Huawei lancerà il suo nuovo phablet Mate 9 entro la fine dell’anno, e quando lo farà, ci troveremo di fronte all’ennesimo dispositivo dotato di doppio modulo fotografico posteriore. Tuttavia, a differenza di quanto accaduto con il P9, il P9 Plus e l’ancora più recente Honor 8, le due fotocamere posteriori del Mate 9 beneficeranno anche di un sistema di stabilizzazione ottica dell’immagine. Stando a quanto è stato possibile ricavare dalle indiscrezioni degli ultimi giorni, anche Apple, con l’ormai nascituro iPhone 7 Plus, si aggiungerà alla lista dei produttori che hanno presentato un terminale dual-camera.

Come già accaduto con i device della linea P9 (ad esclusione del modello Lite), Huawei sfrutterà per il suo nuovo phablet la propria partnership con Leica. La differenza principale tra Mate 9 e iPhone 7 Plus, quindi, è da ricercarsi nella natura dei singoli sensori: Huawei fornirà il suo phablet di un sensore RGB e di uno monocromo sul solco del P9, mentre Apple si avvarrà invece di due unità a colori.

huawei mate 9

Apple, però, potrebbe non essere riuscita nell’intento di attrezzare entrambi i sensori dell’iPhone 7 Plus con un sistema di stabilizzazione dell’immagine (OIS) a causa di un problema di interferenza magnetica. Non è chiaro se anche l’azienda cinese sia incorsa nel medesimo problema e, in tal caso, se riuscirà a trovare una soluzione per il suo Mate 9. Per quanto riguarda Apple l’arcano durerà ben poco, dato che i nuovi melafonini verranno presentati domani durante il Keynote di settembre.

Ad ogni modo, il futuro phablet flagship di Huawei dovrebbe contare su due altre importanti novità: il chipset proprietario di prossima generazione Kirin 960, e la nuova versione dell’interfaccia utente Emotion UI, vale a dire EMUI 5.0 su base Android 7.0 Nougat. Con ogni probabilità, saranno a disposizione anche da 4 a 6GB di memoria RAM e il supporto per la connettività LTE Cat. 12.

Via

Partecipa alla discussione