Google ne ha parlato per gran parte della kermesse, per mostrare accuratamente il vero protagonista dell’evento. Si chiama Google Assistant ed è stato anticipato con il rilascio di Google Allo, ma oggi è stato presentato al massimo del suo potenziale. E’ un’evoluzione di Google Now, pensato per divenire il fulcro dell’esperienza del sistema operativo della casa di Mountain View.

Google Assistant – Interagire in modo evoluto

Google Assistant è integrato completamente all’interno di Android Nougat 7.1 ed è richiamabile tramite una pressione prolungata del tasto Home. E’ un assistente avanzato, in grado di estrapolare informazioni dalle frasi pronunciate dagli utenti e di adattarle in base al contesto. Ciò che ha stupito, in fase di presentazione, è la naturalezza del colloquio tra l’utente e Google Assistant, in grado anche di interagire con diverse applicazioni presenti all’interno dello smartphone; è possibile, difatti, dettare ed inviare messaggi di testo, calcolare tempi di percorrenza, effettuare prenotazioni ed altro.

Google Home – La casa secondo Google

https://www.youtube.com/watch?v=nWiIWyCeZso

Google Assistant non sarà solo presente nei nuovi smartphone Pixel, ma verrà integrato anche all’interno di Google Home, il centro nevralgico della casa immaginata da Google.

Si tratta di un dispositivo dotato di controlli touch, altoparlanti e microfoni per captare la voce ed assistere gli utenti. Proprio Google Assistant è il motore di tale dispositivo, in grado di riprodurre musica in streaming dai servizi popolari (YouTube, Pandora, Spotify, Google Music) e di svolgere ricerche su Wikipedia, per poi fornire risposte in modo colloquiale.

Tutto questo, dunque, rientra nell’ambito della domotica, che per la casa di Mountain View non comporta l’utilizzo dello smartphone: tutto è effettuato tramite comandi vocali. E’ possibile controllare la nuova Chromecast View e gestire le luci dell’abitazione, grazie ad importanti partnership come ad esempio quella con Philips.

Google Home è, però, un prodotto riservato al mercato statunitense, almeno per ora. Sarà disponibile al prezzo di 129 dollari con 6 mesi di YouTube Red inclusi nel prezzo.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: