I rapporto tra Apple e la Cina non sono mai stati semplici e se caliamo questo dato storico nel contesto geopolitico di oggi, è chiaro che una rimozione di un’applicazione da App Store sotto pressioni governative Cinesi è una notizia.

L’applicazione in questione è HKmap che fornisce informazioni in tempo reale sulle proteste di Hong Kong e sulle attività della polizia locale. Sotto i dettami del governo Cinese, Apple ha dovuto rimuovere KHmap da Apple Store perché potenzialmente in grado di far “compiere atti violenti” ai protestanti di Hong Kong. Il governo Cinese ha anche rimproverato Apple, il brand di Cupertino ha agito in maniera “imprudente e sconsiderata”.

Gli sviluppatori di HKmap affermano che non ci siano prove tangibili della pericolosità della loro applicazione e che sistemi simili di raccolta dati sono ancora presenti sui vari store di App e sulle versioni per desktop.

Secondo alcuni esperti, Apple ha agito in maniera opportunistica per avvicinarsi tangibilmente ad un grande mercato come quello cinese che sta inseguendo da tempo. In fondo Apple ci ha messo un attimo a rimuovere l’applicazione da App Store dei milioni di smartphone venduti in Cina.

Via
Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here