Panasonic continua la sua ricerca in ambito fotografico con esperienza e coraggio. Lumix GX80 è una mirrorless elegante ed intrigante con specifiche in grado di accontentare anche il pro user più esigente. Pronta a qualsiasi condizione di utilizzo, è stata in giro per eventi internazionali, aperitivi e cene informali. Grazie alla sua stabilizzazione a 5 assi potrebbe non sfigurare nemmeno ad una partita di calcetto. Poche parole, Lumix GX80 convince.

Ecco le migliori offerte del web per Panasonic Lumix GX80:

Panasonic Lumix GX80

Vai alla scheda tecnica
Panasonic Lumix GX80

16 Megapixel

3 Pollici Touch

Sensore Live MOS

426 grammi

Prezzo: 699,99€  ► In offerta su Amazon.it a 549,00€ (Risparmi 150,99€) 

Migliore offerta sul web ►  449,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 530,0€ Panasonic Lumix GX80 SILVER kit 12-

Panasonic Lumix GX80 Unboxing

Panasonic Lumix GX80 unboxing

Box di vendita interessante, c’è una buona cura dei particolari. Subito evidenti tutte le caratteristiche chiave di questo prodotto. Aperto il box, ci troviamo una quantità di carta che farà felici gli amanti della lettura old-style. Messo tutto da parte, c’è lei, la desiderata Lumix GX80. Purtroppo non è in buona compagnia. La dotazione è abbastanza scarna, il nostro è un sample.

Panasonic Lumix GX80 Scheda tecnica

Panasonic Lumix GX80 scheda tecnica

Panasonic sa come rendere la scheda tecnica bollente. A questa Lumix GX80 non manca davvero nulla, tra le tante caratteristiche le più interessanti sono il sensore Live MOS (16,84 Megapixel Totali) con stabilizzazione a 5 assi e la registrazione video che si spinge al limite massimo del 4K. Ecco un sunto della scheda tecnica di Panasonic Lumix GX80:

Sensore FotocameraSensore Live MOS
Megapixel Fotocamera16 Megapixel
Registrazione video Fotocamera4K
Sistema messa a fuoco FotocameraSistema AF a Contrasto
Display Fotocamera3 Pollici Touch

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Panasonic Lumix GX80.

Panasonic Lumix GX80 Design ed ergonomia

Panasonic Lumix GX80

Il design è classico ma interessante. C’è tanto carattere sulla parte frontale dove trionfa la plastica gommata con lavorazione simil-pelle, tutto ciò aumenterà il grip. La plastica abbonda, non c’è un corpo in metallo. Fermi tutti, stiamo parlando di una mirrorless, l’utilizzo di una plastica di qualità riduce il peso. Tutti gli elementi che devono durare nel tempo, sono in metallo, le ghiere per esempio.

La presa è comoda, non estremamente comoda ma Lumix GX80 si lascia utilizzare senza troppi fastidi. Le linee così aggressive, in alcuni punti poco fluide non aiutano ad utilizzarla in spensieratezza, c’è bisogno di una presa salda. La posizione della ghiera è buona, ha una corsa decisa e solida. Il posizionamento Elegantedi alcuni tasti non è il massimo FN4 e il tasto per la ripresa video non si raggiungono facilmente in rapidità. Tutto il resto, invece, si gestisce facilmente. Insomma, c’è bisogno del classico periodo di abitudine per acquistare sicurezza e rapidità.

Panasonic Lumix GX80

La costruzione generale colpisce, nessun punto debole, nessun scricchiolio o problema di assemblaggio scocca, insomma tutto è studiato per essere estremamente resistente. Anche tutti i tasti e le regolazioni presenti sul corpo macchina godono di una costruzione molto solida. La pressione è assolutamente piacevole e sembrano poter mantenere la loro resistenza nel tempo. Nota di merito per la corsa assistita dello sportellino per batteria e memory card, cambiare sd o sostituire la batteria sarà una semplice e veloce operazione.

Le dimensioni generali sono ridotte al limite, anche il peso è stato dosato con il contagocce (sotto i 430 gr il corpo macchina con batteria e sd). Tirando le somme, Panasonic Lumix GX80 è flessibile a tanti contesti di utilizzo. Portarla in giro ad IFA 2016 di Berlino è stato un piacere, risulta abbastanza comoda anche da portare al classico aperitivo con gli amici. Contesto informale o professionale non fa differenza, Lumix GX80

Panasonic Lumix GX80 Prestazioni

Esperienza di scatto

Panasonic Lumix GX80 fotografie

Ok, avviamo Panasonic Lumix GX80 e avviciniamoci al mirino elettronico (che disattiverà il display grazie al sensore di prossimità). La visibilità del mirino LCD Live View Finder è garantita in ogni condizione di luce, la qualità generale del piccolo pannello è ottima, i colori sono ben riprodotti e se siete amanti del mirino classico, questo elettronico saprà regalare emozioni. Preferite utilizzare il display inclinabile? Nessun problema. Il display LCD TFT Touch ha una diagonale di 3″ ed inclinabile, solo inclinabile. Non sarà possibile fare autoscatti o riprese, un peccato. Colori leggermente meno carichi rispetto al mirino elettronico ma anche in questo caso ciò che conta è la visibilità, sopratutto sotto la luce diretta del sole, si vede senza troppi problemi.

