I robot aspirapolvere sono molto popolari e per buoni motivi: ci aiutano ad automatizzare un compito che molte persone fanno a fatica a svolgere regolarmente. Molti di questi dispositivi sono avanzati ed estremamente efficienti, ma sono diventati anche molto costosi. In questo panorama Xiaomi non è nuova e tra le sue ultime offerte c’è lo Xiaomi Robot Vacuum E10: con il suo prezzo di listino sotto ai 200€ ( il suo prezzo di listino è di 240€ ma è già possibile trovarlo stabile intorno ai 180€ ) il Xiaomi Robot Vacuum E10 può aspirare e anche lavare il tuo appartamento con una potenza di 4.000Pa ed il tutto con il supporto a Google home, Alexa e all’intero ecosistema Xiaomi.

venduto da 
€ 142.66
€ 172  [-17%]

Ti sembra interessante? Continua a leggere questa recensione per scoprire cosa può fare questo robot aspirapolvere per te.

Unboxing del Xiaomi Robot Vacuum E10

All’interno della confezione troviamo tutto il necessario per utilizzare il robot, incluso un panno lavabile per il pavimento. L’imballaggio è essenziale e fa un buon lavoro nel proteggere i suoi contenuti. Quando togli tutto, trovi tutti gli elementi e le informazioni necessarie per configurare e iniziare a usare il robot aspirapolvere immediatamente. Nello specifico troveremo:

  • il robot aspirapolvere con la sua spazzola principale ( ne ha 1 sola a differenza dei modelli più costosi )
  • il serbatoio d’acqua 2-in-1 e il contenitore della polvere preinstallati
  • Il panno per il lavaggio è preinstallato sulla struttura del mocio
  • La base di ricarica con l’adattatore di corrente,
  • Manualistica e Garanzia

Design e Specifiche Hardware

Il Xiaomi Robot Vacuum E10 ha un design simile ad altri dispositivi della sua classe: è bianco in pieno stile Xiaomi e rotondo, con una dimensione di 325 x 80 mm di diametro e altezza, e pesa circa 3,2 kg.

A differenza dei robot aspirapolvere più costosi, questo non ha una cupola con sensori LIDAR sulla parte superiore. Questo perché manca di un sensore laser a distanza per un posizionamento preciso. Invece, il Xiaomi Robot Vacuum E10 si basa sui seguenti sensori: un giroscopio, un sensore di ostacoli a infrarossi, un sensore di parete, un sensore di ricezione della ricarica e un sensore di “bordi” per evitare di cadere da altezze come scale.

L’utilizzo senza app è molto semplice ( ma limitante ) dal momento che ci sono solo due pulsanti che, a seconda di come vengono premuti, possono essere utilizzati per accendere e spegnere il robot aspirapolvere, ripristinare il Wi-Fi o farlo tornare alla sua stazione di ricarica.

I pulsanti possono illuminarsi con diversi schemi e colori, indicando le azioni del robot, come la ricarica, il ritorno alla stazione di ricarica, l’errore nel suo funzionamento, l’aggiornamento del firmware o la disconnessione dal Wi-Fi. Questo modello ha anche un feedback vocale ( anche in Italiano, scaricabile tramite l’apposita app Xiaomi Home )

Sulla parte inferiore possiamo vedere i sensori anti-caduta, i contatti di ricarica e la ruota superiore. Troviamo poi la spazzola laterale removibile, le ruote principali e la spazzola principale, protetta dalla sua copertura. Il contenitore della polvere è realizzato in plastica trasparente. Può anche fungere da serbatoio d’acqua per la funzione di lavaggio e possiamo vedere anche il motorino che ha il compito di pompare l’acqua.

È facile estrarre il contenitore della polvere, svelando il sistema attraverso il quale la polvere viene raccolta.

Il contenitore 2-in-1 per la polvere ha un foro per il serbatoio d’acqua sul lato e include anche una spazzola che possiamo usare per mantenere pulito il robot che è particolarmente utile per tagliare i peli di animale o capelli che vengono regolarmente raccolti dal robot.

venduto da 
€ 142.66
€ 172  [-17%]

Il supporto per il mocio con il panno di pulizia allegato deve essere inserito nei suoi slot dedicati nella parte inferiore del contenitore 2-in-1 per la polvere. Il panno del mocio può essere facilmente rimosso, lavato quando necessario e riposizionato con poco sforzo proprio come indicato dalle informazioni di utilizzo sul retro.

La base di ricarica misura 146 x 122 x 87,5 mm. Sebbene la capacità della batteria non sia esattamente generosa (2600mAH), Xiaomi afferma che questo robot aspirapolvere può offrire fino a 110 minuti di pulizia utilizzando la modalità standard di aspirazione e lavaggio. Ovviamente dipende da diversi fattori tra cui in primis la potenza di aspirazione.

