Honor in controtendenza con il mercato, con i competitors. Nella maniera giusta, quella che piace ai consumatori. Prodotti dalla qualità sempre più elevata ad un prezzo sempre più basso.

La rappresentazione fisica della filosofia Honor si chiama Honor 10. Ha il notch, un sensore di impronte digitali ad ultrasuoni e un colore psichedelico. Spoiler, il prezzo è giusto.

Videoreview Honor 10

Unboxing Honor 10

Honor 10 Unboxing

Unboxing classico, tranquillo, in totale disaccordo con i colori di Honor 10. Oltre al device, c’è il gradito caricatore rapido, il cavo usb type c e scavando tra la manualistica e la garanzia, c’è una cover in silicone per mettere subito al sicuro Honor 10.

Scheda tecnica Honor 10

Honor 10 scheda tecnica

Scheda tecnica abbastanza pompata per Honor 10 con il processore Kirin 970 con NPU per l’intelligenza artificiale, il tutto supportato da 4 GB di RAM e 64/128 GB di memoria interna. Ecco la scheda tecnica completa di Honor 10:

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema OperativoAndroid 8.1 Oreo EMUI 8.1
Dimensioni149.6mm x 71.2mm x 7.7mm
Peso153 grammi
CPUKirin 970
GPUMali-G72 MP12
RAM (GB)4 GB
Memoria interna (GB)64 GB
Pollici Display5.84
Risoluzione Display2220 x 1080 pixel
Tipologia DisplayIPS LCD 19:9
Megapixel Fotocamera24
Capacita batteria (mAh)3400

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Honor 10.

Design Honor 10

Honor 10 design

Definire psichedelico questo Honor 10 è dir poco. La colorazione Phantom Green è unica nel panorama smartphone sempre più noioso con le classiche colorazioni. Se lo si osserva frontalmente è un verde acqua, basta inclinarlo per vedere il colore evolvere in blu attraverso delle strisce di luce. Ad angolazioni nemmeno troppo estreme, il colore Honor 10 diventa viola.

Se vi siete persi in questo mare di colori, state tranquilli, esistono versioni più sobrie ma è un vero peccato non dare una chance a queste sperimentazioni di Honor. Verde, blu, nero o grigio, il risultato non cambia. Honor 10 è molto bello.

Honor 10 design

Il suo design è enfatizzato da un vetro posteriore curvo che si ricollega a quello frontale grazie ad un solido profilo in alluminio. La costruzione è ottima, non c’è nessun punto debole o difetto di assemblaggio.

Honor 10 design

Honor 10 risulta decisamente comodo da utilizzare (forse tra gli smartphone moderni tra i più comodi in assoluto), le cornici sono state ottimizzate in maniera giusta spingendosi verso l’alto integrando un notch che racchiude la capsula auricolare, i sensori e la camera frontale. Unico appunto da fare ad Honor 10 è il suo sensore di impronte digitali, decisamente più lento rispetto ad Honor 9.

Honor 10 sensore impronte digitali

C’è un motivo per la sua lentezza, è stato spostato sotto il vetro della scocca frontale, funziona ad ultrasuoni. C’è bisogno di maggior precisione e pressione per lo sblocco. Nulla di drammatico, potrà capitare di dover ripetere la pressione, sempre se non attivo il Face Unlock che sblocca lo smartphone alla velocità della luce (di giorno, di notte fa fatica).

Display e audio Honor 10

Honor 10 display

Il notch si può nascondere, non è nemmeno troppo invasivo nei contenuti multimediali. Nascondendo il notch ci si rende conto che i neri di questo pannello da 5.8″ FullHD+ in 19:9 non sono profondissimi.

Honor 10 notch

La tecnologia è IPS, storicamente questa tipologia di pannello preferisce bianchi molto puliti rispetto a neri profondi. Non è un problema, tra LCD e OLED è solo una questione di gusti. Honor 10 riproduce colori molto naturali senza perdere quel tocco di vivacità che fa sempre piacere nella visioni di contenuti multimediali. Un display molto piacevole, luminoso che sfigura solo messo a fianco di soluzioni OLED molto più costose.

Honor 10 audio

Honor 10 offre una soluzione audio mono ma salva dal suo destino il jack audio che è ancora presente, ottima notizia. Lo speaker posto in basso, è facile da ostacolare con la mano ma offre un volume alto quanto basta, ricco di tonalità e onestamente pulito. Honor 10 è una soluzione “compatta” per godere facilmente di contenuti multimediali in qualsiasi circostanza, il lavoro di ottimizzazione delle cornici ha reso possibile definire un 5.8″ come compatto.

Utilizzo Honor 10

Honor 10 utilizzo

La combinazione software per Honor 10 è composta da Android 8.1 Oreo nascosto dalla EMUI in versione 8.1. Nessuna novità per la storica interfaccia di Honor che per questo smartphone adotta un tema “leggermente” più vicino al Material Design.

In ogni caso, esteticamente la EMUI sente il peso del tempo, Honor dovrebbe impegnarsi di più nello sviluppo di una grafica più moderna e organica. Non basta il bellissimo live wallpaper in tema con i colori della scocca di Honor 10.

Della EMUI si può dire di tutto tranne che sia lenta, tutt’altro. Honor 10 spinto dal processore Kirin 970 è molto veloce in ogni operazione quotidiana. Riuscirà ad aprire senza nessuna incertezza tutte le applicazioni più pesanti. Ogni tanto si avverte qualche piccolo microlag, raramente si percepiscono temperature un pizzico più alte della norma. Chiaro, il software deve essere ancora affinato.

Un altro punto a favore della EMUI, è la gestione energetica. Honor 10 con la sua batteria da 3400 mAh riesce a reggere una giornata di utilizzo impegnativo senza preoccupazioni. Non si tratta solo di ottimizzazione software precisa per la batteria ma anche di un segnale telefonico decisamente stabile. Honor 10 ha una ricezione mostruosa, la qualità in capsula non è così entusiasmante ma se state cercando un vero telefono, lui è una scelta sensata.

Fotocamera Honor 10

Honor 10 fotocamera

AI Camera per Honor 10. Intelligenza artificiale, enorme mole di dati elaborati dalla NPU per riconoscere le scene ed applicare ottimizzazioni e regolazioni live. Purtroppo su Honor 10, l’intelligenza artificiale non si spinge oltre come sul cugino costoso Huawei P20 Pro.

Huawei P20 Pro recensione
Recensione Huawei P20 Pro - Il vero flagship premium
Huawei is on fire: P20 Pro è assalto puro alla fascia premium. Verrà conquistata, è una storia già scritta.

Intelligenza artificiale a parte, Honor 10 scatta buonissime fotografie grazie alla sua dual camera da 16 Megapixel f1.8 RGB + 24 Megapixel f1.6 B&W. Il sensore in bianco e nero serve per donare informazioni al sensore principale, serve per fare scatti in bianco e nero nativi e per simulare l’effetto bokéh.

Honor 10, di giorno, quasi sorprende con un range dinamico vasto e una grande quantità di dettaglio catturato. L’esposizione è sempre giusta e in condizioni difficili c’è l’intelligenza artificiale che regola al meglio lo scatto. In interni le prestazioni restano di buon livello mentre il tutto cala quando la luce diventa meno presente.

Honor 10 fotocamera

Sia chiaro, Honor 10 non scatta male di notte ma non riesce ad esprimersi al meglio. La messa a fuoco diventa più lenta, la gestione delle luci si fa più macchinosa e c’è un filo di rumore video che, evidentemente, l’intelligenza artificiale non riesce a contenere. La registrazione dei video si spinge fino al 4K ma la stabilizzazione è assente.

Se siete amanti dei selfie, Honor 10 monta una fotocamera da ben 24 Megapixel sulla parte frontale che raccoglie tantissimo dettaglio di giorno ma restituisce dei colori un po’ troppo piatti. C’è l’impressione che il filtro bellezza sia attivo anche quando disabilitato.

Ecco qualche sample fotografico di Honor 10 (immagini ridimensionate):

Conclusioni Honor 10

Honor 10 offerte

Honor ha fatto centro, come da tradizione. Honor 10 è uno smartphone in grado di funzionare alla grande negli aspetti fondamentali della routine quotidiana: batteria, ricezione, prestazioni ed ergonomia.

Parte dalle basi e si esalta con un design di prima classe, frutto di coraggio e voglia di sperimentare. Il colore Phantom Green non annoia mai, sembra essere diverso ogni volta che lo si utilizza. La voglia di sperimentare si ritrova anche nella parte frontale con il sensore di impronte digitali nascosto sotto il vetro e un notch piccolo piccolo per ottenere maggior display.

I dettagli fanno la differenza tra Honor 10 e i competitors da 1000 Euro, il display IPS e la dual camera con AI non possono reggere il confronto. Il punto è un altro, questi due fattore valgono davvero l’enorme differenza di prezzo? Probabilmente no.

La forza di Honor 10 è in quel “probabilmente”, è uno smartphone che ti fa chiedere perché spendere di più. Se questa domanda giunge in mente, Honor è riuscita nel suo intento. Come? Grazie al prezzo. Honor 10 parte da 399 Euro per la versione da 64 GB fino a 449 per la versione da 128 GB. Ad onor del vero si sta già assistendo ad una corsa verso il basso, pochi giorni fa era su Amazon a 319 Euro. Ho detto tutto.

Offerte Honor 10

Pro

  • Design
  • Ergonomia
  • Prezzo

Contro

  • Foto in notturna
  • Audio

Scatti e video realizzati con Canon 80D – Acquista su Amazon

I nostri voti

Design9
Display8
Audio7
Utilizzo8
Autonomia8
Fotocamera7.5
Rapporto qualità-prezzo9.5
Voto finale8.1

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: