Come sappiamo, tra qualche ora Google presenterà i suoi nuovi smartphone Pixel e Pixel XL, anche se a causa dei leak dei giorni scorsi rimane ormai ben poco da svelare. La linea di telefoni Google per il 2016 costituirà chiaramente il fulcro dell’evento, che avrà però come tema principale l’intera proposta hardware di Google. Abbiamo anticipato le novità riguardanti il nuovo digital media player Chromecast Ultra, ma non dobbiamo dimenticare che il colosso di Mountain View si prepara a scommettere anche sul mondo della realtà virtuale.

Google Daydream

Durante il Google I/O l’azienda americana ha svelato i primi dettagli del suo visore per la realtà virtuale, chiamato Daydream: con ogni probabilità, il dispositivo sarà presentato nel corso dell’evento di questo pomeriggio (notte italiana). Grazie a recentissime indiscrezioni provenienti da Variety, siamo in grado di anticipare il costo di Daydream VR, che si rivela estremamente interessante: la realtà virtuale di Google avrà infatti un costo di soli 79 dollari.

Anche l’erede di Google Cardboard si rivela quindi estremamente economico e veramente alla portata di tutti: con un prezzo simile, infatti, Daydream riesce persino ad essere più competitivo rispetto al visore Gear VR della rivale Samsung (che costa circa 20 dollari in più). Il visore VR di Google utilizza lo schermo del proprio smartphone come display, ma offre un controller dedicato per la navigazione simile a quello della Nintendo Wii.

Dal momento che Google ha lavorato con diversi OEM Android per la realizzazione del suo progetto Daydream, i nuovi smartphone Pixel non saranno gli unici supportati dal visore: si prevede infatti la compatibilità con diverse soluzioni di casa Huawei, Alcatel e, naturalmente, HTC, che oltre ad aver sviluppato Pixel e Pixel XL ha collaborato con Google proprio per la realizzazione del suo nuovo visore VR. Google Daydream VR dovrebbe essere commercializzato entro la fine del mese di ottobre.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: