Già tempo di Google Pixel 3? Probabilmente no ma qualcosina inizia a muoversi. Google ha già lanciato le prime beta del futuro Android P e tutti gli appassionati del mondo Android si son messi a scavare nel codice per provare a trovare indizi sul prossimo smartphone di Google.

Ad onor del vero, un gran bel indizio c’è: Android P supporta nativamente il notch e tutto questo potrebbe far pensare alla presenza della sezione nera anche sul futuro Google Pixel 3. C’è qualcuno però che sta andando oltre e sta provando ad ogni costo di sapere maggiori informazioni sul futuro flagship di Google.

Android P sta per arrivare: Ecco cosa dobbiamo aspettarci
Mentre Android Oreo raggiunge l'1% di distribuzione arrivano i primi rumors su Android P.

Magra consolazione, l’unico accenno di Google Pixel 3 arriva da un commit di AOSP dove viene descritta una nuova funzionalità avanzata per la scansione delle reti in maniera automatica denominata NetworkScan API.

Google per proteggere eventuali leak di informazioni non ha rilasciato l’intero codice di Android P, evidentemente ha più di una sorpresa che vuole tenere be lontana da occhi e mani indiscrete.

Google Pixel 2 XL utilizzo

In ogni caso è facile ipotizzare una futura scheda tecnica di Google Pixel 3. Ecco qualche azzardo:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 845
  • 6 GB di RAM
  • 128 GB di Memoria interna
  • Display 18,7:9 con Notch OLED

Ovviamente queste sono solo le caratteristiche scontate, quelle che potrebbe indovinare anche chi non segue il mondo tech. Per quelle vere, quelle scottanti, c’è da attendere ancora un po’.

Google Pixel 2 XL recensione
Recensione Google Pixel 2 XL - Fate spazio al software
Lo smartphone di Google è già avanti, l'hardware è solo ferraglia, fumo negli occhi dei consumatori.
Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: