Huawei Mate 10 verrà presentato tra poche settimane, le indiscrezioni non mancano di certo. Ciò che sorprendere però, è la mossa odierna di Huawei. Il colosso cinese ha presentato in Cina il Huawei Maimang 6.

Il Huawei Maimang 6 arriverà in Europa sotto il nome di Huawei Mate 10 Lite ed è giusto chiamarlo così. Lo smartphone annunciato ha caratteristiche molto interessanti, il Mate 10 Lite ha un display FullView da 5.9″ risoluzione 2160×1080 dalla ratio 18:9 e cornici abbastanza contenute ma non totalmente assenti.

Questo è il nuovo Huawei Mate 10 secondo @evleaks - Foto
Troppe cornici per competere con iPhone X e Note 8? Ecco la prima foto di Huawei Mate 10.

L’altra grande novità di Huawei Mate 10 Lite è la presenza di una “doppia” dual camera, in parole povere c’è un sistema a doppia fotocamera sia sulla parte frontale e sia sul retro. 16 Megapixel + 2 Megapixel per la parte frontale e 13 Megapixel + 2 Megapixel per il posteriore. Il sensore da 2 Megapixel serve per calcolare la profondità e poter offrire il classico effetto bokeh.

Huawei Mate 10 Lite

Il resto delle specifiche di Huawei Mate 10 Lite rispecchiano la classica fascia media del produttore: il processore è un Kirin 659 accompagnato da 4 GB di RAM e 64 Gb di memoria interna espandibile. La batteria è da 3340 mAh e il sistema operativo è basato su Android 7.0 Nougat + EMUI 5.1.

Huawei Mate 10 Lite

Il design è molto pulito,la costruzione è in alluminio con un sensore di impronte digitali sulla parte posteriore. Huawei Mate 10 Lite potrebbe aver anticipato di quello che tra qualche settimana sarà presentato a Monaco? Mancano pochi giorni per vedere Huawei Mate 10 mosso dal potente processore Kirin 970.

Huawei svela l' HiSilicon Kirin 970 - il processore che guarda all'intelligenza artificiale
All’ IFA di Berlino, senza tanti proclami, Huawei ha presentato la nuova CPU Kirin 970, quella che troveremo, con ogni probabilità, all’interno del nuovi Mate 10. Merita attenzione lo sforzo profuso dall’azienda cinese, in quanto il [...]
Via
Fonte

Partecipa alla discussione