Il Xiaomi Robot Vacuum E10 ha una potenza di aspirazione di 4000 Pascal, che è abbastanza elevata per un modello entry-level. Tuttavia, questa potenza di aspirazione viene raggiunta solo utilizzando la modalità Turbo, e il lato negativo è un consumo di energia molto più elevato rispetto alla modalità Standard. Per ulteriori specifiche e informazioni tecniche, visita la pagina ufficiale del prodotto: Xiaomi Robot Vacuum E10.

Utilizzo del Xiaomi Robot Vacuum E10

Per prima cosa dobbiamo decidere il posto in cui posizionare la stazione di ricarica: idealmente, dovrebbe essere in un’area a cui bambini e animali domestici non possono accedere facilmente e appoggiata ad una superficie sul retro come una parete. Successivamente, per sfruttare tutte le funzioni, è necessario installare l’app Xiaomi Home dal Play Store (se hai un dispositivo Android) o dall’AppStore (se hai un iPhone o un iPad).

Apri l’app, crea un account Xiaomi (se non ne hai già uno) e aggiungi il robot aspirapolvere. Attendi che il Xiaomi Robot Vacuum E10 venga rilevato, connettilo al Wi-Fi, imposta la stanza in cui si trova e il suo nome. Questo aspirapolvere può connettersi solo alle reti wireless a 2,4 GHz quindi sui router più recenti potrebbe essere necessario attivare una seconda rete 2,4Ghz o la rete ospiti che di solito lavora a questa frequenza.

Al primo avvio l’app mostra una Guida alla pulizia con utili raccomandazioni su come posizionare e utilizzare l’aspirapolvere. Presta attenzione a queste raccomandazioni perché questo specifico robot aspirapolvere non ha tanti sensori come quelli più costosi, e seguendo questi consigli avrai un’esperienza utente positiva. In particolare dobbiamo “preparare” la casa per evitare di creare ostacoli e soprattutto evitare che vengano aspirati piccoli oggetti che potrebbero interrompere la pulizia o peggio, danneggiare le nostre cose. Per esperienza dobbiamo fare attenzione a cavi per terra, lacci delle scarpe, tende che toccano per terra e tutti altri oggetti che potrebbero pregiudicare la regolare pulizia.

Alla prima pulizia verrà creata una mappa della casa, in modo da poter navigare più agevolmente in un secondo momento. Non avendo un sistema LIDAR, la mappatura potrebbe risultare meno precisa, ma comunque funziona egregiamente anche se con alcune limitazioni.

Poiché il Xiaomi Robot Vacuum E10 ha un set di sensori più limitato, questo robot deve ricreare la mappa della casa ogni volta che lo usiamo. Ciò significa che impiega più tempo per pulire rispetto ad altri modelli più costosi dotati di un sistema di navigazione avanzato come ad esempio rispetto allo Xiaomi S10. Significa anche che non possiamo conservare una mappa nell’app Xiaomi Home e che non possiamo creare zone in cui il robot aspirapolvere non debba andare. Se ve lo state chiedendo non sembrano funzionare neanche le “vecchie” strisce magnetiche adesive che una volta si utilizzavano per delimitare il confine dei robot aspirapolvere.
Cercherà sempre di pulire l’intera casa e se non vogliamo che vada in una stanza specifica, dobbiamo chiudere la porta o bloccare l’accesso mettendo degli ostacoli invalicabili.

Un altro lato negativo del sistema di sensori limitato di questo robot è che ha più difficoltà a orientarsi intorno agli ostacoli. Nello specifico con ostacoli di grandi dimensioni non abbiamo riscontrato grandi problemi, ma con ostacoli più piccoli, come le gambe di una sedia, non veniva immediatamente riconosciuto causando che lo Xiaomi E10 vada a “sbattere” con la parte frontale contro questi ostacoli. Niente tuttavia di serio che possa danneggiare gli oggetti della casa.

D’altro canto, poiché ha un sistema di sensori e navigazione di base, non c’è la cupola LIDAR presente sulla parte superiore di molti altri robot aspirapolvere. Di conseguenza, la sua altezza è inferiore rispetto ad altri modelli e può pulire luoghi della casa difficili da raggiungere. Ad esempio, sono stato felice di vederlo sotto il divano o sotto il mobile del TV dove il mio robot aspirapolvere con torretta LIDAR non arriva.

Poiché il contenitore della polvere è 2-in-1 e funge anche da serbatoio d’acqua, la sua capacità di raccolta è limitata e si riempie rapidamente dopo una o al massimo due sessioni ma consigliamo sempre di svuotarlo dopo ogni ciclo.

Il contenitore non può contenere molta acqua, ma il robot aspirapolvere non ne spreca molta, il che è ottimo. Tuttavia, dobbiamo impostare il Livello dell’acqua su Alto per ottenere i migliori risultati di lavaggio. Sebbene aiuti a pulire meglio il pavimento, i panni “passivi” sicuramente tolgono il grosso dello sporco e disinfettano ( possiamo usare un detersivo specifico che non fa schiuma) ma a differenza dei panni “a vibrazione” o quelli che si muovono non riescono a lavare a fondo come si farebbe con un tradizionale mocio. Nel complesso il Xiaomi Robot Vacuum E10 fa un buon lavoro nel pulire la casa, specialmente quando aumenti la sua potenza di aspirazione a Media o Turbo, anche se in questo ultimo caso diventa particolarmente rumoroso e la batteria ne risente.

Nonostante i buoni algoritmi di pulizia di Xiaomi, il fatto di avere una sola spazzola e di non avere dei sensori di precisione per orientarsi comporta una pulizia più “lenta” rispetto ai modelli più avanzati. Per dare un valore di riferimento, lo Xiaomi E10 con il firmware da noi testato impiega più di un minuto e mezzo per pulire 1m quadrato.

Sul lato software, ho notato che gli aggiornamenti del firmware di Xiaomi non hanno alcun changelog e non si sa cosa migliorino o per lo meno nel caso del mio aggiornamento, che deduco quindi vada principalmente a migliorare l’utilizzo generale.

A parte questo l’app Mi Home è oramai ben consolidata e ha un’ottimo ecosistema con cui interfacciarsi e ci consente di automatizzare il funzionamento del Xiaomi Robot Vacuum E10. Con essa, puoi creare scenari (o Scene) utilizzando semplici regole If/Then e la miriade di dispositivi smart compatibili con l’app.

L’applicazione ci consente anche di programmare sessioni di pulizia in anticipo, regolare il livello di potenza di aspirazione, cambiare la lingua delle indicazioni vocali emesse dallo speaker e controllare le procedure di manutenzione regolari e la durata di servizio stimata delle varie parti. Tuttavia, a differenza dei prodotti di fascia superiore Xiaomi, non è compatibile con una stazione di svuotamento automatico per ridurre i requisiti di manutenzione manuale.

Autonomia e Ricarica

Parlando di autonomia, la capacità limitata della batteria del Xiaomi Robot Vacuum E10 consente di pulire fino a 110 minuti utilizzando la modalità standard di aspirazione e lavaggio. Tuttavia, se lo imposti in modalità Turbo e aumenti il Livello dell’acqua su Alto, aspettiamoci un utilizzo continuo che non supera l’ora di utilizzo. Questa limitazione, insieme all’incapacità di creare mappe e chiedere al robot di pulire luoghi specifici, non rende lo Xiaomi Robot Vacuum E10 una buona scelta per appartamenti e case grandi. Anche i tempi di ricarica non sono eccezionali: impiega circa 4-5 ore per ricaricarsi completamente. In realtà nella vita reale questo non è un grande impedimento, a meno che non puliate casa a intervalli più brevi di 5 ore – il che mi sembra alquanto improbabile.

Manutenzione del Xiaomi Robot Vacuum E10

Come ogni robot aspirapolvere anche lo Xiaomi Robot Vacuum E10 ha diverse parti che richiedono una manutenzione periodica. Fortunatamente, è facile accedere e pulire ciascuna di esse e mi è piaciuta anche qualità dei vari componenti come la vaschetta principale che è semi-trasparente e molto resistente.

Ecco alcuni degli elementi che necessitano più manutenzione, quasi dopo ogni ciclo:

  • Spazzola principale: La spazzola principale può essere accessibile rimuovendo la copertura di plastica sotto l’aspirapolvere. La spazzola principale può quindi essere tirata via per rimuovere eventuali capelli annodati o residui ostinati dalle sue setole utilizzando lo strumento di pulizia incluso. In caso di animali domestici o capelli lunghi è più facile che vada pulita regolarmente
  • Spazzola laterale: Per rimuovere la spazzola laterale, basta tirarla con forza. Dovresti pulirla ogni mese per evitare che i capelli blocchino il sistema che la fa ruotare.
  • Contenitore della polvere: Il contenitore della polvere può essere rimosso sollevando il coperchio sulla parte superiore dell’aspirapolvere e poi premendo le linguette di rilascio. A causa delle sue piccole dimensioni, ha bisogno di essere svuotato frequentemente.
  • Filtro HEPA: Questo componente si trova all’interno del contenitore della polvere, che devi rimuovere prima di sbloccare il filtro dal suo alloggiamento. Dovrebbe essere pulito a mano ogni settimana, ma assicurati di non lavarlo sotto l’acqua per evitare blocchi. L’app Xiaomi consiglia poi quando è il tempo di acquistarne uno nuovo.
  • Ruota: La ruota anteriore può essere tirata dal suo alloggiamento, anche se serve abbastanza forza per farlo in quanto un po’ scomoda. Potresti trovare più facile usare una pinza per rimuoverla. Dovresti pulire la ruota e la sua sede e l’asse di eventuali detriti ostinati una volta al mese.
  • Sensori: Dovresti pulire i sensori da polvere o detriti con un panno asciutto una volta al mese.

