In un quadro politico decisamente movimentato non è mai facile leggere tra le righe e la mossa degli USA, approvata da Trump, di concedere ad alcune aziende americane di vendere merce “non sensibile” a Huawei, è decisamente ambigua.

La notizia è stata riportata dal New York Times, pare che Donald Trump abbia dato il permesso ad alcune aziende di continuare il loro rapporto commerciale con Huawei per la vendita di alcune merci non particolarmente “sensibili”. Dal report non sono ancora chiari i dettagli del permesso di Trump ma una mossa del genere potrebbe essere una cortesia, una gentilezza, per poter procedere in maniera più fluida con le trattative della guerra commerciale tra USA e Cina.

Non andando troppo oltre il settore tecnologico che ci riguarda, non è ancora possibile immaginare un nuovo accordo tra Google e Huawei per quanto riguarda i servizi Google per il nuovo Huawei Mate 30 Pro, smartphone tanto atteso ma privo dei servizi Google per colpa del ban imposto da Trump che impedisce a Google di continuare a lavorare con Huawei.

Impossibile fare previsioni, questo è solo un primo segnale di quella che potrebbe essere o meno la risoluzione di un conflitto in cui Huawei è rimasta incastrata. Da non dimenticare la data del prossimo 19 Novembre, in quella data scadrà l’ulteriore proroga di 90 giorni concessa a Huawei dagli USA.

Via
Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome