Stando a quanto riportato da Eurogamer, Nintendo fermerà la produzione della propria console da gioco Wii U questo venerdì, mettendo in questo modo fine ai suoi quattro anni di vita. La console continuerà ad essere in vendita fino a esaurimento scorte. La notizia proviene direttamente da Eurogamer e come tale va trattata, sebbene il fatto che Nintendo abbia deciso di non commentare l’indiscrezione deponga a favore della tesi del sito web britannico.

Presentata per la prima volta nel giugno del 2011 e commercializzata in Europa a partire dal 30 novembre 2012 (18 novembre negli USA e 8 dicembre in Giappone), nonostante il boom iniziale e l’introduzione di un controller futuristico che permette di gestire il gioco per mezzo di un ampio display touchscreen, la Wii U si è rivelata la console meno venduta di casa Nintendo. Alla fine di settembre 2016, le unità distribuite in tutto il mondo sono pari a 13,36 milioni, contro i 101 milioni di Nintendo Wii vendute. Persino Nintendo Gamecube ha fatto meglio della Wii U, con un ammontare di unità distribuite pari a 21 milioni.

nintendo wii u

Recentemente la casa giapponese ha annunciato Nintendo Switch: la nuova console da gioco mira a rivoluzionare il mondo del gaming con una soluzione ibrida e modulare, capace di operare sia come console casalinga, tramite la base collegabile al televisore di casa, sia come console portatile. Successore morale della Wii U, Nintendo Switch sarà svelata ufficialmente il 13 gennaio 2017 e commercializzata nel mese di marzo, in data ancora da fissare.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: