Le più grandi testate giornalistiche americane, i più noti influencer e youtuber, hanno già il Samsung Galaxy Fold in prova ma le cose non stanno andando per il meglio per alcuni di loro.

Il primo dispositivo flessibile in arrivo sul mercato si è già rotto, dopo un singolo giorno di utilizzo, il display del Galaxy Fold ha ceduto in varie modalità. La segnalazione arriva da Dieter Bohn di TheVerge che ha notato dei piccoli rigonfiamenti del display proprio dove avviene la flessione. A tali rigonfiamenti sono susseguite delle linee verdi chiaro segno di un display OLED che alza bandiera.

Dopo la segnalazione di TheVerge, improvvisamente, altri giornalisti hanno iniziato ad avere problemi con il loro Samsung Galaxy Fold. Steve Kovach di CNBC, sul suo Twitter, ha mostrato il display impazzito, diviso quasi in due, del suo Galaxy Fold. Sia i giornalisti di TheVerge che di NCBC dichiarano di aver fatto un tipo di utilizzo classico del dispositivo pieghevole.

Mark Gurman di Bloomberg si unisce al coro con il suo Galaxy Fold che mostra una progressiva distruzione dei pixel del pieghevole. Questa volta la colpa è anche del giornalista, sul Galaxy Fold è stata applicata una pellicola che non va rimossa (è proprio Samsung a ribadirlo) ma quella di Gurman stava già andando via in un angoletto e lui non ha fatto altro che rimuoverla tutta. Nello stesso tranello è caduto anche il buon Marques Brownlee, anche lui con un Galaxy Fold inutilizzabile.

Samsung non sta a guardare e per evitare una gestione rovente, come quella del Galaxy Note 7 che esplodeva, ha subito rilasciato una dichiarazione ufficiale:

Un numero limitato di primi campioni di Galaxy Fold è dato ai media per scriverne. Abbiamo ricevuto alcune segnalazioni relative al display principale dei device forniti. Controlleremo attentamente queste unità per determinare la causa del problema.

Separatamente, alcuni reviewers hanno riferito di aver rimosso lo strato superiore del display causando danni allo schermo. Il display principale del Galaxy Fold presenta uno strato protettivo superiore, che fa parte della struttura del display progettata per proteggere lo schermo da graffi non intenzionali. La rimozione dello strato protettivo o l’aggiunta di adesivi al display principale possono causare danni. Garantiremo che queste informazioni siano chiaramente fornite ai nostri clienti finali.

La questione è chiaramente delicata ma non c’è bisogno di andare in panico. Tre o quattro unità che presentano problemi sono un numero ancora troppo piccolo per poter parlare del fallimento del Samsung Galaxy Fold.

galaxy fold

La paura c’è, viste le vecchie problematiche di Galaxy Note 7, ma Samsung si sta già muovendo per capire il motivo della rottura del display. Ovviamente il prezzo di 2000 Euro del Galxy Fold è molto determinante anche su un problema limitato a tre o quattro casi ma siamo di fronte ad uno smartphone innovativo. Samsung ha avuto il coraggio di lanciarlo, di metterlo in vendita e di rischiare. C’è chi non riesce nemmeno a mettere sul mercato una basetta wireless, avete capito di chi parlo.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome