A Cupertino quest’oggi sono piovuti tanti nuovi prodotti. Ci sono stati colpi di scena e novità rispetto alle indiscrezioni delle ultime settimane, soprattutto per quanto riguarda il design del nuovo Apple Watch Series 7. Vediamo i dispositivi nel dettaglio.

iPad 9° generazione

L’iPad di 9° generazione è il prodotto che nessuno si aspettava. Apple lo ha presentato a sorpresa, cercando di concentrare le attenzioni all’interno e non sul design.

D’altra parte, il nuovo iPad mantiene all’anteriore le stesse proporzioni display/scocca, ma all’interno integra il processore A13 Bionic, che garantisce miglioramenti prestazionali del 20% rispetto alla precedente generazione. La casa americana ha implementato anche un nuovo modulo fotografico da 12 Mp che integra a livello software la funzione Center Stage, che mantiene al centro dell’inquadratura il soggetto in tutte le situazioni e con ogni software, anche di terze parti.

Sono state mantenuti il pulsante Home, il connettore Lightning e le stesse dimensioni, in modo da rendere ancora attuali gli accessori in commercio. E’ compatibile con il nuovo iPad anche la Apple Pencil di 1° generazione.

iPad di nona generazione è già disponibile all’acquisto sul sito ufficiale di Apple, anche in Italia, con disponibilità prevista per il 24 settembre. Ecco i prezzi:

64 GB, Wi-Fi: 389€
64 GB, Wi-Fi + Cellular (4G): 529€

iPad Mini 6° generazione

Molto interessante il nuovo tablet di dimensioni contenute di Apple. L’iPad Mini di 6° generazione rompe con il passato ed implementa diverse soluzioni volte al miglioramento dell’esperienza utente. Innanzitutto il design, che riprende le linee dure e nette di iPhone 12, propone un display più ampio e cornici ridotte, nonostante le dimensioni siano molto contenute: 195,4 x 134,8 x 6,3 mm, per 293 grammi di peso (297 gr con 5G).

Il nuovo iPad Mini adotta un display da 8,3 pollici di diagonale Liquid Retina, con supporto alla tecnologia True Tone e con supporto allo spazio colore DCI-P3. Il nuovo tablet di Apple è consigliato per l’utilizzo in mobilità con ogni condizione di illuminazione, grazie ai 500 nits di luminosità che raggiunge il pannello.

Rimane lo sblocco sicuro del dispositivo con il Touch ID che, per ragioni di spazio dovute alla diminuzione delle cornici, è stato spostato sul pulsante di accensione e spegnimento posto nella parte superiore del display. Interessante anche il supporto alla Apple Pencil di seconda generazione che si attacca sul frame laterale del tablet e questo consente di avviare la ricarica wireless dell’accessorio.

Sotto la scocca batte il potente processore A15 Bionic che, stando ai dati rilasciati dalla casa madre, offre il 40% della capacità di calcolo in più rispetto al modello precedente e un miglioramento dell’elaborazione grafica dell’80%. Numeri davvero interessanti che dimostrano la straordinaria potenza del nuovo chip sviluppato da Apple stessa. Non manca poi il Neural Engine a 16 core che potenzia l’intelligenza di iPadOS 15, in uscita in questi giorni.

Il nuovo processore consente ad iPad Mini di supportare le reti 5G e il nuovo WiFi 6, mentre dal punto di vista fotografico garantisce la registrazione video in 4K ed il supporto all’ HDR, grazie anche all’adozione del nuovo sensore da 12 Mp con apertura f/1.8. iPad Mini di 6° generazione abbandona il cavo Lightining per abbracciare il connettore USB Type-C, soluzione che garantisce una maggiore compatibilità in fase di ricarica e un sensibile miglioramento nel trasferimento di file pesanti.

iPad mini di sesta generazionesarà disponibile in Italia in quattrocolorazioni (grigio siderale, rosa, viola e galassia) a partire da venerdì 24 settembre. Di seguito iprezzi:

  • 64 GB solo Wi-Fi: 559 euro
  • 64 GB 5G + Cellular: 729 euro
  • 256 GB solo Wi-Fi: 729 euro
  • 256 GB 5G + Cellular: 899 euro

Apple Watch Series 7

Apple Watch Series 7 doveva essere diverso esteticamente, invece mantiene legami estetici forti con le precedenti generazioni. I rumors dei giorni precedenti raccontavano di un nuovo smartwatch con linee nette e squadrate, in perfetta simbiosi con gli iPhone di nuova generazione, invece non è stato così.

Il design richiama da vicino i precedenti modelli, ma il display è stato migliorato nella luminosità e soprattutto nelle dimensioni. Ora il pannello prende tutta la superficie e piega fino ad immergersi nella cassa in metallo. Sono sparite, dunque, le cornici e questo ha permesso all’azienda di installare una tastiera QWERTY con supporto agli swype e di sviluppare nuovi interessanti quadranti. Il pannello risulta essere il 20% più ampio rispetto alla precedente generazione e la luminosità è migliorata del 70%.

Tra le altre caratteristiche si annoverano un nuovo cristallo anteriore a protezione dello schermo (il 50% più spesso rispetto a quello usato nell’Apple Watch Series 6) e la certificazione IP6X contro lo sporco e polvere. Il nuovo smartwatch di Apple risulta essere il 33% più veloce nel caricarsi e garantisce un’autonomia di circa 18 ore.

Lo smartwatch saràdisponibile in autunno a 399 dollari. La variante in alluminio è disponibile in cinque colorazioni, nero, ora, blu, rosso e verde scuro. Non mancano proposte più pregiate, vale a dire le varianti in acciaio inossidabile e titanio.

iPhone 13 e iPhone 13 Mini

iPhone 13 e 13 Mini sono finalmente ufficiali. Il design ricorda quello dei modelli di precedente generazione, ma le novità non mancano, a partire da un notch ridotto rispetto al passato (il 20% più piccolo) fino ad arrivare al modulo fotografico posteriore sviluppato in diagonale.

Il processore A15 Bionic elabora le immagini catturare da un doppio sensore posteriore:

  • 12 MP grandangolare: sensore 1,7um, cattura il 47% in più di luce, apertura f/1,6, lunghezza focale 26 mm, lente a 7 elementi e 100% Focus Pixel
  • 12 MP ultra grandangolare: f/2,4, lunghezza focale 13 mm, lente a 5 elementi, FOV 120°

I nuovi iPhone sono dotati del Sensor-Shift Optical Image Stabilization, che consente ai dispositivi di catturare immagini e video con qualità anche in mancanza di adeguata illuminazione e della Cinematic Mode, la funzione che permette all’utente di gestire in maniera precisa il fuoco durante le riprese. Entrambi gli smartphone consentono di effettuare video HDR con Dolby Vision in 4k a 60fps con entrambe le camere.

Parlando ancora di fotocamere, i nuovi iPhone 13 supportano lo Smart HDR 4, che riconosce fino a 4 persone nella scena e per ognuna di esse ottimizza parametri quali contrasto, tonalità della pelle e illuminazione, e gli stili fotografici, che permettono all’utente di personalizzare gli scatti con preset o settaggi manuali.

Apple ha lavorato anche sull’ottimizzazione della durata della batteria, che risulta superiore rispetto ai modelli precedenti e sul display. Nello specifico, sono stati implementati dei pannelli da 5,4″ e da 6,1″ nell’iPhone 13 Mini e in iPhone 13, con tecnologia Super Retina XDR e con un picco di 800 nit di luminosità, che diventano 1.200 nei contenuti HDR.

I nuovi dispositivi sono dotati di supporto alle reti 5G e di MagSafe, la tecnologia magnetica per la ricarica wireless e per l’implementazione di diversi accessori.

I nuovi iPhone 13 e 13 mini saranno disponibili in preordinea partire dalle 14:00 (ora italiana)di venerdì 17 settembre e potranno essere acquistati dal venerdì successivo, 24 settembre.

  • iPhone 13 mini:
    • 128 GB: 839€
    • 256 GB: 959€
    • 512 GB: 1.189€
  • iPhone 13:
    • 128 GB: 939€
    • 256 GB: 1.059€
    • 512 GB: 1.289€

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max

I veri flagship di Apple per il 2021 sono iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, come è stato sottolineato anche durante la kermesse. Apple ha cercato di differenziare le varianti Pro da quelle standard adottando innanzitutto l’acciaio inossidabile per i bordi, poi fotocamere nuove e una batteria molto capiente.

Dal punto di vista estetico non ci sono differenze rispetto ai modelli meno pregiati: il notch risulta essere il 20% più piccolo rispetto ai dispositivi del 2020, mentre il processore è il nuovo A15 Bionic. Interessante, però, l’implementazione nei Pro della tecnologia ProMotion per il display: lo schermo Super Retina XDR dei modelli più evoluti hanno un refresh rate variabile da 1 fino a 120Hz. La soluzione, adottata in primis negli Apple Watch, consente di garantire estrema fluidità e al contempo di risparmiare qualcosa in termini di durata della batteria. Le diagonali del display rimangono le stesse dell’anno scorso: 6,1 e 6,7 pollici.

Tutto il know-how di Apple in campo fotografico si trova nei nuovi iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max:

  • Principale: 12 MP, apertura f/1,5, pixel da 1,9 micrometri
  • Telefoto: lunghezza focale 77 mm, zoom ottico 3X
  • Ultra-grandangolare: apertura f/1,8, obiettivo a 6 elementi, modalità macro per soggetti con distanza minima di 2 cm, migliora fino al 92% rispetto alla precedente generazione per situazioni di scarsa illuminazione

Tutte le fotocamere supportano la modalità notturna, mentre dal punto di vista creativo non manca la Cinematic Mode, la funzione che consente all’utente di cambiare il punto di fuoco durante la registrazione video. E’ presente anche la tecnologia Sensor-Shift, che fornisce la stabilizzazione ottica sul sensore.

Rispetto al passato iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max hanno una maggiore durata della batteria (1,5 ore in più per iPhone 13 Pro e 2,5 ore in più per iPhone 13 Pro Max) e una maggiore potenzialità in ambito AI/machine learning.

iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max saranno disponibili all’acquisto in Italia a partire da venerdì 17 settembre, con consegne dal 24 settembre. Il taglio di memoria base rimane da 128 GB, e sarà disponibile un nuovo taglio da ben 1 TB.Di seguito i prezzi per il mercato italiano:

  • iPhone 13 Pro
    • 128 GB: 1.189€
    • 256 GB: 1.309€
    • 512 GB: 1.539€
    • 1 TB: 1.769€
  • iPhone 13 Pro Max
    • 128 GB: 1.289€
    • 256 GB: 1.409€
    • 512 GB: 1.639€
    • 1 TB: 1.869€

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.