Il software di gestione di Panasonic, è decisamente migliorato. Grazie al touchscreen è possibile navigare tra i menù in maniera semplicissima. Non è solo una questione di navigazione rapida, Panasonic ha ordinato la mole di impostazioni messe a disposizione. Nota di merito per l’aggiornamento software annunciato al grande evento Photokina 2016, segno di impegno e cura costante verso i propri prodotti.Panasonic è pronta al mondo social con la connessione Wi-Fi, tramite l’applicazione disponibile per Android/iOs è possibile utilizzare le funzioni remote , decisamente utili. Panasonic Image App è decisamente completa e fruibile senza complicazioni. L’assenza di NFC però, allunga i tempi di peering.

Sensore Live MOS  (16,84 Megapixel effettivi) con filtro dei colori primari e filtro Supersonic Wave (sistema riduzione polvere). Obiettivo in kit LUMIX G Vario 12-32mm, f3.5-5.6 ASPH, decisamente valido e interessante. Un piccolo ed ulteriore piacere è stato il LUMIX G 25mm, f1.7 ASPH, super luminoso e definito. Tutto spinto dal potente processore Venus Engine. Sulla carta, un piccolo mostro. Nella vita reale? In condizioni di piena luca questa Panasonic Lumix GX80 riesce a sorprendere. La riproduzione dei colori è decisamente naturale, non ci sono tonalità troppo accese, tutto è ben bilanciato. Il range dinamico è fantastico. I colori sono riprodotti con fedeltà e precisione (sebbene ad un primo impatto gli scatti possano sembrare leggermente scarichi, se guardati sul display della macchina). Nessun problema di esposizione, sempre giusta ed equilibrata con ben 1.728 aree di rilevamento multicampione (compensazione esposizione Step EV 1/3, ±5 EV). Sempre su ottimi livelli, in Automatico, anche il bilanciamento del bianco.Prestazioni di finissima qualità La quantità di dettagli catturati è impressionante, certo, c’è un numero alto di Megapixel ma la sensazione è di una capacità di cogliere i particolari molto valida.  Il sistema AF è assolutamente fantastico (AFS/AFF/AFC/MF) con ben 49 aree di messa a fuoco (un piacere utilizzare il Focus Peaking). Presente anche la Modalità Post Focus che permette di mettere a fuoco post-scatto, funziona molto bene. Oh c’è anche una buona stabilizzazione Steadyshot che si fa sentire. Dobbiamo parlare delle sue prestazioni in Modalità Manuale?Fissata su un tripod può fare davvero la differenza. In linea di massima la camera cattura in maniera eccezionale fino ad ISO 1600 con immagini davvero nitide, pronte per essere utilizzate così come sono, senza troppa post-produzione . La perdita di dettaglio inizia verso ISO 3200 ma è ancora abbondantemente accettabile, il consiglio è di restare sotto ISO 6400 (dove è presente del normale rumore). Passare a RAW potrebbe migliorare non poco la situazione. I vantaggi di questo formato sono notevoli, molte più informazioni dinamiche rispetto al JPEG, un controllo maggiore sul colore, possibilità di intervenire sul bilanciamento del bianco, riduzione del rumore, nitidezza. Insomma, il formato RAW ci permetterà di prendere maggior possesso dei nostri scatti e di arrivare al risultato desiderato. Panasonic Lumix GX80  permette di raccogliere scatti con una semplicità e una velocità disarmante. Tirando le somme, in piena luce si comporta in maniera eccellente, ottimi risultati anche di notte grazie alla stabilizzazione (Dual I.S) a 5 assi che permette di azzerare il classico effetto micromosso derivato dagli scatti a mano libera.

