Si è conclusa da pochi giorni la conferenza HUAWEI Connect 2021 che nell’arco di più giornate ha presentato la visione del mondo tecnologico secondo HUAWEI.

In particolare in questa occasione David Wang, Huawei Executive Director e Presidente ICT Products & Solutions, ha svelato sette innovazioni che Huawei sta lanciando sul mercato, tra cui una Sala riunioni digitale per la collaborazione a distanza, la prima soluzione di rete IP deterministica per rendere le fabbriche digitali e H-OTN per guidare la rivoluzione nella sicurezza delle reti di produzione.

Si tratta di innovazioni che si rivolgono principalmente al mercato aziendale e industriale, dove le alte prestazioni e la sicurezza sono un punto cruciale per sviluppare questi nuovi ecosistemi.

Wang ha commentato durante l’evento:

“Ogni ricercatore qui in Huawei vive e respira innovazione ogni giorno. Qualunque cosa accada, l’innovazione è costante. La nostra capacità di innovazione nelle infrastrutture digitali si concentra su nuove scoperte relative alle teorie e agli algoritmi di base, benefici delle tecnologie, architettura tecnica, architettura di prodotto, velocità di sviluppo dell’industria, nuovi trend, nascita di nuovi settori e molto altro. Huawei continuerà a impegnarsi per l’innovazione delle infrastrutture digitali e per la creazione incessante di valore per clienti e partner, oltre a lavorare senza sosta per costruire un mondo completamente connesso e intelligente”.

Vediamole meglio insieme nel dettaglio:

La sala riunioni digitale secondo HUAWEI

Sale riunioni digitali in grado di connettere tutto il mondo grazie ad un onnipresente gigabit e una collaborazione priva di interruzioni. Questa è la concezione di HUAWEI per i meeting del futuro dove al centro troviamo Airengine 6761 e IdeaHub che sono i nuovi “Office Twins” di Huawei.

Airengine 6761 è il prodotto Wi-Fi 6E con le più alte prestazioni del settore pensata proprio per le aziende, grazie ad un accesso utente istantaneo e sicuro, una latenza di interazione fino a 10 millisecondi e un trasferimento di file ultraveloce a 1000 Mbps. Il design 6-in-1 di Ideahub, che invece rientra negli strumenti di futura generazione per un ufficio smart, può essere utilizzato come proiettore, lavagna, computer, endpoint di conferenza, altoparlante e microfono, consentendo una collaborazione priva di spiacevoli interruzioni indipendentemente dalla diversa collocazione.

Huawei Optixsense per accelerare l’ispezione delle condutture

Huawei Optixsense EF3000 è il primo sensore ottico prodotto dell’azienda della famiglia Optixsense. Nasce per permettere l’ispezione di gasdotti e oleodotti senza la presenza di uno staff dedicato.

Optixsense utilizza un esclusivo processore di segnale digitale ottico (oDSP, optical Digital Signal Processor) e un nuovo motore di analisi dell’ondulazione delle vibrazioni per l’identificazione automatica degli incidenti. Come accennato l’obiettivo di questo dispositivo è quello di semplificare le ispezioni degli oleodotti e dei gasdotti ma in futuro i prodotti Optixsense supporteranno anche altri settori, grazie al monitoraggio della temperatura, della pressione e della qualità dell’acqua.

Optixsense raggiunge una precisione del 97%, diversamente dalla media del settore che si attesta intorno al 60%-80%.

La prima soluzione di rete IP deterministica del settore

I sistemi di controllo industriale richiedono livelli estremamente bassi di latenza di rete e di variazione delle caratteristiche del segnale e ovviamente le reti domestiche e molte delle attuali infrastrutture aziendali non sono ancora pronte per questo scenario.

Cloudengine S6730-H-V2

Huawei ha presentato tuttavia la prima soluzione di rete IP deterministica del settore in grado di fornire prestazioni di rete end-to-end garantite per supportare i controlli industriali. Nel dettaglio, questa soluzione utilizza interruttori Cloudengine S6730-H-V2 e router Netengine 8000 M8. Le innovazioni di Huawei nell’ingegneria dei sistemi IP e degli algoritmi forniscono una latenza single-hop a livello di microsecondi e mantengono le variazioni entro 30 microsecondi da un punto all’altro, indipendentemente dal numero di salti.

Questa soluzione, supportando una rete multi-hop di decine di migliaia di nodi, può così garantire prestazioni deterministiche di rete IP a una piccola officina, una fabbrica o anche più stabilimenti. Infine può supportare il controllo centralizzato e da remoto delle linee di produzione situate a migliaia di chilometri di distanza.

H-OTN per guidare la rivoluzione nella sicurezza delle reti di produzione

Durante l’evento HUAWEI connect è stato presentato anche H-OTN, ovvero il primo dispositivo ottico convergente del settore che supporta le tecnologie hard pipe e che introduce un’innovativa architettura OTN Point-to-Multipoint (P2MP) per le reti di accesso.

Huawei H-OTN sarà in grado di fornire reti di comunicazione altamente affidabili, con latenza ultra-bassa e O&M semplificate, con l’obiettivo di supportare la trasformazione digitale in settori come quello dell’energia elettrica o dei trasporti

Questo grazie ad elevati standard di sicurezza e allo stesso tempo riduce anche la latenza di almeno il 60% rispetto a prodotti analoghi ed a soluzione di rete IP leader del settore per abilitare la pianificazione delle risorse di calcolo transregionale.

Questa soluzione combina gli switch data center Cloudengine 16800 e i router Netengine 8000 F8 WAN di Huawei. Grazie all’algoritmo intelligente & lossless 2.0 e all’algoritmo grafico cloud intelligente, questa innovazione di Huawei è in grado di implementare reti di data center dalle vastissime dimensioni che collegano fino a 270.000 server, tre volte più grandi della media del settore. Inoltre azzera anche il rischio di perdite di pacchetti su Ethernet, riduce la latenza del 25% e offre un instradamento intelligente a seconda del tipo di servizio cloud e del fattore di risorse cloud-network, migliorando così l’efficienza di trasmissione del 30%.

OceanStor Pacific per l’analisi dei dati (HPDA, High Performance Data Analytics)

OceanStor Pacific è il primo storage per HPDA distribuito del settore, che dimostra gli enormi progressi fatti nell’architettura tecnica, tra cui i flussi di dati adattivi grandi e piccoli di tipo I/O, l’indicizzazione convergente per dati non strutturati, gli hardware ad alta densità e gli algoritmi EC.

Con questa soluzione, una singola unità di archiviazione può rendere l’analisi dei dati più efficiente del 30%, supportando carichi di lavoro ibridi attraverso l’elaborazione ad alte prestazioni (HPC, High-Performance Computing), l’analisi dei Big Data e l’AI computing, e superando le prestazioni, il protocollo e le barriere di capacità che in genere limitano l’HPDA. OceanStor Pacific è già stato utilizzato nei giacimenti petroliferi ed è pronto ad accelerare la trasformazione digitale dell’esplorazione di petrolio e di gas creando pozzi e giacimenti petroliferi digitali.

Huawei CC Solution per implementare la prima piattaforma pubblica diversificata di servizi di elaborazione del settore

Huawei CC Solution aiuta i clienti a implementare piattaforme pubbliche che forniscono una potenza di calcolo diversificata.

È stata progettata tenendo a mente tre diversi scenari: centri di calcolo IA, centri di calcolo ad alte prestazioni e grandi data center integrati. Questa soluzione di HUAWEI presenta quattro vantaggi rispetto alle soluzioni tradizionali: l’elaborazione diversificata, l’implementazione rapida, l’utilizzo efficiente e il servizio on-demand. Questa soluzione, già in uso in diversi progetti, sta alimentando distretti industriali dotati di cluster di calcolo e sostenendo la trasformazione digitale di innumerevoli industrie.

Queste sono solo alcune delle novità presentate da HUAWEI in occasione dell’evento. Per maggiori informazioni su HUAWEI CONNECT 2021 è possibile visitare il sito web dedicato.


Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.