Oggi è stato fatto un ulteriore passo avanti con il progetto Acer for Education sul territorio italiano. L’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna e Acer hanno trovato un’accordo su di un protocollo per realizzare un progetto sperimentale con l’obiettivo dell’evoluzione della capacità di accesso ai contenuti multimediali da parte degli studenti.

Destinato a svolgersi nell’anno scolastico 2018-2019, questo progetto punta a verificare, a mantenere e integrare nella vita scolastica un device portatile digitale con caratteristiche analoghe a un personal computer e di un tablet, per migliorare l’accesso ad internet ai più giovani.

Acer fornirà alle due scuole selezionate, 15 Chromebook Spin 11, un dispositivo con un design convertibile, resistente agli urti, dotato di tastiera impermeabile e di una batteria che assicura fino a 10 ore di autonomia.

Il Chromebook Spin 11 permetterà agli studenti di svolgere le attività quotidiane, mentre la penna con tecnologia Wacom® inclusa garantirà un’esperienza di scrittura naturale. Inoltre, grazie alla piattaforma Google Suite for Education, studenti ed insegnanti avranno a disposizione una soluzione integrata di comunicazione e collaborazione, sicura e completa.

Sulla base degli accordi contenuti nel protocollo siglato con l’Ufficio Scolastico Regionale per
l’Emilia-Romagna, Acer provvederà anche a fornire supporto alle scuole nell’impiego delle
tecnologie messe a disposizione, con particolare riguardo alla fase iniziale di impostazione ed avvio ed in fase di valutazione conclusiva della sperimentazione.

Il progetto prevede azioni di accompagnamento e formazione per il personale docente organizzati con il Servizio Marconi TSI dell’USR-ER e Etic Srl, società appartenente a C2 Group, per fornire una preparazione completa sugli strumenti informatici da usare in classe e sull’utilizzo della piattaforma Google Suite Education.

Acer, leader nel mercato Chromebook in Italia e in Europa nell’ambito dell’Education, continua a garantire il proprio supporto alle scuole sia attraverso un’offerta completa per la creazione di classi digitali sia attraverso progetti innovativi volti a diffondere le competenze per sfruttare al meglio la tecnologia in classe.

Queste le parole del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Stefano Versari:

“L’Ufficio Scolastico regionale per l’Emilia-Romagna è da sempre attento all’evoluzione del
mercato delle tecnologie per la didattica, nella convinzione che l’offerta formativa delle scuole debba essere allineata ai linguaggi ed alle modalità comunicative che contraddistinguono il nostro tempo, la proposta di ACER di lavorare congiuntamente per testare nel contesto autentico le caratteristiche dei  nuovi chromebook è stata accolta con favore, convinti che i feedback che verranno dell’azione congiunta del know how dell’azienda e delle competenze didattico-metodologiche del Servizio Marconi TSI, che seguirà il lavoro per l’Ufficio, potranno essere molto utili a tutti per mettere a punto strumentazioni sempre più rispondenti ai bisogni delle scuole nonché per fornire indicazioni ai docenti su come ottimizzare l’uso in classe di device innovativi decisamente promettenti. Di fronte alle sfide del mondo digitalizzato aziende e sistema scolastico possono trarre mutuo beneficio da azioni coordinate, come questa che si sta avviando, dove il valore aggiunto è per tutti, e viene dall’incrocio e dallo scambio delle esperienze e delle competenze specifiche che ciascuna parte apporta”.

Alle sue dichiarazioni, Marco Cappella, Country Manager Acer Italia, aggiunge il punto di vista dell’azienda e sul futuro dell’istruzione in Italia:

“Acer si rivolge al mondo della scuola con una linea completa di prodotti per supportare il processo di apprendimento in ogni sua fase consentendo l’esplorazione di tutti gli argomenti, in tutte le
situazioni e non solo in classe. Ma la scuola del 21° secolo richiede molto più di una semplice serie di dispositivi e Acer, grazie a oltre 40 anni di esperienza nel mercato IT, può offrire un ecosistema a 360° gradi, che combina hardware, software, tecnologie innovative, assistenza di altissimo livello e
una rete di partner strategici. Insieme al nostro ecosistema di partner, stiamo investendo nel futuro dell’istruzione per garantire un domani migliore per la generazione che verrà.

I progetti pilota sono per noi di fondamentale importanza perché ci aiutano a stabilire un dialogo con le scuole in modo da poterle supportare nel modo migliore in questo processo di rinnovamento educativo attraverso la tecnologia.”

La necessità, e l’interesse, di creare un dialogo con le scuole e tra le scuole ha spinto Acer a lanciare recentemente il programma Acer Innovative School, un progetto concepito specificamente per supportare gli istituti che hanno scelto e adottato la tecnologia Acer a sperimentare nuovi approcci di insegnamento e apprendimento più adatti a sviluppare quelle abilità di cui gli studenti avranno bisogno in futuro.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: