Si continua a parlare di Xiaomi Mi 5s, il terminale della casa cinese che ancora deve vedere la luce e che dovrebbe possedere un hardware innovativo. Girano, infatti, notizie dell’adozione dello Snapdragon 821 cloccato a 2,4 GHz, della GPU Adreno 530, di 6 GB di RAM e di 256 GB di memoria interna UFS 2.0. Ma le notizie non terminano qui: difatti, dalla Cina arrivano news riguardante l’adozione del nuovo sensore per le impronte digitali sviluppato da Qualcomm.

Qualcomm Sense ID technology- Un nuovo sensore per guadagnare spazio

Come è possibile vedere dal video, la nuova tecnologia ad ultrasuoni della casa americana consente di scannerizzare il dito dell’utente e di realizzarne un modello in 3D. Ciò comporta una maggiore precisione della lettura e, soprattutto, la possibilità di lavorare attraverso differenti materiali (plastica, vetro, zaffiro ed altro). Questa nuova soluzione di Qualcomm consentirebbe a Xiaomi di eliminare il tasto fisico anteriore per la lettura delle impronte e di posizionare il sensore, invece, al di sotto del display. Per il riconoscimento, dunque, occorrerebbe posizionare il dito su qualsiasi punto del pannello.

Le voci ormai si fanno sempre più insistenti. Il nuovo device dovrebbe vedere la luce nelle prossime settimane. La speranza è che l’adozione di nuove tecnologie possa determinare un nuovo design, per stupire gli addetti ai lavori e non!

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: