Internet

Tappezzando la casa di sensori la sicurezza potrebbe diventare solida, sperando che quella notifica non arrivi mai.

Sicurezza, controllo. Due fattori di vitale importante per la gestione della propria casa. Anno 2017, non si può ricorrere a sistemi obsoleti o casalinghi per gestire la propria casa, bisogna sfruttare le potenzialità dei mezzi, internet delle cose qualcuno potrebbe suggerire. Rendere la propria casa più smart, più sicura, è operazione semplice con il sistema Swann One.

Swann One Unboxing

Swann One

Il kit standard di Swann One è composto da un grande box dov’è possibile trovare tutti i sensori e le videocamere del caso. Pacco per pacco, l’esperienza di unboxing può sembrar caotica, c’è davvero tanto da aprire e dover configurare. Tutto ciò che è presente in dotazione è sempre accompagnato da cavi, pile e ogni stregoneria che serva al funzionamento. Il contenuto complessivo del kit comprende:

  • Videocamera di sorveglianza
  • Smart Hub
  • Due telecomandi
  • Due sensori porte/finestre
  • Sensore di movimento
  • Istruzioni rapide

Swann One Set Up

Swann One Set up

Niente paura, c’è tanto da impostare e collocare in casa. Le rapide istruzioni sono di vitale importanza per l’installazione della base centrale Smart Hub che in un primo momento deve necessariamente essere collocata nei pressi di un modem per il collegamento via cavo Ethernet, in un secondo momento può essere gestita via Wi-Fi. Telecomandi, sensori finestre/porte/movimento si configurano via WPS in maniera del tutto automatica, l’utente deve solo verificare il corretto funzionamento. Anche la videocamera di sorveglianza va collocata fisicamente in fase di installazione, non ha batterie, necessita di essere sempre collegata alla corrente.

In ogni caso, il set up completo è davvero semplice da gestire, non c’è bisogno di nessuna profonda conoscenza informatica, del proprio modem o altro. Tutto è guidato in maniera chiara dal sito Swann che provvederà anche al download delle versioni software più aggiornate. Ok, è tutto pronto per collocare il sistema in casa.Installazione fin troppo semplice Il design di ogni singolo elemento è sobrio e pulito, lineare. Swann ha studiato il design di questi oggetti per fondersi al meglio in ogni ambiente. Non c’è bisogno di trapanare come matti le mura di casa, l’unico elemento che potrebbe essere fissato ad un muro è la videocamera, scelta personale. Tutti i sensori sono dotati di comodi stickers che non lasciano residui.

In maniera più o meno invasiva, questo sistema Swann One svanirà in casa, sembrerà di non aver installato nulla, tutto pare essere discreto ed è un gran bene. Attenzione alle case di grandi dimensioni, tutti gli elementi devono essere nel raggio della stessa linea Wi-Fi.

Swann One Utilizzo

Swann One

Semplice set up, semplicissimo l’utilizzo. Il sistema Swann One ruota tutto sul concetto di semplicità. La prima scelta da fare riguarda il piano di abbonamento, varia dai 7 Euro mensili fino a circa 18 Euro. Pagare l’abbonamento sblocca alcune funzioni comode ed importanti come le notifiche non limitate a sole due persone, registrazione video su cloud, riconoscimento audio per rottura vetro, pianto bambino e fumo in casa. Si, il limite più grande per il contratto free è il non poter registrare porzioni di video dalla camera, è solo possibile lo streaming.

