Home Giochi NVIDIA porta l’architettura Pascal su notebook • Ecco le GPU GeForce GTX...

NVIDIA porta l’architettura Pascal su notebook • Ecco le GPU GeForce GTX 1080M, 1070M e 1060M

Le nuove NVIDIA GeForce GTX 1080M, 1070M e 1060M offriranno prestazioni solo leggermente inferiori rispetto alle loro controparti desktop

Con la sua recentissima GPU desktop GeForce GTX 1080, NVIDIA ha ridefinito i limiti del segmento gaming consumer high-end. La flagship è accompagnata, come sappiamo, dai modelli GTX 1070 e GTX 1060, basati sulla medesima architettura Pascal con processo produttivo a 16nm, e destinate a chi dispone di un budget inferiore. Ebbene, NVIDIA non si è fatta attendere e ha annunciato la versione mobile della sua nuova linea di schede video, che stando a quanto possiamo apprendere hanno ben poco da invidiare alla loro controparte desktop.

A confermarlo sono i fatti: il top della linea mobile, vale a dire la GeForce GTX 1080M, si avvale di 2560 core CUDA e di 8GB di memoria GDDR5x da 10Gbps esattamente come la versione desktop. L’unica differenza è costituita dalla frequenza di clock: si parla di 1556MHz, contro i 1607MHz della GTX 1080 desktop. Entrambe le schede hanno tuttavia accesso alla medesima frequenza di boost (1733MHz) e a tutte le nuove tecnologie introdotte dall’architettura Pascal, quali la multi-proiezione simultanea nativa, VRWorks, Ansel, etc.

Se le specifiche non sono abbastanza, possiamo osservare le performance sul campo: se accoppiata a un processore Intel Core i7-6700HQ, quad-core da 2.6GHz con frequenza turbo di 3.5GHz, la GeForce GTX 1080M è in grado di sfoderare le seguenti prestazioni, espresse in FPS e associate a settaggi “ultra” a 12Hz con risoluzione 1080p: Mirror’s Edge Catalyst, 126; Overwatch, 147; Doom, 145; Metro Last Light, 130; Rise of the Tomb Raider, 125. Veramente niente male, specie se consideriamo che molti dei laptop che faranno uso di questa soluzione saranno equipaggiati con display G-Sync da 120Hz.

NVIDIA GeForce GTX 1080M

Ovviamente, con una simile potenza è possibile giocare anche in 4K. Con settaggio “high”, si possono raggiungere gli 89FPS con Overwatch, 70FPS con Doom, 62FPS con Metro Last Light, e 52FPS con Mirror’s Edge Catalyst e Rise of the Tomb Raider (statistiche NVIDIA). Durante la presentazione britannica del chip, NVIDIA ha mostrato una porzione di gameplay di Gears of War in 4K, e non è stato possibile percepire visivamente alcun frame drop. Va da sé che anche la realtà virtuale è assolutamente alla portata di questa GPU: la precedente GTX 980 per desktop è stata utilizzata per i benchmark di HTC Vive e Oculus Rift, e la nuova GTX 1080M offre prestazioni ben superiori. Il top di gamma mobile NVIDIA supporta l’overclocking – NVIDIA consiglia di non andare oltre i 300MHz – e presto vedremo sul mercato anche soluzioni con due GTX 1080M in SLI.

Chiaramente, nonostante l’impiego di un processo produttivo a 16nm, un chip così potente non può che avere il suo tallone d’Achille nel consumo energetico: il TDP (Thermal Design Power) della GeForce GTX 1080 desktop è pari a 180W, quindi è difficile che la versione mobile riesca a scendere sotto i 150W. Fortunatamente NVIDIA offre una serie di tecnologie che permette di limitare il consumo della scheda: BatteryBoost, ad esempio, permette di ridurre il clock della GPU in base al framerate scelto (es: 30/60FPS). Un grosso risparmio, se si considera che magari la scheda è in grado di sfondare i 150FPS. Ad ogni modo, una cosa è certa: la NVIDIA GeForce GTX 1080M sarà prerogativa di laptop di grandi dimensioni.

Chi volesse beneficiare dell’architettura Pascal senza rinunciare alla mobilità, può invece rivolgersi alla GeForce GTX 1070M, che stando a quanto dichiarato da NVIDIA, potrà essere montata all’interno di tutti gli chassis che sono in grado di ospitare una 980M. E sono veramente parecchi. Proprio come la 1080M, la 1070M è molto simile alla sua controparte desktop: nonostante la frequenza di clock inferiore (1442MHz contro 1506MHz), la versione mobile della GTX 1070 offre addirittura più core CUDA (2048 contro 1920). Identica la memoria, ovvero 8GB GDDR5 da 8Gbps, e l’architettura.

GTX 1080 GTX 1080M GTX 1070 GTX 1070M
CUDA cores 2,560 2,560 1,920 2,048
Base clock 1,607MHz 1,556MHz 1,506MHz 1,442MHz
Boost clock 1,733MHz 1,733MHz 1,683MHz 1,645MHz
Memory 8GB GDDR5X 8GB GDDR5X 8GB GDDR5 8GB GDDR5
Memory speed 10Gbps 10Gbps 8Gbps 8Gbps
Memory Bandwidth 320GB/sec 320GB/sec 256GB/sec 256GB/sec

Se confrontata con la GeForce GTX 1070 desktop, anche la GTX 1070M non sfigura: 77FPS in The Witcher 3 (1080p, opzioni grafiche al massimo, HairWorks disabilitato) contro i 79.7FPS della 1070; 76.2FPS in The Division (1080p settaggi ultra) contro  76.6FPS; e ancora 64.4FPS in Crysis 3 (1080p, settaggi “very high”) contro 66.4FPS. Maggiore il distacco in Grand Theft Auto V, che vede la GTX 1070M performare 65.3FPS contro i 73.7FPS della GTX 1070 desktop. Così come per la 1070 desktop, il gioco in 4K è possibile ma certamente limitato. Nessun problema invece per il VR, soprattutto alla luce del fatto che NVIDIA presto offrirà l’overclocking anche per la 1070M (si parla di “un paio di mesi”).

Passiamo adesso alla GeForce GTX 1060M, scheda video budget della linea GTX dedicata al VR a basso costo. Come per la 1080M, le specifiche sono identiche a parte il clock: in questo caso, però, la frequenza inferiore di clock influisce maggiormente sulle performance (-10% secondo NVIDIA). Ciò non significa che la 1060M sia una scheda da buttare; anzi, si dimostra perfetta per il gaming tradizionale, permettendo di raggiungere 60FPS a 1080P in praticamente tutti i giochi a patto di manipolare come si conviene i loro settaggi. Se è possibile giocare ad un determinato titolo con la GeForce GTX 980 desktop, quasi certamente è possibile fare lo stesso anche con la 1060M. Un ottimo risultato, se si considera che la GeForce GTX 1060M potrà essere stipata in tutti i notebook che possono ospitare anche la 970M. Ciò significa che vedremo presto dei notebook gaming “ultra portable”. Acer, Alienware, Asus, Clevo, EVGA, HP, Gigabyte, Lenovo, MSI, Origin, Razer, Sager e XMG sono solamente alcuni degli OEM che impiegheranno sui propri laptop i chip Pascal.

GTX 1060M GTX 1060 GTX 980
CUDA cores 1,280 1,280 2,048
Base clock 1,404MHz 1,506MHz 1,126MHz
Boost clock 1,670MHz 1,708MHz 1,216MHz
Memory 6GB GDDR5* 6GB GDDR5 4GB GDDR5
Memory speed 8Gbps 8Gbps 7Gbps
Memory Bandwidth 192GB/sec 192GB/sec 224GB/sec

*Up to

Fonte

Partecipa alla discussione