L’applicazione del robot aspirapolvere ha una scheda ‘Manutenzione’ che ti consente di vedere approssimativamente quante ore di pulizia mancano prima di dover sostituire ogni parte, in base al tuo effettivo utilizzo dell’aspirapolvere.

Il Xiaomi Robot Vacuum E10 fa un lavoro fantastico nel rimuovere lo sporco dai pavimenti nudi. Pulisce facilmente i peli degli animali domestici così come la piccola sporcizia. Tuttavia, anche se aspira una quantità eccezionale di detriti più voluminosi come i cereali quando il contenitore della polvere è vuoto, fatica un po’ di più con questo tipo di materiale man mano che si riempie.

Il Xiaomi Robot Vacuum E10 offre prestazioni decenti sui tappeti a “pelo basso”. Pulisce facilmente i peli degli animali domestici e aspira la maggior parte dei detriti più grandi come la sabbia.

Il Xiaomi Robot Vacuum E10 non è progettato per pulire tappeti a pelo alto. Si incastra frequentemente nel tentativo di salire su questa superficie e infatti non viene pubblicizzato come in grado di pulire questo tipo di pavimento.

Conclusioni

Il Xiaomi Robot Vacuum E10 brilla grazie al suo prezzo molto interessante, che è accessibile per molte famiglie. Infatti nonostante il suo prezzo di listino sia di 240€ è facilmente reperibile in questo periodo tra i 170 e 190€. Sicuramente come molti altri entry level pecca di un sistema di navigazione avanzato basato su laser, quindi è più lento nel pulire la casa, non è ottimo nel gestire gli ostacoli e non può pulire grandi spazi abitativi in un solo ciclo. D’altra parte, il Xiaomi Robot Vacuum E10 è un ottimo punto di ingresso per chi vuole avere un robot aspirapolvere che aspira e lava, costruito in modo solido e con il supporto che deriva dal brand Xiaomi, sia in termini di ricambi che di App e integrazione con tutto l’ecosistema Xiaomi.

In particolare è adatto se:

  • Hai bisogno di pulire e lavare un piccolo appartamento o ufficio
  • Cerchi un robot aspirapolvere conveniente ma di buona marca
  • Desideri un aspirapolvere controllabile a distanza e sincronizzabile con altri dispositivi smart
  • Non hai animali domestici, bambini o molti ostacoli per casa

E’ ottimo per pulire piccole abitazioni, anche quotidianamente, anche se le funzioni smart sono limitate dal fatto di non avere una torretta LIDAR che di conseguenza pregiudica la mappa virtuale e tutte le funzioni associate. Nonostante questo il profilo basso è utile per chi ha molti mobili bassi da pulire e nonostante l’assenza del radar LIDAR non andrà a sbattere causando danno ai nostri mobili. Discorso differente con gambe delle sedie e del tavolo con cui potrebbe avere più difficoltà nell’identificarli.

Se hai bisogno di pulire un piccolo appartamento o ufficio, il Xiaomi Robot Vacuum E10 è una buona scelta che fa risparmiare sul portafoglio e che offre una buona integrazione con Google Home, Alexa e l’ecosistema Xiaomi, anche se con funzionalità più limitate sulla mappa virtuale. Trovate altre informazioni sullo Xiaomi E10 sul sito ufficiale. Se invece state cercando qualcosa di più performante potete valutare il fratello Xiaomi Robot Vacuum S10 che ha sensore LIDAR e diverse funzioni aggiuntive per l’app.

venduto da 
€ 142.66
€ 172  [-17%]

I nostri voti

Design & Materiali 8.5
Utilizzo 8
Pulizia 7.5
Autonomia 7.5
Rapporto qualità/prezzo 9
Voto finale8.1

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Co-fondatore e amministratore di Techzilla. Adora le nuove tecnologie e si occupa principalmente dell'amministrazione, del settore marketing e dell'aspetto grafico del sito.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *