Un nuovo standard per la sicurezza Wi-Fi è stato decretato dalla Wi-Fi Alliance. WPA3 offrirà nuove funzionalità che renderanno i nostri dati più sicuri utilizzando sia Wi-Fi pubblici che privati. Questo nuovo standard rappresenta un passo significativo per la sicurezza delle reti wireless.

Cos’è la WPA?

WPA è l’acronimo di Wi-Fi Protected Access, un insieme di regole progettate per proteggere il tuo router Wi-Fi. Se utilizzi la WPA sul tuo router l’accesso alla rete è protetto da una password. Quando inserisci la passphrase sul tuo telefono o laptop per accedere a un router Wi-Fi, viene confrontata la password con quella richiesta dal router e, se corrispondono, ti connette e gestisce la decrittografia dei dati .

Questo tipo di sicurezza (la password che usi non è realmente la password e genera solo un token che il router può verificare per validità) significa che nessuna informazione importante viene inviata in testo normale.

Quasi tutti noi utilizziamo WPA su Wi-Fi in questo momento. WPA2 è lo standard corrente, arrivato nel 2004 ha portato con sè un grande miglioramento rispetto a quello che usavamo prima, ma come tutte le cose, sta iniziando a mostrare la sua età. WPA3 affronta le maggiori criticità per cui è necessario aggiornare WPA2.

WPA 3 – Cos’è cambiato?

  • La password sarà molto più difficile da decifrare. Con WPA2 qualcuno può acquisire i dati che invii e ricevi da una rete Wi-Fi, quindi prova a decrittografarli utilizzando un attacco bruteforce(indovinando più e più volte finché non si azzecca) sulla tua password. Con WPA3 ogni password deve essere autenticata dal vivo, in tempo reale, dal router con cui stai cercando di connetterti.
  • Dispositivi IoT più facili da configurare. Configurare un dispositivo senza un display non è affatto facile. WPA3 presenta il “Wi-Fi Easy Connect” che ti consente di eseguire la scansione di un codice QR con un telefono sulla stessa rete. È come la WPS (Wi-Fi Protected Setup) ma senza tutte le vulnerabilità della sicurezza.
  • WPA3 significa che anche le connessioni aperte crittografano i dati tra te e il punto di accesso, ciò è di vitale importanza. In questo momento, con WPA2, se si va da qualche parte con un punto di accesso Wi-Fi aperto (uno in cui non è necessaria una password) i dati tra l’utente e il punto di accesso non sono crittografati. È così che qualcuno può vedere cosa pubblichi su Facebook (così come il tuo nome e la password quando accedi) se stai utilizzando il Wi-Fi da McDonald’s. Crittografare quel traffico è la soluzione migliore che potessimo ottenere.
  • Crittografia più potente per Wi-Fi di livello aziendale. La modalità personale WPA3 utilizzerà la crittografia a 128 bit per impostazione predefinita. La modalità Enterprise WPA3 utilizzerà la crittografia a 192 bit per impostazione predefinita e PSK (il sistema a chiave precondivisa) verrà sostituito con SAE

WPA 3 – Quando arriverà?

La cattiva notizia è che non potremo utilizzare la WPA3 presto. Le aziende che producono oggetti che usano il Wi-Fi, come un router, il telefono o gli accessori IoT, stanno lavorando per inserirla nei loro prodotti. Ciò significa che i nuovi prodotti – quelli che potremo acquistare l’anno prossimo nel 2019 la avranno. La Wi-Fi Alliance dice di aspettare fino al 2019 quando ci sarà un’adozione significativa di WPA3.

E il mio smartphone sarà compatibile? Difficile da dire, è certo che  WPA3 rinforzerà il livello di crittografia a un minimo di 128 bit, il che significa che ha bisogno di più potenza di elaborazione per calcolare in tempo reale. In altre parole, non è detto che il tuo telefono sarà abbastanza veloce per farlo.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: