il supporto per l’HDR a patto che il monitor sia compatibile e che abbia una luminosità adeguata per far percepire la differenza.

Screenshot con RTX 3060, I7 1185

Potremo anche regolare le impostazioni dell’occlusione ambientale tra SSAO e HBAO+ oltre il filtro anti-aliasing e altri dettagli come la qualità dei capelli dei personaggi – un aspetto che richiede una buona dose di elaborazione grafica.

In definitiva comunque Marvel’s Spiderman Remastered gira molto bene e gli sforzi per ottimizzare il gioco sono evidenti. E’ poi sempre piacevole vedere un gioco che debutta sia con il supporto DLSS che FSR 2.0 in quanto significa che Sony sta dedicando molte risorse e attenzione al mondo PC. In particolare questo significa che avremo buone opzioni di upscaling di cui ne possono beneficiare anche gli utenti con schede AMD o GTX.

Abilitare il RayTracing richiede una scheda video RTX con 10GB di memoria video per poter essere apprezzato al meglio. Dalle patch note vediamo che proprio il RayTracing è uno degli aspetti su cui si stanno concentrando maggiormente in questi giorni del lancio al fine di minimizzare l’impatto sulle prestazioni della configurazione usata. Non escludo infatti che anche nei prossimi giorni ci saranno piccole patch mirate propri a migliorare questo aspetto.

Senza dubbio quello che possiamo ottenere da una configurazione top gamma con RayTracing attivato è ineguagliabile, ma vi assicuriamo che anche senza queste features Marvel’s Spiderman Remastered è veramente bello visivamente già a settaggi medi e alti. Non manca poi il supporto aptico e i trigger dinamici per chi ci collegherà un Dualshock 5. E se avete una Steam Deck potrete giocarci anche in mobilità visto che il titolo è compatibile.

Conclusioni

Ero scettico, ma il supporto a mouse e tastiera in Marvel’s Spiderman è riuscito meglio di quanto credevo. Dopo aver preso confidenza con i comandi nel tutorial e dopo aver volteggiato qualche minuto tra i palazzi avremo già preso confidenza con i comandi base. Nonostante sia un gioco uscito nel 2018, la Remaster ha portato nuova linfa vitale al titolo andando ad includere contenuti e migliorando le textures e la resa grafica soprattutto vista la compatibilità con Playstation 5 e il suo rinnovato hardware.

Il team Nixxes ha svolto un’ottimo lavoro con l’adattamento dei controlli. La possibilità di avere il framerate sbloccato sul PC e effetti avanzati come il RT o il DLSS/DLAA aumenta poi esponenzialmente la qualità complessiva del gioco. Si percepisce ancora che l’ottimizzazione del titolo non è completa e nonostante sia giocabile, leggo ancora di alcune incertezze tecniche con il RayTracing abilitato ed in particolare con il supporto alla piattaforma AMD come per il FSR 2.0. In ogni caso è ottimo vedere come un gioco al lancio disponga già di tutta questa pletora di funzionalità.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

Senza dubbio questa versione per PC è da considerarsi l’edizione definitiva, infatti potremo spingere al massimo la qualità grafica per apprezzare una New York ricca e vibrante di vita e l’aggiunta del RayTracing aggiunge un ulteriore livello di fotorealismo – a patto di avere una configurazione potente. Ma anche senza Raytracing il gioco risulta splendido da vedere in particolare mentre volteggiamo al tramonto per i gli alti grattacieli di Manhattan.

Parlando del gioco di per se è senza dubbio un titolo da recuperare se siete amanti dell’amichevole Spiderman di quartiere. Il punto di forza del titolo è probabilmente lo stile narrativo del team Insomniac, con personaggi molto empatici e con cui potersi relazionare. Lo stesso Spiderman è fortissimo ma non invincibile e ogni nuovo punto abilità permetterà di diventare più forti e sbloccare nuove modalità di combattimento.

(Credit: Insomniac Games, Sony Interactive Entertainment)

Uno dei cavalli di battaglia del gioco è senza dubbio gli spostamenti per la città con la ragnatela e non mi stancherà di dire quanto questo sia divertente. Una buona fisica e gestione delle collisioni e della direzione rendono questa esperienza molto soddisfacente, con il gioco che invoglia a cercare l’angolo massimo per ottimizzare l’oscillazione nel punto più alto, eseguire acrobazie a mezz’aria o atterrare in una vera posa da super eroi.

Il grado di libertà nei movimenti è molto alto e non è frustrante. Potremo anche arrampicarci sui muri o utilizzarli in stile “parkour” solo per recuperare più spinta per il prossimo salto. Ci sono molti dettagli poi che faranno sorridere i fan della serie, come la possibilità di appendersi sottosopra o alcuni eventi dedicati a posti iconici del fumetto.

Intel Core i7-10750H CPU @ 2.60GHz 2.59 GHz 16,0 GB di RAM DDR4, SSD, GTX 1060 laptop max-Q

Anche le animazioni sono fluide e belle da vedere e tutto insieme è impacchettato magistralmente insieme per darci quell’esperienza Spiderman. Tra un crimine e l’altro dovremo poi seguire la storia principale che ci porterà ad affrontarci con alcuni dei nemici più iconici della serie. tutto questo nasconde un po’ un mondo di gioco che nonostante sia pieno di elementi sembra ancora carente di qualcosa. Non bastano infatti i collezionabili o le torri radio sparse per la mappa per darci quel grado di realismo che ci si aspetterebbe da un’intera città.

Qui insomniac Games dovrebbe escogitare altri elementi di gioco per rendere più ricco l’ambiente, magari prendendo spunto dalla serie Arkham di Batman di Sucker Punch. Tutto questo però viene messo in ombra da un’interessante narrazione di Insomniac ( in cui vestiremo anche i panni di Mary Jane per un po’ di azione stealth ), dalla pletora di animazioni e da una resa grafica ricca e vibrante.

(Credit: Insomniac Games, Sony Interactive Entertainment)

Infatti Insomniac ha fatto un ottimo lavoro nel prendere i personaggi del mondo di Spider-Man aggiungendo profondità a personaggi che si conoscono e hanno già delle relazioni tra di loro e quindi non andando nuovamente a rivedere per l’ennesima volta le origini del supereroe.

Nei combattimenti ci troveremo principalmente a pestare una delle tre differenti fazioni di scagnozzi nemici alternati da alcuni boss e cut-scene e le molte mosse e gadget sbloccabili migliorano ulteriormente il gameplay.

In definitiva Marvel’s Spiderman Remastered è un’ottimo porting e conferma quanto Sony stia facendo sul serio in ambito PC. Nonostante non sia ancora tecnicamente perfetto ( ricordo che il gioco uscirà ufficialmente il 12 Agosto ) le numerose patch di queste giorni rendono chiaro che il titolo sia in continuo miglioramento almeno in questa fase iniziale. L’aggiunta del RayTracing e del supporto al DLSS e DLAA di Nvidia oltre al FSR 2.0 di AMD al day1 confermano che Sony vuole fare sul serio uscendo sul mercato con un’opera “definitiva” dedicata al nostro amichevole Spiderman di quartiere. Se non avete avuto modo di giocarci in passato questa potrebbe essere un’ottima occasione per recuperare.

Vi ricordiamo che Spiderman Remastered per PC sarà disponibile tramite Steam dal 12 Agosto e include il DLC “the city that never sleeps” in tre atti, 3 costumi alternativi, 5 skill point extra e un nuovo gadget. Potete pre-ordinarlo da questa pagina steam.

Ed ora torniamo a proteggere la città!

venduto da 
venduto da 

Pro

  • Buoni i comandi per PC
  • Grafica impressionante
  • Supporto Steam Deck
  • DLC e contenuti extra inclusi
  • Ottima narrativa
  • Supporto DualSense 5

Contro

  • Open-World un po' scarno
  • Missioni secondarie ripetitive


Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Co-fondatore e amministratore di Techzilla. Adora le nuove tecnologie e si occupa principalmente dell'amministrazione, del settore marketing e dell'aspetto grafico del sito.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.