Honor, sussidiaria di Huawei, ha presentato oggi il nuovo Honor Magic, smartphone “concept” dal design futuristico e dotato di caratteristiche veramente interessanti sul fronte dell’intelligenza artificiale. Si tratta di un terminale di fascia alta, per adesso riservato al mercato di casa, ovvero quello Cinese. Ci si aspetta comunque di poter mettere le mani sul nuovo gioiellino di Honor tramite reseller o altri canali, senza contare che, in assenza di un comunicato ufficiale, non è ancora da depennare la possibilità che il produttore decida di estendere la commercializzazione del prodotto al mercato estero.

Dal punto di vista prettamente tecnico non ci si trova di fronte a novità particolari: Honor usa per il Magic il SoC HiSilicon 950, soluzione di fascia alta già vista su Honor 8, e vi affianca 4GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna. Il comparto fotografico è composto dall’ormai classica doppia fotocamera posteriore, costituita da due sensori da 12MP (monocromo + RGB) con apertura f/2.2 e pixel da 1.4µm; sul lato anteriore è situata invece una fotocamera con apertura f/2.0 da 8MP.

Il design è decisamente mozzafiato: Honor Magic è dotato di un display AMOLED edgeless curvo su tutti i lati della cornice, con risoluzione pari a 2560 x 1440 pixel (Quad HD/2K) e diagonale di 5.09 pollici. Una deliziosa cornice metallica percorre i quattro lati del telefono, assottigliandosi su quelli lunghi e creando un piacevole contrasto con la superficie scura dello chassis. Bello è bello. Ma la magia dove si nasconde?

https://youtu.be/ha0AvQk9bS0

La componente “magica” di questo telefono è costituita da “Honor Magic Live OS” centrale delle funzioni AI di Honor Magic su Android 6.0 Marshmallow. Una delle caratteristiche più interessanti è data da WiseScreen sensor, un sistema basato su sensori (uno situato sulla cornice, l’altro nella fotocamera anteriore) capace di riconoscere le mani e/o gli occhi del proprietario del telefono e di sbloccarlo non appena quest’ultimo viene preso in mano. Allo stesso modo, nel momento in cui il telefono viene appoggiato su un tavolo o riposto in tasca, lo schermo dovrebbe spegnersi entro un secondo.

FaceCode Intelligent Recognition, altra feature gestita dall’intelligenza artificiale di Honor Magic, contente invece di nascondere le notifiche alle persone il cui volto non è registrato a sistema; in questo modo, se si lascia il telefono incustodito, eventuali notifiche non verranno visualizzate a meno che non si attivi con successo il riconoscimento degli utenti autorizzati. Gli amici o colleghi indiscreti dovranno farsene una ragione. Honor Magic Live OS è in grado di fare questo e altro. Grazie al sistema DeepThink, lo smartphone riconosce le situazioni e si comporta di conseguenza, attivando o disattivando feature in automatico (ad esempio, la modalità guida quando si è in auto) e fornendo suggerimenti adeguati al contesto.

honor magic

C’è un’ultima chicca: la batteria da 2900 mAh può essere ricaricata del 70% in soli 10 minuti. Davvero niente male. Disponibile nelle colorazioni Golden Black e Porcelain White, Honor Magic sarà presto disponibile in Cina; il prezzo del dispositivo, soluzione tecnologicamente innovativa con la quale Honor/Huawei compie i primi passi nel mondo dell’intelligenza artificiale, non è stato ancora comunicato.

Via

Partecipa alla discussione