Quando si parla di Note, il mondo tecnologico si ferma e presta attenzione. Da sempre la serie fortunata di Samsung ha brillato per esclusività e funzionalità: trovare vere alternative sul mercato è impossibile. A New York, Samsung, ha deciso di alzare il velo al nuovo Galaxy Note 9, perché i prodotti di un certo livello richiedono i palcoscenici più importanti.

Samsung Galaxy Note 9 – Scheda tecnica

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema OperativoAndroid 8.1 Samsung Experience UI Oreo
Dimensioni161.9mm x 76.4mm x 8.8mm
Peso201 grammi
CPU9810 SAMSUNG Exynos 9 Octa 2.7 GHz + 1.7 GHz
GPUMali G72 MP18
RAM (GB)8 GB
Memoria interna (GB)512 MB
Pollici Display6.4
Risoluzione Display1440 x 2960 pixel
Tipologia DisplaySuper AMOLED Touchscreen Capacitivo Multitouch colori 16 milioni Gorilla Glass 5
Megapixel Fotocamera12
Capacita batteria (mAh)4000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Samsung Galaxy Note 9.

Samsung Galaxy Note 9 – Design e materiali

L’azienda non ha optato per stravolgimenti. Il Note 9 ha davvero tanti punti in comune con il predecessore Note 8. Troviamo le stesse linee estetiche: il vetro frontale è stato alleggerito leggermente nelle forme grazie alla curvatura laterale meno pronunciata, mentre al posteriore si apprezza il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, spostato sotto alle fotocamere per un facile raggiungimento con il dito.

Il vetro abbraccia sia l’anteriore che il posteriore, ma in questo nuovo modello le dimensioni sono più generose, quindi attenzione alla scivolosità: 161.9 x 76.4 x 8.8mm di spessore. il peso è di 201 grammi. Un lingotto appesantito dalla tecnologia di ultima generazione inserita da Samsung.

Samsung Galaxy Note 9 – Hardware

E’ appagante parlare dei display dei Samsung top di gamma, perché ogni volta si descrive l’eccellenza. Il pannello adottato è un 6,4 pollici Super AMOLED, caratterizzato da una risoluzione molto elevata (2960×1440 pixel). Come l’azienda coreana ci ha da sempre abituati, si tratta di un display luminoso, dotato di un eccellente contrasto e di colori brillanti.

Il comparto fotografico è costituito da un doppio modulo posteriore: due sensori, nello specifico, da 12 Megapixel, uno dei quali ha una lente Zoom 2x mentre l’altro adotta una lente grandangolare standard (apertura di diaframma variabile f/1.5-f/2.4). Il doppio occhio del Note 9 è in grado di catturare immagini e video di qualità, grazie all’intervento dell’ Intelligenza Artificiale che riconosce fino a 20 scene e regola in automatico i settaggi della fotocamera. Ad esempio, lo smartphone è in grado di suggerire all’utente di ripetere lo scatto quando il fotogramma risulta mosso, oppure quando il soggetto ha gli occhi chiusi. Non manca una camera frontale da 8 megapixel, apertura f/1.7, come non manca la famosa registrazione video in slow motion a 960 fps.

Samsung Galaxy Note 9 fotografa per noi

Nulla di innovativo lato cpu. il processore è l’ Exynos 9810, già installato all’interno della serie Galaxy S9. Viene accompagnato dalla GPU Mali G72 MP18 e da 6 o 8GB di RAM. I tagli di memoria interna sono 2 (128GB o 512GB a disposizione dell’utente) e caratterizzano le uniche due versioni dello smartphone disponibili all’acquisto.

La novità risiede nel sistema di raffreddamento, demandato ad una nuova heat pipe ricoperta in carbonio, la quale sposta il calore dalla cpu, consentendo al cuore del sistema di lavorare ad altri regimi per molto tempo. Tale soluzione ha permesso al Galaxy Note 9 di connettersi ad un monitor esterno senza una docking station apposita. La funzione DeX, quindi, è ora sfruttabile grazie ad un semplice cavo USB-C/HDMI senza alcuna limitazione: lo smartphone collegato ad un display esterno proietta un sistema operativo camuffato ed ottimizzato per girare su pannelli di grandi dimensione.

Come ultimo argomento inseriamo la batteria, da 4000 mAh, non perchè la grandezza della stessa stoni con il resto della componentistica, anzi. La durata dovrebbe essere più che sufficiente per consentire all’utente di utilizzare lo smartphone per tutto il giorno, ma occorrerà testarne l’effettiva tenuta in maniera approfondita. Samsung ha impreziosito il suo flagship con il supporto alla ricarica wireless e con l’impermeabilità IP68.

Samsung Galaxy Note 9 – S Pen

Abbiamo pensato di riservare alla penna del Note 9 un capitolo a parte. La novità, in questo caso, è di grande rilevanza. La nuova S Pen, infatti, adotta il Bluetooth Low Energy e, dunque, è in grado di interagire con lo smartphone a distanza. In fase di presentazione Samsung ha suggerito alcuni esempi di utilizzo, come l’avanzamento delle slide in una presentazione, oppure la riproduzione a distanza di musica e video, o ancora l’attivazione della fotocamera ed il successivo scatto di una foto quando lo smartphone si trova appoggiato su un cavalletto. La nuova penna del Note diventa attiva a tutti gli effetti e migliora oltremodo la produttività dello smartphone. L’azienda, inoltre, ha affermato che che gli sviluppatori di terze parti potranno integrarne le funzionalità all’interno delle proprie applicazioni.

La scrittura portata su un altro livello

Avere il supporto al BLE vuol dire che il pennino ha una batteria interna, soggetta a consumo. L’azienda coreana ha previsto un sistema di ricarica che non va a minare la produttività: occorre inserire la S Pen nel suo alloggiamento, all’interno dello smartphone, per avere mezz’ora di autonomia o 200 clic con soli 40 secondi di ricarica.

Samsung Galaxy Note 9 – Uscita e prezzo

Il nuovo Note 9 sarà disponibile in Italia dal 24 agosto, ad un prezzo elevato. La versione con 6GB di RAM e 128GB di storage, infatti, verrà venduta a 1029 euro. Occorrerà sborsare 1279 euro per quella da 8GB di RAM e 512GB di memoria interna, espandibile tramite MicroSD. Le colorazioni a disposizione sono: Ocean Blue, Midnight Black e Lavender Purple.

Sono partiti i preordini, validi fino al 23 agosto, utili per accedere alla campagna trade-in di Samsung, la quale valuta fino a 600 euro il vecchio smartphone. Non è tutto qui. Solo per l’Italia, Samsung Galaxy Note 9 sarà possibile acquistarlo con la formula Smart Rent sul sito ufficiale, grazie alla quale i consumatori otterranno il nuovo device con un anticipo di 99 euro e un pagamento di 24 rate da 35,90 o 44,90 euro (versione da 128GB o 512GB). Il noleggio dello smartphone è comprensivo di copertura contro danni e furto.

Link Preordine

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: