Continuano ad aumentare inesorabilmente i numeri che riguardano gli appassionati di eSport. Si parla di un aumento di circa il 15% a carattere mondiale portando così il numero degli spettatori ad oltre 454 milioni di appassionati. Dato in crescita anche per il mercato italiano con un aumento degli utenti attivi di circa il 20% portando il valore totale sopra il milione delle persone.

Acer Esport H farm

Grazie a questi numeri in costante crescita è nata una partnership tra Acer for Education e H-FARM in un percorso guidato che vuole valorizzare e potenziare ancora di più il settore.

In tutto il globo ormai gli eSport sono considerati in molti paesi al pari di sport tradizionali. Partendo da quelli asiatici dove sono veri e propri lavori per molti giovani, passando per l’America e l’Europa dove grandi squadre sportive hanno investito ingenti somme in organizzazioni fiutando la crescita vertiginosa del settore; la Francia stessa ad esempio ha inserito i videogiochi competitivi nel programma di governo, certificandolo ufficialmente come un vero e proprio lavoro.

Diventare un e-player è diventato un sogno per molti giovani europei ed è finalmente considerato un titolo ambito visto la costante crescita del settore. Noi in Italia, nonostante siamo in ritardo rispetto all’Europa, registriamo una rapida espansione del fenomeno degli eSport con 350 mila fan attivi giornalieri, un dato maggiore del 35% rispetto al 2018.

La collaborazione tra Acer for Education e H-FARM e Microsoft è fra le prime ad inserirsi in questo settore con l’obiettivo di valorizzare gli esport, favorendo la loro diffusione e una maggiore consapevolezza sul loro mondo in maniera qualificata e guidata.

H Farm Acer

La prima iniziativa in comune è la master week completamente dedicata ai videogiochi competitivi inserita nel programma degli Sparx Summer Camp di H-FARM, a Ca’Tron (TV) dal 8 al 12 luglio, che accompagnerà i partecipanti, tra i 15 e i 18 anni, in un percorso di formazione con un team di educatori e professionisti, con il supporto tecnico di Acer con il brand dedicato al gaming Predator.

Tiziana Ena, PBU & Marketing manager di Acer Italia ha così commentato:

“Siamo molti soddisfatti della collaborazione con H-Farm che ci permette di poter diffondere gli esport in ambito education”

“In Acer crediamo che l’elemento più prezioso dell’informatica risieda nel potere di diffondere la conoscenza e lavoriamo per offrire ai giovani studenti tutti gli strumenti tecnologici di cui hanno bisogno oggi per avere successo nell’era dell’informazione.”

Una carriera negli esport, che può spaziare dal giocatore al manager, dall’analyst al caster fino al coach, rappresenta a tutti gli effetti un lavoro che fino a pochi anni fa era inimmaginabile, ma che oggi si sta già trasformando in realtà: ecco perchè la sinergia tra H-Farm e Acer for Education si svilupperà poi nella costruzione di un percorso strutturato
curricolare o extracurricolare con incontri e attività settimanali lungo tutto l’anno scolastico. Gli studenti, a partire da quelli di H-International School, avranno la possibilità
di frequentare dei corsi dedicati con l’obiettivo di educare i futuri professionisti del settore o aspiranti tali in un percorso bilanciato e responsabile.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome