Realme ormai è una realtà nel panorama degli smartphone: l’ultima creatura del brand è il Realme GT 2 Pro, uno smartphone appartenente alla fascia alta del mercato che mira alla concretezza. L’azienda ha messo nella realizzazione del dispositivo tutto il know-how di cui possiede, grazie anche alle innovazioni tecnologiche provenienti dal brand Oppo con cui è imparentato.

Realme vuole fare sul serio, vuole conquistare fette di mercato sempre più consistenti e il GT 2 Pro è l’incarnazione di questo desiderio. Realme GT 2 Pro è un dispositivo da battere. La concorrenza è avvisata!

realme GT 2 Pro 5G Smartphone,Snapdragon 8 Gen 1,Batteria potente da 5.000 mAh,Ricarica SuperDart a 65 W,1-120HZ ADFR,Dual Sim, 8+128 GB,Paper White

Unboxing Realme GT 2 Pro

Confezione ricca quella del Realme GT 2 Pro, che contiene un cavo USB/USB Type-C, una cover in TPU elegante e di qualità e un trasformatore da 65W con tecnologia SuperDart, che carica la batteria da 5.000 mAh in circa 30 minuti.

Scheda tecnica Realme GT 2 Pro

Non c’è proprio tutto, ma quello che implementa il Realme GT 2 Pro è di qualità. Lo smartphone si colloca nella fascia alta del mercato, non quella premium; i gettoni di ingresso nell’elite esclusiva di dispositivi sono quelli della ricarica wireless, dell’impermeabilità e dell’uscita video sulla porta USB Type-C. Al netto di queste mancanze, lo smartphone dell’azienda cinese utilizza le migliori tecnologie presenti sul mercato. In particolare è presente un display AMOLED LTPO (1-120Hz), il processore di punta di questo 2022 di Qualcomm, lo Snapdragon 8 Gen 1, due ottiche di qualità da 50 Mp e una batteria da 5.000 mAh con ricarica veloce. Di seguito le caratteristiche complete:

Sistema Operativo Android
Versione Sistema Operativo Android 12 Realme UI 3.0
Dimensioni 163.2mm x 74.7mm x 8.18mm
Peso 189 grammi
CPU Snapdragon 8 Gen1 Qualcomm SM8450 1x 3.0 GHz Cortex-X2 + 3x 2.5 GHz Cortex-A710 + 4x 1.8 GHz Cortex-A510
GPU Adreno 730
RAM (GB) 8 GB
Memoria interna (GB) 256 GB
Pollici Display 6.7
Risoluzione Display 1440 x 3216 pixel
Tipologia Display AMOLED colori 16 milioni Gorilla Glass Victus
Capacita batteria (mAh) 5000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Realme GT 2 Pro.

Design Realme GT 2 Pro

Le linee e i materiali di Reame GT 2 Pro conquistano! Dalle mani esperte del noto designer giapponese Naoto Fukasawa sono comparse curve al posteriore e netti stacchi al frontale, grazie soprattutto al vetro Victus di Corning senza curvature. Il display piatto aiuta l’utente a tenere saldo il dispositivo tra le mani e a migliorare le interazioni con l’interfaccia, vista l’assenza di tocchi involontari che sono particolarmente frequenti negli smartphone con curvature pronunciate.

Un’occhio all’ambiente

La scelta dei materiali al posteriore convince sia per quanto riguarda l’effetto al tocco e alla vista sia per l’attenzione all’ambiente. Eh si, un’azienda giovane come Realme presta attenzione a questi dettagli, che dettagli ormai non sono più. Inutile nascondere la soddisfazione nel toccare con i polpastrelli la calda cover posteriore realizzata in bio-polimeri, sviluppata in una trama che al tatto ricorda un foglio di carta. Con la realizzazione della cover del Realme GT 2 Pro, l’azienda abbatte del 35% l’impatto ambientale (emissioni di CO2) rispetto alla scelta di un materiale più tradizionale.

La parte posteriore, ai lati, curva e si raccorda con il frame in lega di alluminio satinato. Il metallo è lavorato e linee tonde e più squadrate si mescolano insieme donando un feeling curato e piacevole. Si notano, ai lati, le antenne che migliorano e potenziano sia la connettività cellulare, sia quella WiFi e l’NFC.

Tutto è ben studiato, nessun dettaglio è stato trascurato. Mi riferisco al modulo fotografico posteriore, racchiuso in una sporgenza in vetro che protegge i due sensori principali, un terzo di dimensioni più contenute ed il doppio flash e al frontale, con le cornici intorno al display sottili e uniformi. Piccolo e poco visibile è il foro che ospita la camera anteriore, spostata in un angolo del pannello.

Display Realme GT 2 Pro

Quando si parla di display, il discorso si fa sempre interessante. Per non squilibrare il dispositivo dopo un lavoro interessante sul design, Realme ha pensato di affidarsi a Samsung per la fornitura ed ha installato nel Realme GT 2 Pro un display E3 QHD di natura OLED, LTPO (1 – 120Hz), HDR10+, 10-bit, con copertura dello spazio colore DCI P3. Si tratta di un elemento hardware di grande qualità, dotato di una luminosità molto alta quando entra in funzione l’HDR (circa 1400 nits di picco): un valore adeguato anche per la visualizzazione dei contenuti sotto alla luce diretta del sole.

L’azienda cinese permette nelle impostazioni di scegliere tre modalità colore: una Vivace, che appunto copre lo spazio DCI P3, una Naturale e una Pro; quest’ultima lascia maggior spazio all’utente nella regolazione dei parametri.

Il sensore di luminosità lavora in maniera perfetta al variare della luce ambientale, i colori sono saturi, il nero è assoluto.

Guardare film e immagini con il Realme GT 2 Pro è davvero appagante e la qualità dallo schermo è superiore alla fascia di prezzo del dispositivo. All’apertura della confezione di vendita lo smartphone è dotato di una pellicola sul display già con un buon trattamento oleofobico; nel caso l’utente desiderasse toglierla, il vetro di Corning a protezione del display, il Gorilla Glass Victus, risulta essere perfetto per resistere alle impronte.

Utilizzo Realme GT 2 Pro

Nemmeno lato prestazioni il Realme GT 2 Pro delude. D’altra parte, la dotazione hardware è di prim’ordine. Sotto alla cover in simil-carta è installato il processore più potente di Qualcomm, lo Snapdragon 8 Gen 1, supportato dalla GPU Adreno 730, da 12GB di memoria RAM e da 256GB di memoria interna UFS 3.1 non espandibile.

Il SoC octa-core in questione eroga potenza a non finire. E’ realizzato a 4 nanometri con architettura ARM V9 ed è strutturato in 3 cluster:

  • 1 Cortex-X2 a 3GHz per le prestazioni impegnative
  • 3 Cortex-A710 a 2,5GHz per i carichi alti
  • 4 Cortex-A510 a 1,8GHz per le operazioni a basso impatto prestazionale

Le performance erogate dal dispositivo sono di gran lunga maggiori rispetto a qualsiasi compito quotidiano che è possibile svolgere con lo smartphone. Su AnTuTu Il Realme GT 2 Pro è uno dei terminali più potenti: 930930 punti, un valore che conferma la bontà dell’hardware. Nessun problema nell’utilizzo quotidiano e generale. Il Realme non mostra mai il fianco e non risulta mai in affanno, nemmeno durante la sessione di gaming spinta con titoli impegnativi, in cui l’impegno di CPU e GPU combinato non supera il 50-60% del totale.

Numeri che permettono all’utente di godere appieno di un’esperienza completa ed appagante in ogni contesto. Attenzione però alle temperature; l’azienda cinese ha dichiarato di aver installato all’interno della scocca una piastra di dissipazione grande il doppio rispetto a quella presente nel precedente GT Neo 2 e di aver condito il tutto con una nuova pasta termica brevettata, chiamata Dyamond Thermal Gel.

Per dare un valore concreto, nell’utilizzo generalista la temperatura sulla CPU è di circa 40°C, che tende a salire quando si impegna maggiormente lo smartphone. Quando si utilizza per molto tempo il comparto fotografico, durante il gaming, durante la configurazione iniziale del dispositivo o nel tempo di un benchmark, ho notato una temperatura sul processore di 50°C, un risultato che si fa sentire sui polpastrelli, dato che sulla cover posteriore, nella parte alta, ci sono circa 3-4°C in meno rispetto alla temperatura interna.

Tanta potenza ma occhio alle temperature

Sono contesti poco frequenti, è vero, ma è altrettanto vero che il periodo di test è quello invernale. D’estate il clima sarà rovente e probabilmente il calore si farà sentire di pù. La cover in materiale caldo del Realme GT 2 Pro aiuta a mitigare la sensazione di calore, ma non ci riesce completamente. Badare alla temperature con un processore così performante, inserito in una scocca così sottile, non è semplice, ma Realme ha ampi margini per agire sul software e per abbassare leggermente le temperature di esercizio. In quel caso ci troveremmo davanti ad un dispositivo vicino alla perfezione!

La potenza viene esaltata da un software maturo, concreto, completo ed affidabile. E’ l’insieme di tutti questi aggettivi quello di Realme, la Realme UI in versione 3.0. Di chiara derivazione Oppo, la UI dell’azienda cinese è una delle migliori personalizzazioni presenti sul mercato. Basata su Android 12, con le patch di sicurezza aggiornate proprio di recente a febbraio 2022, l’interfaccia risulta moderna nella veste grafica, grazie all’implementazione di voci sul colore degli accenti e dello sfondo, in linea con i dettami estetici dell’ultima release di Android.

E’ presente un comodo Always-on-Display, utile e poco impattante sulla batteria grazie all’adozione di un display OLED, che mostra le notifiche e l’orario, nonché una serie di soluzioni che migliorano la produttività. Mi riferisco soprattutto alla Barra Laterale, richiamabile tramite swype, che forza l’apertura delle app in finestra, sovrapponibili ad un software a tutto schermo. Le app in questione possono essere poi chiuse o accantonate lungo il bordo del display e riaperte in un secondo momento. Utile anche la gesture per il Multitasking, che consente di dividere rapidamente lo schermo e di richiamare due app.

Realme ha curato ogni dettaglio e sul Realme GT 2 Pro questo fa la differenza. Sono presenti una Modalità di emergenza, tramite pressione per cinque volte del pulsante di accensione, e uno Spazio Bambini, in cui il genitore può personalizzare ogni funzione e gestire il funzionamento delle app. Perfetto il feedback della vibrazione, netto e deciso, che restituisce responsi piacevoli all’utente in tanti contesti, come ad esempio durante la navigazione o mentre si regola il volume, con un feedback diverso e distinguibile quando si raggiunge il volume massimo o minimo.

Buono anche il sensore delle impronte digitali posto sotto al display. Si tratta di un sensore ottico che sblocca in maniera veloce il dispositivo. Non è il migliore del mercato, ma è affidabile.

Nessun problema lato connettività. Il Realme GT 2 Pro supporta il 5G e, grazie a 12 antenne installate lungo tutto il profilo, la qualità delle chiamate, della connessione dati, del Wifi e dell’NFC è molto alta. Nella norma invece la durata della batteria, che in ogni caso può contare sulla tecnologia SuperDart a 65W. Si riesce a coprire una giornata di utilizzo con una singola carica (circa 4 ore e 30 di display acceso), ma siamo lontani dalle eccellenze in questo settore.

Fotocamera Realme GT 2 Pro

Il comparto fotografico principale è divertente da usare! Realme ha usato due sensori da 50 MP come grandangolare e ultra-grandangolare. Soprattutto quest’ultimo merita una menzione speciale, dato che riesce ad inquadrare un campo visivo di 150° e supporta anche la modalità fish-eye. Inoltre, è installata una piccola camera macro da 2 MP con ingrandimento 40x, la stessa dell’ Oppo Find X3 Pro dello scorso anno, che regala immagini particolari e fuori dagli schemi.

A livello di risultati Realme ha fatto un ottimo lavoro. Le ottiche sono molto bilanciate e riescono a realizzare scatti di qualità in qualsiasi condizione. Molto buone le immagini di giorno, con l’HDR che interviene automaticamente quando bisogna gestire forti contrasti. L’ultra-grandangolare con campo visivo di 150° realizza scatti davvero interessanti, anche di notte, quando la mancanza di dettaglio viene compensata da un software calibrato perfettamente. In condizione di scarsa illuminazione sono di alto livello anche le immagini realizzate con la camera principale: la Modalità Notte di Realme si dimostra affidabile.

L’Azienda nelle impostazioni dell’app Fotocamera permette di catturare gli scatti a 10-bit, che vengono salvati nel formato HEIF. Solo dispositivi che supportano tale tecnologia riescono ad elaborare davvero profondamente il quantitativo di dati e di dettaglio colore inserito nelle foto. Il display dello stesso GT 2 Pro, ad esempio, può visualizzare queste informazioni. Sono pochi i terminali supportati, ma il fatto che la casa cinese abbia implementato tale opzione testimonia l’impegno della stessa nel comparto fotografico.

Anche lato video lo smartphone non delude affatto. E’ possibile registrare filmati in 8k a 24 fps, ma i formati più utili e di qualità sono il 4k a 60fps e il FULLHD a 60fps. Se viene selezionato questa risoluzione, lo smartphone permette il passaggio tra le due camere senza soluzione di continuità. Ottimi la qualità, i dettagli, i colori, la stabilizzazione, grazie all’OIS integrato sul sensore principale. Molto buono anche l’audio catturato, che può essere poi riprodotto dal dispositivo in stereo con tecnologia Dolby Atmos.

realme GT 2 Pro 5G Smartphone,Snapdragon 8 Gen 1,Batteria potente da 5.000 mAh,Ricarica SuperDart a 65 W,1-120HZ ADFR,Dual Sim, 8+128 GB,Paper White

Un plauso va fatto anche al software fotografico di Realme, che implementa tante funzioni (Panorama, Foto 3D, Modalità Cielo Stellato, Slow-Motion, etc…), ma soprattutto la modalità Strada, che consente di scattare in RAW e regala all’utente pieno controllo sulla messa a fuoco grazie alla presenza della tecnologia Focus Peaking.

Peccato per la mancanza di un sensore tele che non permette di realizzare scatti in modalità Ritratto memorabili. In realtà la qualità dello scontorno c’è, il software lavora bene. L’immagine, però, viene catturata dal sensore principale: manca quello zoom 50mm che donerebbe all’immagine un taglio semi-professionale!

Conclusioni Realme GT 2 Pro

Dopo l’elogio che ho portato avanti durante la recensione del Realme GT 2 Pro, non posso che consigliarvelo! Realme ha fatto ancora meglio rispetto a quanto realizzato lo scorso anno. Lo smartphone non è perfetto, ma sicuramente è uno dei migliori in questa fascia di prezzo.

Parliamo allora di esborso economico per il cliente. Il prezzo promo nei primi giorni di vendita è di 649 euro per la variante 8/128, mentre successivamente salirà a 749 euro, fissando il tetto massimo a 849 euro per il modello 12/256.

realme GT 2 Pro 5G Smartphone,Snapdragon 8 Gen 1,Batteria potente da 5.000 mAh,Ricarica SuperDart a 65 W,1-120HZ ADFR,Dual Sim, 8+128 GB,Paper White

Ci sono circa 50 euro in eccesso nel prezzo delle due versioni, ma è innegabile che la qualità ci sia e che il Realme GT 2 Pro sia un avversario duro da battere per la concorrenza. Dispone di un processore potente, di una memoria UFS 3.1 velocissima nei test e di un comparto fotografico di grande qualità. Manca la certificazione contro acqua e polvere e la ricarica wireless, ma l’obiettivo di Realme è quello di distinguersi dai prodotti di fascia premium. Le rinunce sono poche e si fanno impercettibili quando si usa quotidianamente lo smartphone. Spiccano la qualità del pannello, la ricerca dei materiali per la back cover e la fluidità generale del software, nonché le accortezze della casa cinese, come la precisione del feedback tattile e le tante funzioni software presenti.

Realme è un’azienda giovane, che può osare per ritagliarsi un posto nel mercato dei grandi produttori. Lo sta facendo in maniera egregia e, ad oggi, i telefoni Realme sono di grande qualità ed affidabilità. L’attenzione all’ambiente e alla ricerca estetica sostenuti dall’azienda con la creazione del Realme GT 2 Pro sono sinonimo di impegno e danno valore e visibilità sul mercato a questo brand. Realme GT 2 Pro non vi deluderà!

I nostri voti

Design8.5
Display9
Audio7.5
Utilizzo9
Autonomia7
Fotocamera8
Rapporto qualità-prezzo8
Voto finale8.1

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.