Panasonic Lumix GX80 è estremamente vicina al mondo della ripresa video. Udite udite, la ripresa video si spinge fino alla futuristica risoluzione 4K. Basta utilizzare una SD ad alte prestazioni per registrare filmati in 4K in un formato di qualità consumer-friendly MP4, è possibile scegliere anche il formato AVCHD per la ripresa in FullHD. I filmati in 4K sono uno spettacolo, una delle migliori soluzioni poco ingombranti per poter sfruttare questa risoluzione. Rimanendo in tema 4K c’è la sempre più richiesta modalità 4K Photo, circa 30 fotogrammi al secondo con rapporto d’aspetto selezionabile Non c’è nessun tipo di surriscaldamento eccessivo, tutto nella norma per essere una mirrorless. Passando alla risoluzione FullHD, tutto diventa più piacevole. Ottima la gestione di ogni singolo aspetto della ripresa video, c’è un piccolo appunto. In rari casi la messa a fuoco automatica è leggermente “allegra”, decidePerchè assente l’ingresso microfono? di mettere a fuoco altro (c’è comunque la possibilità di seguire i soggetti), poco male, il focus manuale attraverso l’anello è davvero valido. L’audio catturato è buono, risulta utilizzabile nella stragrande maggioranza delle occasioni ,  la qualità non è cristallina. Nessun problema, microfono esterno e si risolve…invece no. Panasonic Lumix GX80 non ha l’ingresso microfono, un peccato viste le enormi potenzialità in ambito video. Nota di merito per le modalità video creativi (AE programma / Priorità apertura / Priorità otturatore / Esposizione manuale) e per la presenza del supporto ai Time Lapse. Bastava un piccolo ingresso per il microfono per rendere questa camera perfetta per i videomakers.

Panasonic Lumix GX80 Sample Fotografici

Panasonic Lumix GX80

Qualche sample fotografico per immaginarsi la resa finale. Gli scatti non sono puri, sono stati elaborati con Photoshop per ridurne il peso, se volete vedere gli scatti originali, contattateci. La risoluzione è di 4592×3448, generalmente in Automatico gli scatti in JPEG non superano il peso dei 6 MB. Altri sample disponibili sul sito Panasonic, creati da mani esperte.

Panasonic Lumix GX80 Autonomia

Panasonic Lumix GX80 Autonomia

Panasonic dona a Lumix GX80 una batteria che è capace di contenere circa 1025 mAh di energia. Tralasciando i dati puramente tecnici la batteria riesce a donare una buona autonomia . Facendo una piccola media ci troviamo di fronte a circa 280/300 scatti in condizioni di utilizzo anche abbastanza intenso, un risultato non male. Ovviamente giocando con i vari parametri da impostare, Wi-Fi, in poche parole sfruttando a pieno regime questa Lumix Gx80, la quantità di scatti si riduce. Poche parole, la copertura della giornata di scatti è garantita. La ripresa video FullHD inizia a pesare sulla batteria, passare al 4K significa ridurre in maniera evidente l’autonomia. I tempi di ricarica sono onesti, ovviamente dipende dal caricatore utilizzato. Nota di merito per la ricarica via MicroUSB, davvero una comodità.

Panasonic Lumix GX80 Considerazioni finali

Panasonic Lumix GX80

Panasonic Lumix GX80 è una mirrorless micro quattro terzi dalle grandi capacità. Il design è sempre elemento di vitale importanza per Panasonic, questa mirrorless è decisamente elegante. Abbastanza semplice da utilizzare in rapidità, riesce ad essere pronta in pochissimi secondi. Non è solo questione di rapidità, c’è tanta qualità. Sensore Live MOS da 16 Megapixel e Stabilizzazione Dual I.S a 5 assi permettono una cattura delle informazioni ricca e precisa, giorno o notte non importa. Lumix Gx80 pronta al mondo video 4K con definizione e buon audio catturato, pecca però per l’assenza di un ingresso microfono e il display inclinabile ma non orientabile. Forse, queste sono le uniche due ombre di un prodotto che conferma, ancora una volta, l’esperienza di Panasonic in ambito fotografico.

Panasonic Lumix GX80 Rapporto Qualità-Prezzo

Panasonic Lumix GX80 Offerte

Tranquilli, non c’è bisogno di far fuoco al proprio portafoglio per portarsi a casa questa Lumix Gx80. Panasonic propone un prezzo di listino di circa 699 Euro per il corpo + obiettivo 12-42mm, il solo corpo è proposto a 599 Euro. Un punto prezzo coerente con la qualità di questa Panasonic Lumix GX80. Attenzione al prezzo online, potrebbe diventare presto una grande occasione.

Panasonic Lumix GX80 Offerte

Ecco le migliori offerte del web per Panasonic Lumix GX80:

Panasonic Lumix GX80

Vai alla scheda tecnica
Panasonic Lumix GX80

16 Megapixel

3 Pollici Touch

Sensore Live MOS

426 grammi

Prezzo: 699,99€  ► In offerta su Amazon.it a 549,00€ (Risparmi 150,99€) 

Migliore offerta sul web ►  449,00€ su TrovaPrezzi

eBay: 530,0€ Panasonic Lumix GX80 SILVER kit 12-

Pro

  • Qualità di scatto
  • Registrazione video 4K
  • Stabilizzazione Dual I.S. a 5 assi

Contro

  • Assenza ingresso microfono
  • Display "solo" inclinabile

I nostri voti

Design ed ergonomia8
Prestazioni9.5
Autonomia8.5
Rapporto qualità-prezzo8.5
Voto finale8.6

Partecipa alla discussione