Il sistema Swann One è multipiattaforma, l’applicazione è disponibile su Android e iOs. Una volta scaricata l’app dal Play Store il primo impatto non è il massimo, la grafica è spartana e richiama versioni di Android risalenti alla preistoria ma c’è un buon livello di ottimizzazione e zero impatto sulla batteria dello smartphone. Le funzioni sono poche ma buone:

  • Possibile impostare uno stato (A Casa, Fuori Casa, Notte)
  • Possibile visualizzare lo streaming dalla camera
  • Verificare funzionamento dei sensori
  • Gestire i contatti
  • Visualizzare storico notifiche

Lo stato più importante è ovviamente “Fuori Casa”, le priorità delle notifiche passano in primo piano. Nella speranza di non dover mai ricevere una notifica dal sistema Swann One mentre si è fuori casa, il funzionamento è valido. Tutti i sensori sono precisi ed efficienti, l’hardware è di qualità. I sensori di porte e finestre sono composti da due parte che notificano all’istante se l’una viene allontanata dall’ altra. Il sensore di movimento è sempre preciso nel captare ogni movimento sostanzioso, Hardware precisose svolazzerà una mosca, tranquilli, non vi farà venire un’infarto. La videocamera ha la possibilità di impostare la sensibilità al movimento, anche lei notifica in maniera rapida, la qualità dello streaming HD è buona, molto buona in notturna con la vista ad infrarossi che si attiva automaticamente.

Swann One

Con questo kit standard, il piano di abbonamento free, tutto ciò che arriva è una semplice notifica via smartphone, sms, mail ai contatti predefiniti. Certo, il sistema non può mica chiamar in automatica l’esercito se una porta si apre mentre siete fuori casa. Swann One semplicemente avvisa, il controllo deve restare sempre atto personale. Magari aggiungere maggiori interazioni con le notifiche potrebbe essere una scelta interessante.

Semplicità, insisto ancora. Il sistema Swann One si installa in maniera comoda, si lascia utilizzare in rapidità. Non sarà il massimo della sicurezza, ma è un bel sistema di controllo anche solo con l’abbonamento free e questa dotazione di sensori. C’è anche la possibilità di controllo remoto via desktop, funziona bene ma ogni tanto i server non vanno e siccome tutto passa attraverso i server Swann anche le notifiche tardano sempre ad arrivare su smartphone.

Swann One Considerazioni finali

Swann One recensione

L’internet delle cose è qui, è un qualcosa di concreto, non si parla più di possibilità ma di certezze. Sfruttare le potenzialità offerte dall’interazione tra i vari gadget smart che abbiamo in casa è un dovere. Swann con il suo sistema di sicurezza introduce anche l’utente meno esperto a poter richiedere di più dal vasto ecosistema offerto da un semplice smartphone. Swann One ha un design sobrio che si amalgama perfettamente in qualsiasi ambiente domestico, sta in casa senza la pretesa di rubare l’occhio. Occhi aperti invece in ogni situazione di presunto pericolo, i sensori hanno una dotazione hardware precisa e funzionale, qualcosina andrebbe rivista dal software, c’è spazio di manovra. Più controllo, monitoraggio che vera e propria sicurezza, almeno con questa sensoristica e questo piano di servizi, Swann offre altro hardware da piazzare in casa e fuori casa. Tappezzando la casa di sensori la sicurezza potrebbe diventare solida, sperando che quella notifica non arrivi mai.

Swann One Rapporto qualità-prezzo

Swann One offerte

La cifra da investire per avere un sistema di controllo con la stessa identica quantità di sensori di questa recensione è onesta, considerando quanto hardware viene dato in dotazione. Circa 299 Euro sono un prezzo giusto per monitorare la casa a distanza, si potrebbe considerare anche l’eventuale prezzo da pagare per sbloccare alcune funzioni ma è una scelta non indispensabile se non volete chiedere di più ad un sistema semplice come questo Swann One.

Guarda le offerte su: Amazon.it logo offerta amazon
Kelkoo: 29,5€ da IBS.IT
  • Pro
  • Hardware preciso...
  • Semplicità di utilizzo
  • Design
  • Prezzo
  • Contro
  • Software da migliorare.

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Set up
9.0
9.1
Utilizzo
8.0
6.5
Rapporto qualità-prezzo
8.5
8.8
8.5
Il voto di Techzilla
8.1
I voti dei lettori
1 voto
Grazie per il tuo voto!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:
COMMENTA