iPhone 7 è il primo smartphone di casa Apple ad impiegare quel che è stato definito dall’azienda della mela morsicata come un “tasto allo stato solido” al posto del classico home button meccanico. Il nuovo sistema è sensibile alla pressione e si interagisce con il potente Taptic Engine interno per garantire un’ampia gamma di funzionalità all’interno del nuovo sistema operativo iOS 10. Una soluzione sicuramente all’avanguardia, ma non esente da problemi: pare infatti che in seguito a un eventuale blocco di iOS, il Taptic Engine possa smettere di funzionare dopo il riavvio del terminale.

Ma è proprio il fatto che il sistema di feedback tattile del nuovo tasto home allo stato solido sia integrato in maniera molto profonda all’interno di iOS 10 che permette al sistema operativo di identificare eventuali problemi e offrire automaticamente una soluzione temporanea. Nel momento in cui iOS 10 dovesse diagnosticare un malfunzionamento dell’home button o del Taptic Engine, il sistema operativo è in grado di informare l’utente del fatto che il tasto home necessita di un intervento di riparazione e soprattutto di offrire un sistema di input alternativo e temporaneo, ossia un tasto home di emergenza a schermo.

iphone 7 home button workaround

Si tratta se vogliamo di una sorta di anteprima delle funzionalità che i futuri melafonini saranno in grado di offrire. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, Apple dovrebbe eliminare completamente il tasto home in occasione del lancio dell’iPhone 8, che dovrebbe invece sfruttare una soluzione integrata direttamente all’interno di quel che si pronostica essere un nuovo display edge-to-edge AMOLED.

Via

Partecipa alla discussione